logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2020/2021
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 099386 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 3
Docente Di Gennaro Maria Francesca , Donaire Garcia De Mora Jesus
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAAZZZZL099386 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 3

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il Laboratorio di Progettazione Architettonica 3 offre allo studente la possibilità di una comprensione critica e articolata del contesto dell’architettura alle diverse scale di relazione – locale, urbana, del territorio e del paesaggio – con l’obiettivo di giungere alla definizione formale di organismi architettonici realizzabili.

Il Laboratorio approfondisce alcuni nodi rilevanti della composizione architettonica e del processo progettuale, quali le relazioni con altri riferimenti contestuali, con la storia e con la tecnica per la definizione morfo-funzionale dell’architettura in rapporto alla sua espressione fisica e al suo significato.

In questa prospettiva il progetto affronta situazioni complesse in relazione alle quali viene individuato il principio dell’inserimento architettonico e sono elaborati i caratteri morfologici, tipologici, spaziali configurativi, considerando i contenuti funzionali e le tecnologie appropriate.

Il Laboratorio si pone l’obiettivo di formare e organizzare le competenze progettuali necessarie dall’idea iniziale agli elaborati di approfondimento e dettaglio attraverso la definizione di nuovi organismi architettonici, di interventi sul costruito o di riqualificazioni urbane e del paesaggio.


Risultati di apprendimento attesi

In un percorso scalare di approfondimento delle tematiche progettuali e di difficoltà di volta in volta crescenti, attraverso il Laboratorio di Progettazione Architettonica 3, lo studente acquisisce le seguenti conoscenze e capacità di elaborazione: relazionare l’opera architettonica alle scale dei contesti fisici e alla morfologia dei tessuti insediativi; individuare il rapporto dell’architettura con il luogo e con lo spazio aperto; determinare i caratteri tipo-morfologici dell’architettura con attenzione agli aspetti compositivi e distributivi degli edifici; sperimentare tipologie complesse e modalità insediative innovative; definire i caratteri configurativi dello spazio in relazione ai contenuti funzionali e alle tecniche costruttive; delineare il linguaggio architettonico in base alle tecnologie più appropriate; sviluppare il processo progettuale con coerenza dall’idea iniziale agli approfondimenti di dettaglio.


Argomenti trattati

LABORATORIO DONAIRE/DI GENNARO

“DENSE SECTION”

DENSE SECTION /HYBRID BUILDING / MILANO

Instagram: @laboratoriodonaire

 Il laboratorio intende offrire allo studente la possibilità di una comprensione approfondita e critica del contesto a diverse scale di relazione: locale, urbana, del territorio e del paesaggio. In quest’ottica il progetto affronta situazioni complesse, in relazione alle quali vengono elaborate le modalità insediative, i molteplici contenuti funzionali, i principi tipologici, la forma architettonica e le tecnologie appropriate. Lo studente, durante l’attività progettuale, muovendo dallo studio e dall’interpretazione del contesto, giunge alla definizione formale e costruttiva dell’organismo architettonico declinato alle diverse scale.

Il Laboratorio intende approfondire alcuni nodi rilevanti del processo progettuale e della composizione architettonica, quali le relazioni con la città e il paesaggio, con la storia e con la tecnica, l’articolazione tipologica e morfologica degli edifici e degli insediamenti, la definizione formale in rapporto al carattere espressivo dell’architettura.

Attraverso l’elaborazione del progetto di organismi architettonici complessi, di interventi sul costruito o di riqualificazione urbana e del paesaggio, il Laboratorio si pone l’obiettivo di formare e organizzare le competenze relative alle modalità di controllo delle diverse fasi del processo progettuale, dalla messa a punto dell’idea fino alla stesura degli elaborati, con sufficienti gradi di approfondimento e dettaglio.

 

Gli studenti indagheranno il tema identificato con “DENSE SECTION” attraverso lo sviluppo del progetto di un hybrid building e la sua rappresentazione iconografica, il suo impatto strutturale e programmatico. Esploreranno le possibilità spaziali e compositive della struttura ibrida per proporre nuove promenades architettoniche, forme distributive d’uso e funzione programmatiche innovative, insieme a sistemi di circolazione e di movimento delle persone negli spazi urbani già costruiti. 

Il tema “DENSE SECTION” come quesitone fondamentale di una struttura ibrida dovrà innanzitutto rappresentare l’essenza della costruzione, come punto nodale tra gli elementi strutturali e quelli compositivi, quindi dovrà risolvere il rapporto con il contesto preesistente, rapportarsi con la scala dell’intorno urbano, verificare l’appropriatezza dei materiali e le possibilità fornite dalle tecniche innovative (scale mobili, rampe meccaniche, montacarichi, ascensori, etc). 

