logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2022/2023
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 052798 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE SEZ.2
Docente Ciancia Mariana , Goldoni Katia , Ronchi Marco
Cfu 18.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1162) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZA052798 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE SEZ.2

Obiettivi dell'insegnamento

Scopo del Laboratorio di Sintesi Finale è quello di fornire gli strumenti utili per interpretare in modo critico le tematiche del progetto nel piu ampio contesto delle trasformazioni culturali, sociali e tecnologiche (fenomeni sociali altamente controversi, nuovi stili di vita, nuove modalità di relazione con il territorio, nuovi scenari tecnologici e di comunicazione strategica). Gli studenti saranno chiamati ad elaborare un progetto di comunicazione cha abbia il carattere del sistema e restituisca la complessità del tema affrontato ad una pluralità di possibili interlocutori.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende i processi, metodi e strumenti per interpretare in modo critico le tematiche del progetto nel piu ampio contesto delle trasformazioni culturali, sociali e tecnologiche;
- sa elaboare un progetto di sistema prestando attenzione al complesso degli aspetti culturali, strategici, funzionali, tipologici, strutturali e tecnici.
- in autonomia e in gruppo, aperto alla interdisciplinarietà, opera e comunica le scelte progettuali operate, sviluppando attitudini alla negoziazione, al teambuilding, all'assunzione di leadership e alla gestione del conflitto


Argomenti trattati

Tema:  Design è trasformazione. Keyword: digital transformation

Il mondo è in trasformazione e le imprese stanno subendo questo continuo cambio di paradigma. Per rimanere competitive in un mercato sempre più globale hanno bisogno di raccontarsi in modo efficace coinvolgendo i target interni e le audience esterne all’interno della loro narrazione di marca. Il tessuto produttivo italiano, composto prevalentemente di PMI, non ha sempre la consapevolezza di questa necessità e fa fatica ad inserire in modo sistemico la comunicazione come asset competitivo in grado di sbloccare la trasformazione. Un’azienda che non è in grado di narrarsi, però, è un’azienda che non solo fa fatica ad ampliare il proprio target di riferimento, ma che non è nemmeno in grado di creare team interni coesi ed essere di conseguenza attrattiva per le nuove risorse. Quale tipo di contributo può dare il design della comunicazione per supportare la PMI nell’affrontare la trasformazione in atto?

Obiettivi del laboratorio
A seguito di incontreranno e dialoghi diretti con professionisti delle PMI, gli studenti dovranno:
Progettare e sviluppare strategie multicanale basate sull'ascolto (identificazione dei bisogni - marketing) e sul racconto (narratività e tecniche di storytelling - comunicazione) per la PMI. 
Partendo dalla ricerca, gli studenti progetteranno una strategia basata sullo storytelling e produrranno prodotti audiovisivi per rispondere ai bisogni emersi. 

Attività del laboratorio 
Fase 1 | ASCOLTO | Che cos’è la trasformazione, quali sono i bisogni alla base della trasformazione e come abilitare la trasformazione grazie al metodo Imagislab (Ronchi, Ciancia, 2019).
Fase 2 | STRATEGIA | Come rispondere ai bisogni alla base della trasformazione e come abilitarla tramite gli strumenti del marketing e della comunicazione; quali sono i temi/trend che stimolano la trasformazione.
Fase 3 | NARRAZIONE E STORYTELLING AUDIOVISIVO | Come raggiungere gli obiettivi di marketing e comunicazione mediante l’utilizzo dello storytelling; l’audiovisivo come strumento privilegiato nel coinvolgimento del target
Oltre a queste tematiche gli studenti avranno la possibilità di sviluppare le proprie competenze soft con particolare riferimento alla relazione con il cliente e al public speaking.

Output
Output richiesti per ciascun gruppo:

CONSEGNA FASE  1 | ANALISI (10 ottobre):
Report di analisi: indagine sui temi/trend che stimolano/spingono la trasformazione nelle PMI
Report ascolto azienda: individuazione bisogni, pain point e best practice.
Identificazione obiettivo strategico: definizione obiettivo strategico che guiderà la FASE 2

CONSEGNA FASE  2 | STRATEGIA (3 novembre):
Identità e posizionamento: individuazione del target, del posizionamento di comunicazione e individuazione del concept
Media mix: definizione dei canali di comunicazione
Content Strategy: linee guida strategiche per la distribuzione dei contenuti.

CONSEGNA FASE  3 |CONSEGNA FINALE | NARRAZIONE E STORYTELLING AUDIOVISIVO (19 dicembre):
Narrazione e Storytelling: identificazione del brand character, definizione  degli elementi narrativi, del linguaggio e delle tecniche del racconto
Audiovisivo: produzione di contenuto/i audiovisivo/i come output privilegiato per coinvolgere il target scelto
Presentazione: presentazione in grado di raccontare alle PMI i risultati del laboratorio e di promuovere lo storytelling nella trasformazione di business delle PMI.


Prerequisiti

Per accedere alla frequenza del Laboratorio di Sintesi Finale è richiesto il superamento dei Laboratori di 1° anno.


Modalità di valutazione

La frequenza è obbligatoria.

