logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 051718 - TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Docente Martinelli Luca
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1195) ARCHITETTURA - AMBIENTE COSTRUITO - INTERNI - ARCHITECTURE - BUILT ENVIRONMENT - INTERIORSAC1AZZZZ051718 - TECNICA DELLE COSTRUZIONI

Obiettivi dell'insegnamento

L'insegnamento si prefigge l'obiettivo di fornire competenza e sensibilità rispetto alle procedure di progetto e verifica degli elementi strutturali più comuni. L'insegnamento presuppone la conoscenza delle leggi della statica, che governano la propagazione delle forze nelle strutture e delle nozioni di meccanica strutturale relative alla definizione degli stati di sollecitazione e deformazione nei materiali e al calcolo delle sollecitazioni nelle aste. In riferimento ai materiali strutturali, nel corso vengono introdotte le principali tipologie costruttive; sulla base della definizione delle azioni di calcolo di riferimento, vengono quindi discussi i metodi di verifica della sicurezza negli elementi strutturali. Il risultato di apprendimento atteso consiste nella capacità di dimensionare travi e pilastri, avendone definito le condizioni di carico significative; i principali materiali di riferimento sono acciaio e calcestruzzo. Come esito finale del corso, l'allievo dovrebbe essere in possesso anche di criteri semplici per il dimensionamento di massima e della sensibilità rispetto ai valori tipici dei rapporti dimensionali nelle strutture. Le nozioni trasmesse costituiscono la base per le applicazioni progettuali svolte nei laboratori successivi.


Risultati di apprendimento attesi

Secondo i Descrittori di Dublino (DdD), il superamento dell’esame attesta l'acquisizione dei seguenti risultati:

DdD 1, conoscenza e comprensione:

- conoscenza degli strumenti utili alla concezione degli schemi strutturali e al dimensionamento degli elementi strutturali;

 

DdD 2, capacità di applicare conoscenza e comprensione:

- capacità di definizione degli schemi strutturali e di dimensionamento degli elementi strutturali;

 

DdD 3 (autonomia di giudizio), 4 (abilità comunicative) e 5 (capacità di apprendimento):

- capacità di operare scelte progettuali in autonomia (DdD 3 e 5).

 


Argomenti trattati

Gli argomenti trattati seguono la normale procedura per la progettazione strutturale, dalla sintesi degli schemi strutturali, al proporzionamento delle sezioni, alla definizione dei dettagli costruttivi.

A) Natura probabilistica dei carichi e delle resistenze; i valori caratteristici e i coefficienti di sicurezza.
Riferimenti normativi (Eurocodici e norme nazionali).

B) Definizione delle azioni sulle costruzioni, derivanti dall'utilizzo e dall'interazione della costruzione con l'ambiente.

C) Analisi strutturale (sollecitazioni e deformazioni). Cenni sui metodi di calcolo automatico di telai e gusci.
Propagazione delle azioni e definizioni dei carichi di competenza dei singoli elementi strutturali (aree di influenza).

D) Le costruzioni in acciaio: il materiale, progetto e verifica di elementi tesi, inflessi, compressi, presso-inflessi; cenni al calcolo delle giunzioni saldate e bullonate. Progetto speditivo di strutture reticolari.

E) Le costruzioni in calcestruzzo armato: il materiale, progetto e verifica agli stati limite di elementi soggetti a compressione semplice, flessione e taglio, presso-flessione. Aspetti legati al progetto dell'armatura: piegatura, lunghezze di ancoraggio e di sovrapposizione.

F) Le costruzioni in legno: natura e proprietà del materiale, progetto e verifica agli stati limite di elementi inflessi e compressi, il legno lamellare, le connessioni.

G) Cenni sull'interazione terreno-struttura e sulle tipologie di fondazione e il loro dimensionamento.

H) Cenni sul comportamento sismico degli edifici.


Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

E’ previsto lo svolgimento di un'esercitazione guidata che comprende il dimensionamento di alcuni elementi strutturali in acciaio, calcestruzzo e legno, tenendo conto delle prestazioni richieste in termini di sicurezza e buon funzionamento nel normale esercizio e considerando gli aspetti di dettaglio dei nodi strutturali.
L'esame consiste in un'interrogazione orale sugli argomenti trattati nel corso volta a verificare la piena comprensione e padronanza dei metodi utilizzati nello svolgimento dell'esercitazione.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaNote: Verranno fornite in forma elettronica (sul portale Beep) le presentazioni, gli appunti, le normative e gli strumenti di supporto al calcolo necessari per l'apprendimento degli argomenti trattati. https://beep.metid.polimi.it/
Risorsa bibliografica facoltativaE. Cosenza, G. Manfredi, M. Pecce, Strutture in cemento armato - Basi della progettazione, Editore: Hoepli, ISBN: 978-88-203-3929-6
Risorsa bibliografica facoltativaM. Mezzina (a cura di), Fondamenti di Tecnica delle Costruzioni, Editore: Città Studi Edizioni

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
33:00
49:30
Esercitazione
27:00
40:30
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 60:00 90:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
16/10/2021