logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 052892 - LABORATORIO DI METAPROGETTO
Docente Celi Manuela , Rognoli Valentina
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  2.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Blended Learning & Flipped Classroom
  • MOOC

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEP2AZZZZA052892 - LABORATORIO DI METAPROGETTO

Obiettivi dell'insegnamento

Il Laboratorio prevede un percorso metodologico di ricerca con analisi, definizione degli obiettivi, generazione del concept e suo sviluppo fino ad arrivare ad un progetto definito in tutte le sue componenti principal.i Tale approccio consente l'acquisizione da parte degli studenti di conoscenze specifiche e di strumenti per l'attività metaprogettuale. Sono previste lezioni teoriche e attività pratiche propedeutiche allo sviluppo di un concept di progetto, concernenti l'osservazione e l'interpretazione della relazione artefatto-utente-contesto e l'esplorazione di nuove opportunità progettuali.
Nello svolgimento delle attività di Laboratorio saranno impiegate modalità innovative di conduzione della didattica, in particolare saranno utilizzati MOOC.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende metodologie e strumenti per impostare, in sintonia con gli obiettivi di una specifica richiesta di progetto, un processo di ricerca a supporto dei processi progettuali;
- sa definire concept di progetto e contestualizzare il progetto in un quadro di riferimento, culturale, economico e sociale;
- in autonomia e in gruppo imposta il processo di ricerca a sostegno del progetto, opera scelte progettuali e comunica il progetto, sviluppando attitudini alla negoziazione, al teambuilding, all'assunzione di leadership e alla gestione del conflitto


Argomenti trattati

 

Metaprogetto tra design e tradizione

Featuring Barovier & Toso. Innovare attraverso la valorizzazione culturale

 

 

IL LAB di METAPROGETTO

un percorso metodologico

 

Il Laboratorio propone un percorso metodologico per l'acquisizione delle prime competenze progettuali: tecniche e metodi di ricerca per la comprensione del sistema dei prodotti, letture interpretative del contesto di progetto, capacità di inserire il prodotto in un mercato e in uno scenario d'uso.

Il laboratorio proporrà una serie di lezioni teoriche affiancate ad attività pratiche propedeutiche alla progettazione, con l'obiettivo di definire e comprendere le dinamiche del mercato di riferimento, indagare gli aspetti tecnologici e le modalità produttive legate al prodotto indagato, analizzare le valenze tipologico-formali.

 

Il tema di progetto verrà affrontato perseguendo i seguenti obiettivi:

- comprendere il mercato di riferimento e strutturare un repertorio merceologico;

- definire le caratteristiche dei principali competitors e i fattori di vantaggio competitivo

- leggere le tendenze (trend resaerch);

- scenarios design;

- ideare concept di prodotto;

- definire e descrivere tecnicamente le caratteristiche principali del prodotto;

- definire e progettare il sistema della comunicazione.

 L’insegnamento prevede inoltre una componente di didattica innovativa, erogata tramite il MOOC "Introducing Metadesign" appositamente predisposto per i Laboratori di Metaprogetto: gli studenti fruiranno dei contenuti online e approfondiranno in modo autonomo gli argomenti specifici trattati dai video.

 

Metaprogetto tra design e tradizione

Il laboratorio di quest’anno parte dall’idea che - in qualsiasi progetto di design - è necessario tenere conto delle tradizioni produttive, culturali, iconiche e dei materiali che lo caratterizzano.

Nel contesto contemporaneo ci troviamo di fronte ad azioni progettuali che non si limitano alla progettazione fisica di un oggetto ma che includono una componente immateriale: dai valori culturali alla definizione di nuovi stili e modi d’uso, alla progettazione di interi sistemi-prodotto. Questa dimensione progettuale richiede una più ampia comprensione delle dinamiche di interazione tra oggetto, soggetto e contesto al fine di ideare novi artefatti basati sulla nuova dimensione valoriale. Il laboratorio, grazie ad una attività di ricerca svolta dai docenti del corso, propone un percorso progettuale in collaborazione con la storica impresa Barovier & Toso.

 

Barovier & Toso

Tra le dieci imprese familiari più antiche del mondo e tuttora in esercizio (2008) la cui attività risulti comprovata da documenti storici secolari, senza soluzione di continuità, metà sono italiane e Barovier & Toso, a far data dal 1295, è la sesta in graduatoria.

La Barovier & Toso è un’azienda vetraria di Murano la cui attività  imprenditoriale della famiglia Barovier iniziò alla metà del XIII. Come Fratelli Barovier venne rifondata nel 1878, divenendo quindi Artisti Barovier. Nel 1942, con la fusione con le vetrerie F.lli Toso, assunse il nome attuale

La storia dell’antica impresa è tracciata da testimonianze dove i Barovier contribuiscono all'arte vetraria di Murano nel cruciale passaggio dal vetro quattrocentesco _ dalle forme sobrie e robuste, a forti colorazioni unite, imitate dalle pietre rare e impreziosito da pitture decorative a smalto _ alla concezione del celebre "cristallo" cinquecentesco veneziano: vetro a tonalità tenuissime, trasparente, sottile, aereo nell'eleganza mirabile della linea e della forma (cfr. Treccani). A partire dalle testimonianze del Filarete (De Architectura, 1460) i nomi dei capostipiti della famiglia Angelo, Marino e Marietta, Benvenuto, Ercole… si sono succeduti per più di venti generazioni per mantenere viva una tradizione che oggi è un vero e proprio “cultural heritage”.

