logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2021/2022
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 051610 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA
Docente Corradi Emilia , Limongelli Maria Giuseppina , Salomon Laurent
Cfu 14.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1217) ARCHITETTURA E DISEGNO URBANO - ARCHITECTURE AND URBAN DESIGNADUAZZZZB051610 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

Obiettivi dell'insegnamento

Il Laboratorio propone agli allievi un’esperienza complessa, nella quale convergono operativamente le diverse componenti del progetto di architettura: da quelle contestuali, alle quelle tipologiche e funzionali, a quelle costruttive, espressive e formali. Al centro è la dimensione conoscitiva dell’impegno progettuale nel rapporto con la realtà. A tale scopo gli allievi sono guidati: in primo luogo a conoscere e interpretare il contesto di applicazione del progetto, orientarsi nel dibattito intorno alle alternative di intervento tese a governare le trasformazioni insediative in atto, stabilire specifiche correlazioni fra architettura e struttura insediativa; in secondo luogo a compiere una ricerca sperimentale intorno a tipologie e figure, correlando fra loro composizione architettonica, progettazione architettonica e caratteristiche tecniche dei manufatti. 

L’insegnamento ha come obbiettivo il progetto di un organismo architettonico sviluppato alle diverse scale, dal disegno alla scala urbana fino a quello di dettaglio, controllandone il processo di definizione formale in rapporto alle tecniche e ai materiali adottati, e al programma funzionale.

Nell’ambito del progetto, viene affrontata la concezione del sistema strutturale in presenza di azioni sismiche, che acquisisce particolare interesse in quanto richiede di individuare un efficace sistema di controvento e di organizzare, in generale, un sistema resistente tridimensionale, con caratteristiche di regolarità in pianta e in elevazione.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:

- conosce e comprende le tecniche e gli strumenti del progetto di architettura;

- conosce e comprende i principi dell’ingegneria strutturale sismica;

- è in grado di compiere un’impostazione critica a tutte le scale necessarie di un progetto di architettura con gradi avanzati di specializzazione e approfondimento;

- è in grado di compiere un’analisi critica dei luoghi e dei contesti nello stretto rapporto fra edificio e città, storia e gusto, tecnica e funzione dell’architettura;

- è in grado di elaborare soluzioni progettuali coerenti con il luogo e il contesto, anche in ambiti urbani complessi;

- è in grado di applicare i principi dell’ingegneria strutturale sismica nel progetto di architettura.


Argomenti trattati

Il Laboratorio di Progettazione IB, laurea Magistrale, ha come obiettivo di fornire allo studente gli strumenti necessari per integrare consapevolmente i concetti teorici nel suo iter progettuale. Grazie a questo percorso pedagogico potrà far emergere le relazioni che s’instaurano tra una posizione teorica e le trascrizioni semantiche specifiche al suo progetto.
Tale conoscenza è utile sia nel campo del design architettonico, sia in quello dell'analisi di opere costruite, sia in quello dell'analisi urbana

Obiettivi teorici - Lezione
Tutte le lezioni previste saranno articolate sulle relazioni tra postura teorica e trascrizione semantica.
a) Giuseppe Terragni: permanenze vitruviane dalla Casa del Fascio all'Asilo Sant'Elia.
b) Carlo Scarpa: razionalità e modernità nel progetto della Banca Popolare di Verona.
c) Villanova Artigas: la dimensione strutturale come strumento della rappresentazione architettonica.
d) Le Corbusier: la mutazione della nozione di "pilotis" dalla Villa Savoye alla Villa Shodan.

 

  1. RISULTATI DELL’APPRENDIMENTO ATTESI:
    Lo studente seguirà una metodologia predefinita costituita da : un testo scritto che esprima l’analisi del contesto, le intenzioni progettuali, gli obiettivi verso i quali l’operazione progettuale deve tendere ; una visione schematica e programmatica, che restituisca i legami quantitativi e qualificativi tra le diverse parti del progetto; la convocazione ordinata delle proprie conoscenze per progettare una “forma” che rappresenti l’insieme degli obiettivi dell’azione compositiva.