Il percorso di laboratorio si articola attraverso esercitazioni intermedie, soggette per lo più a revisioni dei docenti, peer evaluation ed altre modalità di socializzazione degli avanzamenti di progetto all'interno della classe e con interlocutori esterni: il laboratorio infatti dà molto spazio alle revisioni di progetto e prevede delle presentazioni intermedie e attività di esercitazione. Il voto finale terrà conto dell'intero percorso di crescita dello studente, prendendo in considerazione i feedback forniti dai docenti durante le revisioni e in relazione alle esercitazioni intermedie e del progetto finale, quale risultato del percorso compiuto. Infine, verrà presa in considerazione la partecipazione attiva del singolo studente al laboratorio e al lavoro di gruppo.

Criteri di valutazione

Ogni esame verrà valutato sulla base dei seguenti criteri:
Ricerca e analisi. Viene valutato l'approfondimento della ricerca sul tema e la capacità di raccogliere dati e fonti pertinenti; capacità di identificare supporting evidence e insight pertinenti e originali.
Strategia.Viene valutata la capacità di fornire risposte strategiche rispetto ai bisogni del cliente, alle supporting evidence e agli insight, nella specifica elaborazione di obiettivi, tempi, fasi progettuali e risultati attesi.
Creatività/Execution.Viene valutato il concept e la capacità di tradurlo sia dal punto di vista visivo, che del copy. Vengono valutate le soluzioni creative e le capacità tecniche di realizzazione dei contenuti.
Pitch. Viene valutata la capacità di sintesi e di retorica della presentazione. La valutazione finale risulterà dalla media delle tre valutazioni, ma anche dalla valutazione del percorso che ciascun gruppo avrà maturato nel corso del laboratorio, sviluppando  o meno capacità di ascolto, partecipazione, proattività, spirito critico, capacità di collaborare all’interno del gruppo.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaAlessandro Santambrogio, Roivolution. Gestire la multicanalita' e incrementare il business con l'ecosistema di comunicazione, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2016, ISBN: 8891729159
Risorsa bibliografica facoltativaHerry Jenkins, Sam Ford, Joshua Green, Spreadable media. I media tra condivisione, circolazione, partecipazione, Editore: Apogeo, Anno edizione: 2013, ISBN: 9788838789946
Risorsa bibliografica obbligatoriaMariana Ciancia, Transmedia Design Framework. Un approccio design-oriented alla Transmedia Practice, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2016, ISBN: 9788891740274
Risorsa bibliografica facoltativaMaurizio Matrone, Davide Pinardi, Narrativa d'impresa. Per essere ed essere visti, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2013, ISBN: 9788820440695
Risorsa bibliografica facoltativaMariana Ciancia, Katia Goldoni, Enhancing the crowd. Audience e creativita' diffusa nei processi produttivi audiovisivi, Editore: Cinergie, Anno edizione: 2013 http://www.cinergie.it/?p=3184
Risorsa bibliografica facoltativaBertolotti E., Daam H., Piredda F., Tassinari V. (editors), The Pearl Diver. The designer as storyteller, Editore: DESIS Network - Dip. di Design, Anno edizione: 2016 https://archive.org/details/ThePearlDiver_DESIS
Note:

Il libro ¨ scaricabile liberamente

Risorsa bibliografica facoltativaMichael Lewrick, Patrick Link, Larry Leifer, The Design Thinking Playbook: Mindful Digital Transformation of Teams, Products, Services, Businesses and Ecosystems, Editore: John Wiley & Sons Inc, Anno edizione: 2018, ISBN: 1119467470
Risorsa bibliografica obbligatoriaTim Brown, Change by Design, Revised and Updated: How Design Thinking Transforms Organizations and Inspires Innovation, Editore: Harper Business, Anno edizione: 2019, ISBN: 0062856626
Risorsa bibliografica obbligatoriaSusan David, Get Unstuck, Embrace Change and Thrive in Work and Life, Editore: Penguin, Anno edizione: 2017, ISBN: 9780241976586
Risorsa bibliografica facoltativaAdam Grant, Give and Take: Why Helping Others Drives Our Success, Editore: Orlon, Anno edizione: 2014, ISBN: 9781780224725
Risorsa bibliografica facoltativaJames Kerr, Legacy: 15 Lessons in Leadership: What the All Blacks Can Teach Us About the Business of Life, Editore: Constable & Robinson Ltd., Anno edizione: 2013, ISBN: 9781472103536
Risorsa bibliografica obbligatoriaMarco Ronchi, Mariana Ciancia, Digital transformation. Metodi e strumenti per guidare l'evoluzione digitale delle imprese attraverso design, marketing e comunicazione, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2019, ISBN: 889178141X
Risorsa bibliografica facoltativaFrancesca Piredda, 'Co-designing media at the local level: the Social TV framework'. In Fassi, D., Landoni, P., Piredda, F., Salvadeo, P. (editors), Universities as Drivers of Social Innovation, Editore: Springer, Anno edizione: 2020, ISBN: 9783030311162
Risorsa bibliografica facoltativaPiredda F., Ciancia M., Venditti S., 'Social Media Fiction. Designing Stories for Community Engagement'. in Schoenau-Fog H., Bruni L. M., Louchart S., Baceviciute S. (eds.), Interactive Storytelling. 8th International Conference on Interactive Digital Storytelling, Copenaghen, Denmark, 30-December 4, 2015-Proceedings, Editore: Springer, Anno edizione: 2015, ISBN: 9783319270357
Risorsa bibliografica facoltativaBorzacchiello P., Basta dirlo, Editore: Mondadori, Anno edizione: 2021

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
120:00
180:00
Esercitazione
30:00
45:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
9:00
13:30
Laboratorio Di Progetto
21:00
31:30
Totale 180:00 270:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.8.0 / 1.8.0
Area Servizi ICT
03/12/2022