logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 054943 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION
Docente Figiani Maurizio
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  3.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Blended Learning & Flipped Classroom
  • MOOC
  • Soft Skills

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1087) DESIGN DEGLI INTERNI***AZZZZ054943 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1088) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ054943 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1089) DESIGN DELLA MODA***AZZZZ054943 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALE***AZZZZ054943 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1153) DESIGN DEGLI INTERNI***AZZZZ054945 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1154) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ054945 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1155) DESIGN DELLA MODA***AZZZZ054945 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALE***AZZZZ054945 - DESIGN PER IL SOCIALE. CONTRIBUTO PER LA SOCIAL INNOVATION

Obiettivi dell'insegnamento

L'insegnamento intende offrire agli studenti una reale opportunità per:

- incontrare, comprendere differenti realtà sociali ed economiche;

- mettere a punto le proprie aspirazioni, le proprie attitudini, capire il valore della
propria professionalità;

- apprendere un metodo di lettura dei bisogni che
porti a una dimensione di realizzazione [dall'idea progettuale alla sua
prototipazione e sperimentazione];

- compiere un'esperienza concreta di
incontro con le figure e le realtà del mondo del lavoro.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende le differenti realtà sociali ed economiche in cui opera il progettista;
- è in grado di leggere i bisogni del contesto in cui opera il progettista e i bisogni dell'utenza;
- è in grado di comprendere le dinamiche che si vengono a creare fra progettista e mondo del lavoro.


Argomenti trattati
Definizione di un modello organizzativo idoneo allo sviluppo di ipotesi di innovazione; 

determinazione dell'idea e della vision del gruppo di lavoro; 

attività di ascolto per com-prendere, persone e differenti identità in specifici contesti di fragilità; 

definizione e comunicazione di una strategia per l'innovazione sociale. 

Prerequisiti
 

Modalità di valutazione
Il modulo didattico si chiuderà con la presentazione e illustrazione delle proposte progettuali. La valutazione verrà espressa in considerazione di:

- la rispondenza dellla vision e della proposizione di valore[value proposition] riferita a un'ipotesi di innovazione, concordata durante il corso;

- la capacità di illustrare la proposizione di valore, la sua efficacia in relazione agli obiettivi individuati.



Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaS. Doorley, S. Holcomb, P. Klebahn, K. Segovia, J Utley., Design thinking bootleg https://static1.squarespace.com/static/57c6b79629687fde090a0fdd/t/5b19b2f2aa4a99e99b26b6bb/1528410876119/dschool_bootleg_deck_2018_final_sm+%282%29.pdf
Note:

License: CREATIVE COMMONS ATTRIBUTION-NONCOMMERCIAL-SHAREALIKE 4.0 INTERNATIONAL

Risorsa bibliografica obbligatoriaLaloux F., Reinventare le organizzazioni. Come creare organizzazioni ispirate al prossimo stadio della consapevolezza umana, Editore: Guerini Next, Anno edizione: 2016
Risorsa bibliografica obbligatoriaRies E., Partire leggeri. Il metodo Lean Startup: innovazione senza sprechi per nuovi business di successo, Editore: Rizzoli Etas, Milano, Anno edizione: 2012

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
34:00
68:00
Esercitazione
16:00
32:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 50:00 100:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
18/04/2021