Per questo, i soggetti da prendere in carica saranno in questo ordine: l'organizzazione topologica del progetto in base al contesto urbano e al programma proposto, l'articolazione di questi elementi da parte di una composizione controllata, l'implementazione di dispositivi tipologici che confermano le scelte topologiche iniziali, lo studio del rapporto tra scelta strutturale e sviluppo spaziale, e in fine, l’arbitrato semantico che consenta la migliore rappresentazione possibile degli obiettivi del progetto.

 

  1. ARGOMENTI TRATTATI:
    Il supporto didattico di questo corso sarà un programma di riqualificazione urbana di un’area industriale abbandonata a nord di Parigi e il progetto dovrà prevedere un nuovo insediamento multi funzionale misto, composto da alloggi (sia per studenti, sia per famiglie) e un edificio pubblico maggiore.
    Sito:
    Il sito del progetto localizzato a nord di Parigi, in un’aerea industriale dismessa con un importante relazione con canali e vie d’acqua e un sistema di mulini restaurati.

Il modulo integrativo Strutture Criteri di Progettazione Antisismica ha lo scopo di introdurre agli aspetti fondamentali della risposta delle strutture all'azione sismica, evidenziando, in particolare le regole che garantiscono una efficace concezione strutturale e, conseguentemente, un’elevata sicurezza rispetto alle azioni sismiche. Questi concetti vengono esemplificati sul tema di progetto specifico del laboratorio, rispetto al quale vengono peraltro discussi tutti gli aspetti del comportamento strutturale, cercando di caratterizzarne i più salienti attraverso semplici procedure di calcolo.

Per il modulo integrativo di Strutture sarà richiesta una relazione relativa alle scelte progettuali strutturali.

Materiale bibliografico del Modulo integrativo di Strutture:

  1. Charleson A. (2008) Seismic design for Architects. Outwitting the quake. Ed. Routledge. ISBN 0750685506, 9780750685504
  2. Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti. Aggiornamento delle ‘Norme tecniche per le costruzioni’. Supplemento ordinario alla ‘Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2018. Serie generale.

Prerequisiti

No prerequisiti


Modalità di valutazione

La frequenza al laboratorio è obbligatoria, secondo le modalità fissate dal regolamento didattico. Gli elaborati progettuali verranno discussi ogni settimana e verrà data una valutazione alle fasi importante che sarà considerata nella valutazione finale. All’esame gli studenti presenteranno una raccolta di tutti gli elaborati in relazione con le ipotesi teoriche avanzate all’inizio de lavoro. L’esame consisterà nella presentazione e discussione degli elaborati richiesti.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaARENDT Hannah, Vita activa: la condizione umana, Editore: Bompiani, Anno edizione: 1989
Risorsa bibliografica facoltativaBACHELARD Gaston, La poetica dello spazio, Editore: Dedalo, Anno edizione: 1984
Note:

pdf scaricabile in francese all'indirizzo : https://gastonbachelard.org/wp-content/uploads/2015/07/BACHELARD-Gaston-La- poetique-de-l-espace.pdf