 

Il corso sarà articolato in due parti:

01_ e01:

Analisi e approfondimenti progettuali.

02_ e02:

Esplorazione progettuale sul tema delle STRUTTURE IBRIDE. 

 

Gli studenti lavoreranno a livello pratico/teorico sulle differenti proposte formali e intuitive alla scala della città, considerando i parametri di FORMA, STRUTTURA/SUPERSTRUTTURA, MATERIALI e le distinte possibilità programmatiche sia a livello pubblico (attraverso l’inserimento di uno spazio di relazione sociale che offra riparo e definisca gli ambiti) che privato.

 

e01_INTRO

Nella prima parte del corso (4/5 settimane), propedeutica al progetto, ogni settimana verrà affrontato un tema differente

-tema urbano: idea di volumetria, composizione, storia, tipologia, opportunità diverse di edificazione, etc.

-programma edificio ibrido: analisi dei servizi presenti nell’area di progetto e proposte alternative (mediateca, spazi di laboratori, spazi per anziani, mercato o supermercato, ristoranti, palestra, etc.)
-tema della circolazione: vettori verticali veloci e/o lenti, ricerca dei nuclei verticali, tecnologia, etc.
-tema strutturale: idea di struttura, tecnologie costruttive, rapporto con la composizione e con l’immagine dell’architettura.
-tema della pelle: rivestimento, dettagli, qualità dell’architettura.
Durante la prima parte del corso gli studenti lavoreranno in gruppi di 4/5 persone e ogni settimana, a rotazione, un referente di ciascun gruppo presenterà il lavoro di analisi e ricerca.

Il lavoro consisterà in una presentazione del tema assegnato di volta in volta, in formato digitale anche sotto forma di metaprogetto concettuale, attraverso la realizzazione di piccoli modelli tridimensionali.

 

e02_DENSE SECTION/HYBRID BUILDING

Nella seconda parte del corso si affronterà il progetto dell’edificio ibrido. Il progetto sarà ideato e sviluppato individualmente da ogni studente.

Nelle prime due settimane sarà sviluppato il sistema generale a livello volumetrico a partire da differenti ipotesi di sezione. Questo implicherà da un lato una chiara idea strutturale e dall’altro la comprensione dell’area assegnata, una vuoto urbano nella città di Milano, necessaria per misurare la nuova architettura con la scala dell’intorno, proponendo nuove modalità progettuali per un nuovo URBAN HYBRID.

La struttura ibrida dovrà ospitare funzioni diverse legate alla città, implementando, integrando e innovando funzioni esistenti con nuove opportunità.

Il tema dovrà essere sviluppato attraverso il disegno planimetrico, il modello e almeno un fotomontaggio dello spazio proposto a livello esterno e all’interno della nuova struttura progettata. Il lavoro sarà sviluppato con modelli di differente scala e grande attenzione alla presentazione grafica, con una riflessione speciale alle sezioni costruttive alla scala 1/50.

Il corso si svolgerà prevalentemente in modalità a distanza, essendo il prof. Donaire in Madrid, dunque per evidenti ragioni al momento risulta molto difficile la sua presenza a Milano. Non appena sarà possibile verranno organizzati degli incontri in presenza.

Per questo motivo abbiamo ritenuto più coerente organizzare la didattica a distanza, almeno nella prima parte del corso, con comunicazioni, revisioni collettive e revisioni individuali di gruppi e singoli con i docenti e i tutors.

Sarà comunque organizzata, se consentita, una visita collettiva sull’area di progetto e, probabilmente, una ricognizione guidata di architetture notevoli nella città di Milano


Prerequisiti

La successione della frequenza degli insegnamenti nel percorso formativo e l’ordine di verbalizzazione dei relativi esami deve seguire le precedenze indicate nel Regolamento del Corso di Studio.


Modalità di valutazione

Le modalità di esame verranno comunicate in corso d’anno, con l’intenzione di svolgere le giornate di workshop in presenza, con ospiti internazionali.

 

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaPaul Lewis - Marc Tsurumaki - David J.Lewis, Manual of Section, Editore: Princeton Architectural Pr, Anno edizione: 2016, ISBN: 1616892552
Risorsa bibliografica obbligatoriaPrologue by Steven Holl, This is Hybrid. An analysis of mixed-use buildings , Editore: A+T
Risorsa bibliografica obbligatoriaKenneth Frampton, David Chipperfield, Richard Meir, Jesús Aparicio, Campo Baeza. Complete Works, Editore: Thames and Hudson
Risorsa bibliografica obbligatoriaRem Koolhaas, Delirious New York, un manifesto retroattivo per Manhattan, Editore: Mondadori Electa

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:35
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 156:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
20/06/2021