logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2021/2022
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 097363 - LABORATORIO DEL DISEGNO
Docente Bonera Matteo , Boni Roberto Domenico , Trupiano Patrizia Daniela
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1088) DESIGN DELLA COMUNICAZIONEC1AZZZZA097363 - LABORATORIO DEL DISEGNO

Obiettivi dell'insegnamento

Il laboratorio fornisce le conoscenze fondamentali dei principali strumenti e metodi di rappresentazione. Obiettivo principale è introdurre lo studente di primo anno al disegno sia come linguaggio e strumento di base del progetto e della cultura del designer, sia come modalità di comunicazione del processo progettuale e dei suoi risultati.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende le diverse modalità di rappresentazione;
- applica gli strumenti di rappresentazione appresi sia come metodo e linguaggio sia come modalità di rappresentazione delle idee;
- opera e comunica le scelte effettuate per comunicare il progetto.


Argomenti trattati

Principale finalità del Laboratorio del Disegno è dotare lo studente dei contenuti culturali, teorico-scientifici e tecnici necessari per comprendere, ideare e rappresentare il design, con particolare attenzione a sperimentare differenti medium, metodi e tecniche di comunicazione funzionali ai contenuti della rappresentazione e alle inclinazioni dello studente. La tecno-cultura della rappresentazione digitale è introdotta come primo approccio complementare al disegno manuale, il cui esercizio è il contenuto principale del laboratorio.

Il modulo Elementi di disegno è orientato a sviluppare le capacità di osservazione e di ideazione degli studenti, attraverso l'esercizio del disegno manuale, medium naturale e immediato per il ragionamento formale proprio della fase ideativa del progetto, dispositivo preliminare al controllo degli strumenti "avanzati" di rappresentazione e dell'iter progettuale che li coinvolge. Rispetto a questo obiettivo, vengono sviluppati diversi argomenti: di carattere culturale (concetto di disegno); di carattere teorico-scientifico (fondamentali di geometria proiettiva, metodi di rappresentazione); di indirizzo (disegno come modalità di analisi delle strutture nascoste degli artefatti progettati (disegno costruttivo) e come tecnica di restituzione dell'"aspetto" delle cose (appunti visivi).

Il modulo Strumenti e tecniche del disegno applicherà il metodo dell’imparare facendo. Lo studente sarà tenuto a svolgere un programma di esercitazioni che lo condurranno a sperimentare varie tecniche di disegno manuale ed i relativi strumenti. Il tema del lavoro finale e di alcune esercitazioni sarà in coordinamento con gli altri 2 moduli del corso. Obiettivo sarà quello di portare lo studente ad avere abilità con il linguaggio del disegno manuale, prima forma espressiva della professione di designer. I contributi ex-cathedra approfondiranno la relazione tra forma e contenuto del disegno: lo stile del disegno, la messa in pagina degli elaborati, l’integrazione con altri contributi visivi e testuali formano un’entità che ha regole compositive e libertà espressive, ma devono rispondere al concetto di appropriatezza tra ciò che si vede e ciò che si vuole comunicare.

Il modulo Modelli per il design si propone di fornire le conoscenze linguistiche, estetiche e tecniche di un artefatto comunicativo multimediale. Si analizzano le fasi della produzione cinematografica e le tecniche più comuni, l’utilizzo del disegno come strumento di progettazione di un artefatto dinamico e l’esplorazione e sperimentazione dei suoi rudimenti analogici e digitali. Fondamentale la consapevolezza nell'utilizzo dei piani sonori per l’accompagnamento. Dal soggetto allo storyboard, dalla produzione alla post-produzione: finalità del laboratorio è la realizzazione di artefatto comunicativo multimediale.

 


Prerequisiti

Non sono richiesti pre-requisiti per la frequenza dell'insegnamento.


Modalità di valutazione

L'organizzazione del Laboratorio prevede l'integrazione tra comunicazioni frontali e esercitazioni assistite. Il materiale per le esercitazioni (supporti, formati, strumenti) sarà segnalato dalla docenza durante lo svolgimento della didattica. Durante il semestre sono previste prove in itinere, che concorrono a determinare una valutazione che verrà integrata con una prova scritta e/o orale sull'intero programma.
Il voto finale del Laboratorio sarà il risultato della media ponderata delle valutazioni dei singoli corsi.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaDocci M., Gaiani M., Maestri D., Scienza del disegno 2ed, Editore: Città Studi Edizioni, Anno edizione: 2017 https://www.pandoracampus.it/store/details/10.978.8825/175080 .
Risorsa bibliografica obbligatoriaEnrica Bistagnino (a cura di), Disegno-Design. Introduzione alla cultura della rappresentazione, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaGavin Ambrose, Paul Harris, Il libro del layout. Storia, principi, applicazioni, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2007
Risorsa bibliografica obbligatoriaJohn Ruskin, Gli elementi del disegno, Editore: Gli Adelphi, Anno edizione: 2009
Risorsa bibliografica obbligatoriaManger, S., Finke, T., Informotion: Animated Infographics, , Editore: Gestalten, Anno edizione: 2012, ISBN: 9783899554151
Risorsa bibliografica obbligatoriaD. Dabner, S. Calvert, A. Casey, GRAPHIC DESIGN. Principi di progettazione e applicazioni per la stampa, l'animazione e il Web, Editore: Ulrico Hoepli Editore, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica facoltativaFranco FORMISANI, Spazio Immagini. Costruzioni Geometriche, proiezioni ortogonali e assonometria (A); , Editore: Loescher, Anno edizione: 2012
Note:

Consigliato per riprendere gli argomenti di rappresentazione di geometria descrittiva

Risorsa bibliografica facoltativaFranco FORMISANI, Spazio Immagini. Assonometria, prospettiva, disegno a mano libera (B), Editore: Loescher, Anno edizione: 2012
Note:

Consigliato per riprendere gli argomenti di rappresentazione di geometria descrittiva

Risorsa bibliografica facoltativaEnrica Bistagnino, Sabrina Vallino, Impaginazione e composizione, Editore: Lupetti, Anno edizione: 2000
Risorsa bibliografica facoltativaMarta Petri, Isa Medola, Free hand design, Editore: Hoepli, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica facoltativaIan Noble, Russell Bestley, Comunicare con le immagini. Metodi e linguaggi per il graphic design, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica facoltativaMassimo Malagugini, MOVE IT. disegno, tempo, movimento, Editore: De Ferrari, Anno edizione: 2016
Risorsa bibliografica facoltativaTimothy Samara, Elementi di grafica. Forma visiva e comunicazione, Editore: Logos, Anno edizione: 2009

Software utilizzato
Software Info e download Virtual desktop
Ambiente virtuale fruibile dal proprio portatile dove vengono messi a disposizione i software specifici per all¿attività didattica
PC studente
Indica se è possibile l'installazione su PC personale dello studente
Aule
Verifica se questo software è disponibile in aula informatizzata
Altri corsi
Verifica se questo software è utilizzato in altri corsi
Docenti
ADOBE After Effects CC NO SI Bonera Matteo
ADOBE Illustrator CC NO SI Bonera Matteo
ADOBE Photoshop CC NO SI Bonera Matteo
ADOBE Premiere Pro CC NO SI Bonera Matteo

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
80:00
120:00
Esercitazione
20:00
30:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
6:00
9:00
Laboratorio Di Progetto
14:00
21:00
Totale 120:00 180:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
23/09/2021