Risorsa bibliografica facoltativaBARTHES Roland, L'impero dei segni, Editore: Einaudi, Anno edizione: 2002
Risorsa bibliografica obbligatoriaCIUCCI Giorgio, Giuseppe Terragni, 1904-1943, Editore: Electa, Anno edizione: 2005
Risorsa bibliografica facoltativaCRIPPA Maria Antonietta, Carlo Scarpa : il pensiero, il disegno, i progetti, Editore: Jaca Book, Anno edizione: 1984
Risorsa bibliografica facoltativaDAL CO Francesco, Carlo Scarpa: atlante delle architetture, Editore: Marsilio, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica obbligatoriaDAL CO Francesco, Carlo Scarpa (1906-1978), Editore: Electa, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica facoltativaDE CARLI Carlo, Architettura, spazio primario, Editore: Hoepli editore, Anno edizione: 1982
Risorsa bibliografica facoltativaDUBO Philippe, Carlo Scarpa: l'arte di esporre, Editore: Johan & Levi, Anno edizione: 2016
Risorsa bibliografica facoltativaGARGANI Aldo Giorgio, Il sapere senza fondamenti, Editore: Einaudi, Anno edizione: 1982
Risorsa bibliografica facoltativaGINZGURG Moïsej Jakovlevic, Saggi sull'architettura costruttivista : Il ritmo in architettura, Lo stile e l'epoca, L'abitazione,, Editore: Feltrinelli, Anno edizione: 1977
Risorsa bibliografica facoltativaKATINSKY Julio (ed.),, Vilanova Artigas, Editore: Instituto Tomie Ohtake, Anno edizione: 2003
Risorsa bibliografica facoltativaLE CORBUSIER, L'Atelier de la Recherche Patiente, Editore: Fage éditions, Anno edizione: 2015
Risorsa bibliografica facoltativaLOS Sergio, Carlo Scarpa (1906-1978, Editore: Taschen, Anno edizione: 1984
Risorsa bibliografica facoltativaMERLEAU-PONTY Maurice, Fenomenologia della percezione, Editore: Il saggiatore, Anno edizione: 1965
Risorsa bibliografica obbligatoriaNORBERG-SCHULTZ Christian, Il significato nell'architettura occidentale, Editore: Electa, Anno edizione: 2003
Risorsa bibliografica facoltativaPURINI Franco, L'architettura didattica, Editore: Gangemi Editore, Anno edizione: 2002
Risorsa bibliografica obbligatoriaPURINI Franco, Comporre l'architettura, Editore: Laterza
Risorsa bibliografica obbligatoriaROWE Colin, SLUTZKY Robert, Transparency, Editore: Birkhäuser, Anno edizione: 1997
Risorsa bibliografica obbligatoriaSCHUMACHER Thomas, Giuseppe Terragni 1904-1943, Editore: Electa, Anno edizione: 1992
Risorsa bibliografica facoltativaSEMI Franca (ed.), A lezione con Carlo Scarpa, Editore: Cicero, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica facoltativaTANIZAKI Jun'ichiro, Libro d'ombra (¿), Editore: Tascabili Bompiani, Anno edizione: 2005
Risorsa bibliografica facoltativaTOENNESMANN Andréas, Pienza, Städtbau und Humanismus, Editore: Hirmer, Anno edizione: 1996
Risorsa bibliografica facoltativaTZONIS Alexander, LEFAIVRE Lianel, The grid and the pathway. An introduction to the work of Dimitris and Susana Antonakakis, Editore: Ed. Architecture in Greece, Anno edizione: 1981
Risorsa bibliografica facoltativaVENTURI Robert, ], Learning from Las Vegas, Editore: MIT Press, Anno edizione: 1977
Risorsa bibliografica obbligatoriaVILANOVA ARTIGAS João Batista, Vilanova Artigas, Editore: Blau, Anno edizione: 1997
Risorsa bibliografica obbligatoriaWITTKOWER Rudolf, Architectural Principles in the Age of Humanism, Editore: Academy, Anno edizione: 1998
Risorsa bibliografica facoltativaXENAKIS Iannis, Musica architettura, Editore: Spirali, Anno edizione: 2003
Risorsa bibliografica obbligatoriaZEVI Bruno, Il linguaggio moderno dell'architettura : guida al codice anticlassico,, Editore: Einaudi, Anno edizione: 1984

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
50:00
54:10
Esercitazione
34:00
36:50
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
84:00
91:00
Totale 168:00 182:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
22/10/2021