 

“Molti dei segreti che oggi guidano l’attività di Barovier&Toso furono scoperti nei secoli d’oro dell’arte italiana, dal ‘400 al ‘600. Fu una congiuntura particolarmente unica e favorevole: sei generazioni consecutive di artisti, l’una intenta a insegnare all’altra un’arte che di anno in anno cresceva esponenzialmente, aumentando la varietà stilistica e la capacità produttiva della vetreria di famiglia. Un riferimento per il mondo del vetro e un’ispirazione per tutte le arti e le scienze del tempo.”

 

Oggi sulle rive di Rio dei Vetrai – lo storico canale dell’“isola del vetro” che da secoli accoglie le fornaci più famose al mondo – l’affascinante palazzo Palazzo Barovier & Tosi celebra la sua relazione col genius loci attraverso tre piani di spazi espositivi, 900 metri quadrati tempestati dalle creazioni dei maestri vetrai, connubio tra innovazione e tradizione, arte e design.

 

Mission - Innovare attraverso la valorizzazione culturale 

L’attività di metaprogettazione prevende un percorso di ricerca attraverso cui comprendere l’identità storico culturale e artistica dell’impresa, analizzare il mercato di riferimento, ideare possibili scenari innovativi  e concept di prodotto nel rispetto non solo di un band ad alta riconoscibilità ma anche nella valorizzazione di un vero e proprio heritage caratterizzato da una forte identità.


Prerequisiti

Per accedere alla frequenza del Laboratorio di 2° anno è richiesto il superamento di tutti  i Laboratori di 1° anno.


Modalità di valutazione

Prove in itinere

Il Laboratorio prevede lo svolgimento e la consegna degli elaborati al termine delle esercitazioni di ogni fase (3 prove in itinere) da sviluppare in gruppi di max 4 persone, di cui verrà dato il programma specifico volta per volta.

Le prove in itinere si svolgeranno in date prestabilite, indicate nel calendario generale del corso che verrà distribuito all’inizio del laboratorio. 

Il laboratorio prevede anche una continua verifica dell'apprendimento dei contenuti teorici del MOOC e dei suoi appofondimenti attraverso test.

Lo scheduling di tutte le attività sarà fornito ad inizio corso.

 

Revisioni 

Le revisioni costituiscono un importante momento di orientamento e costruzione del lavoro metaprogettuale. Verrà dato spazio alle revisioni nelle fasi di avanzamento delle esercitazioni da parte del corpo docenti e dei tutor.

Partecipare alle revisioni è obbligatorio. Non verranno valutate le prove in itinere di coloro che non hanno sottoposto a revisione costante il proprio lavoro. Le revisioni sono basate su un tempo prestabilito e dedicato a ciascun gruppo che va utilizzato appieno e non può essere replicato nella medesima lezione.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaCeli Manuela Formia Elena (ed.s), Humanities Design Lab Le culture del progetto e le scienze umane e sociali., Editore: MILANO: Maggioli Ed., Anno edizione: 2016
Risorsa bibliografica facoltativaM. Celi (ed.), Advanced Design Cultures, Editore: Springer int., Anno edizione: 2015 https://www.springer.com/gb/book/9783319086019
Risorsa bibliografica facoltativaRognoli V., Levi M., Materiali per il design: espressività e sensorialità., Editore: Polipress, Milano, Anno edizione: 2005
Risorsa bibliografica facoltativaE. Karana, O. Pedgley, O., V. Rognoli (Eds.), Materials Experience: Fundamentals of Materials and Design , Editore: Butterworth- Heinemann: Elsevier, UK, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica facoltativaBaudrillard, J., Il sistema degli oggetti. Giunti., Editore: Bompiani, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica facoltativaAlessi C., Giacomazzi P., Dopo gli anni zero. Il nuovo design italiano. , Editore: Laterza, Bari, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica obbligatoriaFlaviano Celaschi,Alessandro Deserti, Design e innovazione. Strumenti e pratiche per la ricerca applicata, Editore: Carrocci, Anno edizione: 2007, ISBN: 9788843040926 http://www.carocci.it/index.php?option=com_carocci&task=schedalibro&Itemid=72&isbn=9788843040926

Software utilizzato
Software Info e download Virtual desktop
Ambiente virtuale fruibile dal proprio portatile dove vengono messi a disposizione i software specifici per all¿attività didattica
PC studente
Indica se è possibile l'installazione su PC personale dello studente
Aule
Verifica se questo software è disponibile in aula informatizzata
Altri corsi
Verifica se questo software è utilizzato in altri corsi
Docenti
ADOBE Creative Cloud NO SI Celi Manuela
AUTODESK 3DStudio Max NO SI Celi Manuela
AUTODESK AutoCAD NO SI Celi Manuela

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
80:00
120:00
Esercitazione
20:00
30:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
6:00
9:00
Laboratorio Di Progetto
14:00
21:00
Totale 120:00 180:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
22/10/2021