logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 054712 - STORIA DELLE COSTRUZIONI
Docente Balestreri Isabella Carla Rachele
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  1.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Soft Skills

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1017) ARCHITETTURA - ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONICOSAZZZZ054712 - STORIA DELLE COSTRUZIONI

Obiettivi dell'insegnamento

La storia delle costruzioni si occupa di “come” nell’arco del tempo si è modificato l’ambiente. Si occupa prevalentemente di architettura, ma in chiave ampia e senza pregiudizi di tipo stilistico. Comprende a tutti gli effetti le cosiddette ‘opere di ingegneria civile’, le infrastrutture e i sistemi tecnici e strutturali che in modo diverso hanno caratterizzato i cambiamenti del processo storico.

Materiali, tecniche, forme di sapere artigianale e/o scientifico, atteggiamenti progettuali, dimensioni culturali, problemi economici e logistici e, non ultime, sensibilità estetiche e mode differenti hanno sempre condotto ad esiti difficilmente riconducibili a banali schematizzazioni o a facili interpretazioni in chiave evoluzionistica.

Attraverso una serie di lezioni ex-cathedra saranno analizzate questioni diverse destinate non tanto ad offrire ‘soluzioni’ quanto ad aprire ‘problemi’. Lo studente sarà sollecitato a guardare con occhio diverso a tutto ciò che lo circonda per provare a individuare percorsi di studio innovativi basati sull’analisi di singoli casi. Una bibliografia molto ampia permetterà ad ogni studente di ‘costruire’ la propria biblioteca di riferimento.


Risultati di apprendimento attesi

In termini complessivi, lo studente sarà messo in grado di:

conoscere il contributo originale dell’insegnamento in relazione all’attività culturale e scientifica svolta da istituti e associazioni internazionali;

conoscere i principali problemi della materia in relazione ad un ventaglio molto ampio di casi;

comprendere le modalità di indagine e di restituzione tipiche dell’ambito disciplinare: le fonti, i metodi, i linguaggi, i codici, le convenzioni.

In termini operativi ed applicativi sarà messo in grado di:

orientarsi e selezionare la letteratura scientifica sulla materia distinguendola da pubblicazioni prive dei necessari parametri qualitativi;

usare contributi letterari difformi per natura, tempo e luogo di pubblicazione riconoscendone le peculiarità, gli strumenti, i contributi critici e storiografici;

organizzare in modo autonomo un percorso di studio personale basato sulla letteratura scientifica precedentemente selezionata;

usare convenzioni e codici necessari alla corretta restituzione delle informazioni contenute in testi scritti (norme editoriali di riviste internazionali; stili citazionali; bibliografie; didascalie per immagini e schemi; titoli di articoli; titoli di capitoli e paragrafi di saggi e libri).


Argomenti trattati

L’insegnamento tratterà di argomenti legati alla storia antica, medievale, moderna e contemporanea.

Temi e problemi saranno presentati secondo l’ordine cronologico ma gli argomenti saranno presentati senza vincoli nei confronti di forme di periodizzazione convenzionali che, non di rado, si rivelano estranee alla storia dei cantieri e delle costruzioni.

Nel quadro di un panorama globale si darà la preferenza a casi europei, italiani e soprattutto milanesi.

Gli argomenti proposti durante le lezioni potranno variare a seconda delle sollecitazioni e delle occasioni offerte dal mondo della ricerca storica.

Sono previsti anche seminari o incontri con carattere operativo (es. ‘costruire’ una biblioteca; tematizzare una ricerca bibliografica o iconografica) ma non sono previste forme di esercitazione né verifiche in itinere.

La bibliografia sarà diffusa tramite BEEP; saranno forniti riferimenti bibliografici anche durante le lezioni.


Prerequisiti

Laurea triennale nelle classi previste per l’ammissione alla Laurea magistrale.


Modalità di valutazione

L’esame sarà orale e pubblico: sarà strutturato in forma di dialogo con il docente e riguarderà argomenti trattati durante le lezioni nonché la bibliografia selezionata dallo studente. In conformità rispetto agli obiettivi dell’insegnamento, la preparazione bibliografica dovrà interessare in modo omogeneo il più ampio arco cronologico. E’ richiesta la conoscenza di almeno un testo di carattere generale e di due saggi specialistici fra quelli consigliati e indicati dal docente.

In sede d’esame lo studente dovrà:

-esporre i temi con un lessico corretto ed adeguato ai problemi trattati;

-dimostrare di conoscere i temi trattati nell’insegnamento;

-essere in grado di proporre autonomamente collegamenti concettuali tra gli argomenti trattati dall’insegnamento.

I criteri di valutazione sono discrezionali e ovviamente si legano a quanto sopra. Il carattere pubblico dell’esposizione orale assicura la totale trasparenza in termini di verifica e valutazione.


Bibliografia

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
30:00
45:00
Esercitazione
10:00
15:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 40:00 60:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
22/04/2021