logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2020/2021
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 054397 - LABORATORIO DI ARCHITETTURA TECNICA
Docente Fiori Matteo Paolo Giovanni
Cfu 9.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  1.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Cotutela con mondo esterno

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (497) INGEGNERIA EDILE E DELLE COSTRUZIONIIE1KZZZZ054397 - LABORATORIO DI ARCHITETTURA TECNICA

Obiettivi dell'insegnamento

Il Laboratorio di Architettura Tecnica tratta la progettazione prestazionale e tecnologica di sistemi e componenti edilizi con particolare attenzione all’involucro edilizio.

L'obiettivo dell'insegnamento è quello di fornire la conoscenza critica necessaria all’ottimizzazione delle scelte progettuali sulla base dei vari fattori che incidono sulla qualità edilizia: fattori umani (soddisfacimento delle condizioni di benessere), forzanti climatiche (soddisfacimento della prestazione energetica dell'edificio) e contesto ambientale (come fattore di mitigazione e/o potenziamento delle forzanti climatiche), potenzialità tecnologiche (soddisfacimento delle prestazioni tecnologiche rispetto agli obiettivi di progetto e controllo delle criticità dei sistemi), problematiche organizzative del cantiere e della gestione del patrimonio costruito.

L'insegnamento prevede un modulo di "didattica innovativa". Si tratta, infatti, di un corso in co-tutela; sono previsti incontri con rappresentanti di Società di Ingegneria che operano nel settore della modellazione energetica e prestazionale del sistema involucro. 


Risultati di apprendimento attesi

A conclusione del Laboratorio di Architettura Tecnica lo studente conosce i fondamenti della progettazione prestazionale (performance-based design) e sono in grado di integrare in un progetto gli aspetti prestazionali e tecnologici.

In dettaglio, lo studente:

- conosce i principi della progettazione prestazionale e parametrica ed è in grado di definire un programma prestazionale per gli elementi di involucro;

- conosce i metodi e gli strumenti per la modellazione e la validazione delle prestazioni (ambientali, energetiche e tecnologiche) ed è in grado di ottimizzare le strategie e le soluzioni tecniche rispetto al programma prestazionale definito;   

- è in grado di identificare le variabili (di contesto e tecnologiche) che incidono sulla prestazione dei sistemi/componenti e di identificare le criticità nello sviluppo del progetto;

- è in grado di applicare strategie e definire modelli di funzionamento del sistema involucro in relazione a specifici contesti climatico-ambientali e d'uso dell'edificio;
- è in grado di selezionare criticamente le tecnologie costruttive più adeguate allo specifico progetto e contesto, tenendo in considerazione anche gli aspetti di produzione e costruzione.

Al termine del corso, lo studente ha: 

- esercitato le sue capacità comunicative, grazie alla presentazione pubblica del progetto;
- migliorato le sue capacità di interazione all’interno di team progettuali relativamente numerosi;

Inoltre, è in grado di ricercare autonomamente informazioni da fonti diverse, al fine di selezionare criticamente le proprietà e le caratteristiche degli elementi tecnici.


Argomenti trattati

Nello specifico, il corso affronta le seguenti problematiche:

A) la definizione degli indicatori di prestazione ambientale (rispetto a fattori igro-termici, luminosi, acustici) per l'ottenimento delle condizioni di comfort negli ambienti confinati e l’analisi delle strategie e degli strumenti per il controllo;

B) la definizione degli indicatori di prestazione energetica dell'edificio (edifici zero energy), l’individuazione delle variabili edilizie (morfologiche e tecnologiche) che influiscono sul fabbisogno energetico dell’organismo edilizio e analisi di sensibilità (strategie di ottimizzazione al variare delle condizioni al contorno);

C) la progettazione del sistema tecnologico edilizio inteso come strumento per il controllo delle condizioni ambientali e della prestazione energetica dell'organismo edilizio e la messa a sistema dei componenti edilizi ed impiantistici.

D) la progettazione del sistema tecnologico per garantire la qualità e la durata nel tempo dell’organismo edilizio (definizione delle prestazioni tecnologiche, analisi degli strumenti per la verifica, messa a sistema dei subsistemi edilizi e dei dettagli costruttivi dei principali punti singolari).

E) la razionalizzazione delsistema tecnologico per la costruzione.


Prerequisiti

 La conoscenza dei contenuti degli insegnamenti di seguito riportati sono prerequisito (frequenza consigliata)

- Laboratorio di Tecnologia di componenti e sistemi edilizi e impiantistici; 

- Building Information Modelling;

- Fisica dell'edificio.


Modalità di valutazione

La valutazione del profitto dello studente verrà effettuata sulla base di due valutazioni parziali:

- Consegne di progetto – lavoro di gruppo (50%);

- Prova orale - individuale (50%).

Il voto finale verrà assegnato solo agli studenti che raggiungeranno la sufficienza nelle due sezioni.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaS. V. Szokolay, Introduzione alla progettazione sostenibile, Editore: Hoepli, Anno edizione: 2004

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
32:00
34:40
Esercitazione
22:00
23:50
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
54:00
58:30
Totale 108:00 117:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
23/04/2021