logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 099874 - LABORATORIO DI STRUTTURE E INFRASTRUTTURE NEL PAESAGGIO
Docente Bruggi Matteo , Folli Maria Grazia , Gianinetto Marco
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1017) ARCHITETTURA - ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONICOSAZZZZA099874 - LABORATORIO DI STRUTTURE E INFRASTRUTTURE NEL PAESAGGIO

Obiettivi dell'insegnamento

Le infrastrutture –strade, autostrade, ponti, passerelle, stazioni, ferrovie, porti, acquedotti, ecc.-, hanno un ruolo cruciale nella progettazione contemporanea: la necessità di dare forma sostenibile ai nuovi usi dei territori connessi alla mobilità e, al tempo stesso, di tutelarne e implementarne i valori culturali e ambientali, pone urgentemente l’esigenza di affrontare la concezione e la realizzazione delle nuove infrastrutture attraverso approfonditi strumenti teorici e operativi.

Obiettivo dell’insegnamento è trasmettere conoscenze teoriche e disciplinari adeguate a progetti di infrastrutture, intese quali componenti strutturali del territorio contemporaneo. Il laboratorio intende consolidare l’attitudine all’ analisi e alla interpretazione dei contesti spaziali, la capacità definizione di concepts, di metodologie, di scelte responsabili finalizzate a sintesi qualitative tra forma, struttura e paesaggio.

L’integrazione, nel laboratorio, dei tre insegnamenti di Architettura del Paesaggio, Progettazione Strutturale, Rilievo Tracciamento e Controllo, garantisce l’interdisciplinarietà essenziale per affrontare e perseguire gli obiettivi prefissati.


Risultati di apprendimento attesi

Lezioni ex cathedra, un seminario permanente di attività di discussione, revisione collettiva e incontri con esperti esterni consentiranno al Laboratorio di essere un ambito di formazione e di interazione tra studenti, docenti e la realtà esterna alla scuola; l’obiettivo è mettere gli studenti in grado di:

  • apprendere ed elaborare teorie, conoscenze storiche e competenze multidisciplinari in relazione al tema progettuale;
  • elaborare le metodologie di rilievo, le competenze strutturali e tecnologiche nella definizione di infrastrutture, quali interventi architettonici in contesti di elevata complessità spaziale, culturale, sociale;
  • affrontare e gestire responsabilmente il processo progettuale a differenti scale e in fasi progressive – dal momento ideativo allo sviluppo di un preliminare avanzato;
  • avere capacità di giudizio critico, usando criteri multipli di valutazione delle scelte in relazione a costi e benefici, estetici, sociali ed economici;
  • rappresentare attraverso disegni e modelli e argomentare le scelte progettuali egli esiti finali.

Argomenti trattati

Le infrastrutture attraverso la nozione progettuale di paesaggio possono diventare parte integrante e dispositivo di valorizzazione dei contesti fisici e sociali a cui appartengono, rispondendo a necessità utilitaristiche ma anche a fini estetici e rappresentativi. La ricomposizione tra scale del progetto, tra forma e struttura, tra costruzione e funzione costituisce la premessa per un virtuoso cambio di paradigma progettuale.

Il tema progettuale sarà un’infrastruttura (passerella pedonale e/o Stazione-nodo di interscambio) che concorrerà alla definizione di un paesaggio milanese di rilevanza strategica: una delle aree dei progetti ‘Periferie/Scali ferroviari’, promossi da Comune-Regione-FFSS.

Il progetto di infrastruttura verrà trattato come ‘ architettura complessa, espressione del paesaggio’: sintesi tra ragioni del luogo -nella sua unicità-, necessità funzionali ed economiche, scelte tipologiche e tettoniche, rappresentazioni estetiche e simboliche. Attraverso un approccio paesaggistico, verrà affrontata la relazione tra città, territorio e infrastrutture superando frammentazioni, conflitti, incoerenze e derive tecnicistiche e/o estetizzanti; l’architettura delle infrastrutture, come lo è stata spesso nel passato, verrà sviluppata come dispositivo di disvelamento dei caratteri di un luogo e di costruzione di una sua contemporanea identità, concorrendo a rifunzionalizzare il territorio, a riconfigurare e risignificare ambienti, a incrementare le pratiche di abitanti e users, a rappresentare valori collettivi.


Prerequisiti

Laurea triennale nelle classi previste per l’ammissione alla Laurea Magistrale


Modalità di valutazione

L’attività didattica del semestre si svolgerà in gruppi di 2/3 studenti e sarà articolata in tre fasi, ciascuna delle quali avrà l’obiettivo di conseguire specifici obiettivi di apprendimento teorico/conoscitivo e di approfondimento progettuale. Ogni fase si concluderà con la presentazione, da parte di ciascun gruppo di studenti, dello stato di avanzamento del progetto, che sarà oggetto di discussione allargata a tutti i docenti e studenti del laboratorio e di una valutazione intermedia.

L’esame finale valuterà conoscenze acquisite e consapevolezza operativa di ciascuno studente che dovrà dimostrare:

  • conoscenza di teorie e tecniche relative al progetto di infrastruttura;
  • capacità cognitiva e interpretativa dei contesti fisici e sociali;
  • capacità di applicare soluzioni strutturali integrate alle scelte espressive di architettura delle architetture nel paesaggio;
  • coerenza metodologia nel processo progettuale, dal momento ideativo allo sviluppo tecnico e formale;
  • capacità di comunicazione, utilizzando i mezzi verbali e di rappresentazione più efficaci per argomentare concetti e scelte progettuali.

Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaCassani A.G, Figure del Ponte, simbolo e architettura, Editore: Pendragon, Anno edizione: 2014, ISBN: 9788865983898
Risorsa bibliografica facoltativaDesportes, M, Paesaggi in movimento. Trasporti e percezione dello spazio tra XVIII e XX secolo, Editore: Libri Scheiwiller, Anno edizione: 2008, ISBN: 9788876445743
Risorsa bibliografica facoltativaPicon A., Tra utopia e ruggine. Paesaggi dell'ingegneria dal Settecento ad oggi, Editore: U. Allemandi & C.,, Anno edizione: 2006, ISBN: 9788842214779
Risorsa bibliografica facoltativaPicon. A, L'art de l'ingegnieur. Constructeur, , entrepreneur, inventeur, Editore: Ediitons du Centre Geroges Pompidou, Anno edizione: 1997, ISBN: 9782858509119

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:35
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 156:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
15/04/2021