logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2020/2021
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA
Docente Moro Anna , Nifosi' Chiara
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAINTROINIMAGGIONI095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il laboratorio di Urbanistica introduce alla progettazione e pianificazione urbanistica attraverso gli elementi fondamentali della disciplina, cioè l’analisi della città e del territorio alle diverse scale di relazione dei fenomeni insediativi; la conoscenza delle teorie e di significative esperienze di progettazione urbana e pianificazione spaziale del Novecento; la comprensione degli strumenti urbanistici di tipo regolativo e progettuale. Ulteriori approfondimenti sono dedicati alla conoscenza delle dinamiche di trasformazione territoriale degli ultimi decenni e ai temi più significativi della città contemporanea (sostenibilità ambientale, pratiche dell'abitare, welfare materiale, mobilità urbana, spazio pubblico, rigenerazione e riuso, reti digitali). Attraverso un’attività propedeutica di tipo tecnico, l'obiettivo del laboratorio è quello di sviluppare l'attitudine progettuale per la tematizzazione e la definizione di uno spazio urbano, sperimentando le tecniche di comunicazione e rappresentazione appropriate.


Risultati di apprendimento attesi

A seguito del superamento dell’esame, lo studente conosce concetti, principi e metodi fondamentali dell’urbanistica. Lo studente inoltre è in grado di applicare la conoscenza acquisita all’individuazione dei problemi di carattere urbanistico e alla ricerca autonoma di appropriate soluzioni progettuali con attenzione al contesto sociale e materiale di ciascun intervento. L’apprendimento è sufficiente per un corretto impiego della terminologia urbanistica e per comunicare in modo chiaro e comprensibile, anche a un pubblico non specialistico, le analisi e le scelte progettuali effettuate.

 


Argomenti trattati

Il corso mira ad introdurre lo studente alla ricchezza ed eterogeneità della disciplina urbanistica e delle pratiche connesse, fornendo occasioni di riflessione, strumenti di lavoro diversificati e una partecipazione diretta dello studente. Comprendere attivamente, sperimentare interpretazioni e testarle, entrare a contatto diretto con i territori, disegnare e comunicare nuovi modi per abitarli, condividere spazi e significarli con attività di presidio sono tutte declinazione della pratica urbanistica che il laboratorio attiva nel corso del quadrimestre.  Un’attenzione particolare verrà data al tema dello spazio pubblico, inteso come luogo di condivisione e di relazione, che accoglie attività in comune ed è potenziale generatore di qualità urbana. Intorno a questa dimensione il laboratorio propone agli studenti di interagire con temi e modalità di lavoro attuali come l’integrazione tra progetto e risorse locali; il progetto di suolo e la qualità della riqualificazione; la sostenibilità e il comfort ambientale; la relazione tra spazio dell’abitare e spazi condivisi; la comprensione del ruolo dei fruitori e dei soggetti attivi nel contesto di riferimento. Il laboratorio prevede diversi tipi di contributi: lezioni di carattere generale, contributi strumentali e tecnici per accompagnare gli studenti nel lavoro che dovranno svolgere, seminari e discussioni aperte, infine momenti di sopralluogo. Il laboratorio articola i propri contributi intorno a quattro parole chiave: 01.città e territorio, 02.società, 03.piano, 04.spazio pubblicoAd ogni parola chiave corrispondono comunicazioni, momenti di lavoro collegiale ed esercizi in gruppo. I contributi proposti hanno il ruolo di illustrare un approccio variegato alla comprensione dei contesti urbani, indicare i principali strumenti che regolano le trasformazioni e supportare la elaborazione di strategie ed esplorazioni progettuali. Si assume come area di indagine e di progetto l’ambito nord/nord-ovest della città di Milano, attraverso lo studio di un insieme di tasselli dislocati in aree intermedie, poste tra il tessuto consolidato e le aree esterne al comune di Milano.

In relazione ai tasselli assegnati sono formulate le richieste per le quattro consegne/esercizi principali chiamati esercizi “Large” (Es L). Per avviare il lavoro degli esercizi “Large” saranno predisposte delle attività che richiedono un minor tempo di esecuzione, chiamati esercizi “Small” (Es S). 

Esercizio 00. Mi presento (Es 00)_Breve esercizio di presentazione

1.CITTÀ E TERRITORIO Esercizio 01. Mappare e interpretare (Es L 01)_Gli studenti sono invitati a osservare e descrivere lo spazio urbano in particolare restituendone la morfologia e la materialità dei tracciati, dello spazio aperto e dello spazio costruito; nonché delle le relazioni tra le parti; muovendosi tra diverse scale e strumenti di indagine e restituzione. E’ richiesto di comporre una serie di tavole che attraverso letture stratigrafiche (layer) e selettive (temi) permettono di comprendere i principali tratti del territorio indagato, formulare ipotesi interpretative e questioni che esso pone. + Esercizio 01. Città/Territorio è? (Es S 01)_si chiede agli studenti di formulare una personale definizione di città e di territorio attraverso l’uso di immagini e brevi testi esplicativi.

2.SOCIETÀ Esercizio 02. Interagire con i contesti (Es L 02)_Gli studenti sono chiamati a comprendere il contesto attraverso diversi strumenti (dati, cronaca, interazione, ecc.) e a partire da uno sguardo ravvicinato, una osservazione diretta. L’attenzione sarà posta su forma, caratteri e qualità dello spazio aperto; sui soggetti attivi in questi contesti, le istituzioni insediate; le domande che pongono e le progettualità che innescano. É richiesto di mettere in campo diverse modalità di osservazione, ascolto e comprensione della città (fotografia, interviste e letture etnografiche) e di restituirli attraverso una rappresentazione sintetica entro un unico book. Inoltre è possibile (ma non richiesto) realizzare un approfondimento tematico in forma di video. L’esercizio è composto di due parti. Parte I: individuazione di spazi aperti potenziali (spazi della strada, spazi verdi, spazi inutilizzati o che presentano criticità, ecc.): una serie per gruppo a partire dal tassello ma anche ampliando lo sguardo alla scala più vasta. Parte II: selezionati gli spazi, individuare i soggetti o le azioni rilevanti esistenti o recenti, intorno agli spazi considerati o inerenti per tema, attraverso una ricerca on line sulla cronaca, e altre fonti. + Esercizio 02. Rassegna stampa/cosa succede in città? (Es S 02)_ Produzione di una breve rassegna stampa su ad es. storia e identità, temi contemporanei emergenti, trasformazioni urbane, criticità e conflitti urbani, nuove pratiche nei contesti di studio.

3.PIANO Esercizio 3. Consultare gli strumenti urbanistici (Es L 03)_Gli studenti imparano a muoversi all’interno della documentazione di un piano urbanistico significativo, in coerenza con il territorio indagato. E’ richiesto di realizzare una mappa sintetica che indica la dislocazione e la tipologia di tutti i servizi pubblici presenti nel tassello assegnato. L’esercizio è composto di due parti. Parte I. “Le strategie e gli obiettivi del PGT” prevede la redazione di una tavola che ricostruisca tramite schemi, mappe, testo: gli obiettivi, le strategie di intervento, gli eventuali vincoli e tutele relativamente all’ambito di indagine (riferimenti principali: Tavola di piano, Tavole Piano dei Servizi, ecc.). Parte II. “Servizi e attori presenti nell’ambito di indagine” prevede la redazione di una tavola che ricostruisca tramite schemi, mappe, testo: gli attori, i soggetti associativi, i servizi pubblici, gli spazi e le funzioni insediate di riferimento per il contesto locale all’ambito di indagine (riferimenti principali: NIL Piano dei Servizi del PGT).

4.SPAZIO PUBBLICO Esercizio 04. Progetto e linee guida. (Es L 04)_Gli studenti elaborano esplorazioni progettuali ed una serie di linee guida per la riqualificazione e riattivazione di spazi sottoutilizzati nel contesto di riferimento. L’obiettivo generale è il miglioramento della qualità dello spazio pubblico in relazione alla qualità di vita. Le declinazioni del tema sono molteplici tuttavia il fuoco della progettazione sarà legato al potenziamento della qualità ambientali e della vita in comune. In questo senso sono rilevanti attività potenziali di occupazione dello spazio come il gioco, al movimento, l’attività all’aperto. É richiesto di produrre un approfondimento progettuale per la trasformazione di uno spazio individuato insieme alle linee guida per la sua riqualificazione e attivazione. + Esercizio 04. Un archivio di riferimenti (Es S 04)_Illustrazione di casi di progetto e trasformazione dello spazio pubblico, nazionali e internazionali.

I primi tre gruppi di esercizi (01-02-03) hanno l’obiettivo di comprendere criticità e potenzialità dei contesti indagati anche attraverso la lettura cartografica, l’osservazione dei luoghi, l’interazione diretta con abitanti e attori locali e con gli strumenti urbanistici vigenti, per poter poi sviluppare con il quarto esercizio (04) interpretazioni progettuali e ipotesi di attivazione degli spazi in rapporto a domande emergenti.


Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

Nel corso del laboratorio saranno organizzati momenti seminariali e consegne intermedie, oltre ad un momento finale di consegna e presentazione, in cui saranno discussi gli elaborati relativi alle parti in cui è articolato il corso. Gli esercizi 01 e 02 saranno discussi insieme in una unica giornata di lavoro. L’esercizio 03 sarà solo consegnato e non discusso collettivamente. L’esercizio 04 sarà oggetto di discussione e valutazione principale in sede d’esame.

Gli elaborati, di gruppo e individuali saranno oggetto di valutazione e andranno a comporre la valutazione finale.

La partecipazione attiva al corso, il coinvolgimento e la capacità di approfondimento autonomo a partire dalle attività proposte è considerata elemento di valutazione. Per studenti impossibilitati a seguire il laboratorio in tutto il suo svolgimento sarà precisata una bibliografia aggiuntiva di approfondimento.

Per sostenere l’esame ogni studente dovrà presentare gli elaborati e discutere l’ultima parte del lavoro mettendo in luce la relazione con le altre componenti sviluppate nel corso del laboratorio, insieme ad un contributo riflessivo individuale su temi trattati, realizzato tramite approfondimenti bibliografici concordati con le docenti.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaSecchi B., Prima lezione di urbanistica, Editore: Laterza, Anno edizione: 2000, ISBN: 9788842060604
Risorsa bibliografica obbligatoriaSecchi B., La città del ventesimo secolo, Editore: Laterza, Roma Bari, Anno edizione: 2005
Risorsa bibliografica obbligatoriaGehl J., Life between buildings: using public space, Editore: The Danish Architectural press, Copenhagen, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica obbligatoriaGabellini P., Tecniche urbanistiche, Editore: Carocci, Roma, Anno edizione: 2001
Risorsa bibliografica obbligatoriaLembi P., Moro A., Esperienze dello/nello spazio. Appunti sulla relazione tra persone e luoghi, Editore: Maggioli, Santarcangelo di Romagna, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaNifosì C., Secchi M., Territori in divenire. Scenari e progetti per la laguna di Karavasta, Editore: lettera 22, Anno edizione: 2020

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:35
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 156:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
17/05/2021