logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 050448 - STORIA DEL GIARDINO E DEL PAESAGGIO
Docente Testa Fausto Carlo
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1093) URBANISTICA: CITTA' AMBIENTE PAESAGGIO***AZZZZ050448 - STORIA DEL GIARDINO E DEL PAESAGGIO
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURA***AZZZZ050448 - STORIA DEL GIARDINO E DEL PAESAGGIO
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1017) ARCHITETTURA - ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONI***AZZZZ050448 - STORIA DEL GIARDINO E DEL PAESAGGIO
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1195) ARCHITETTURA - AMBIENTE COSTRUITO - INTERNI - ARCHITECTURE - BUILT ENVIRONMENT - INTERIORS***AZZZZ050448 - STORIA DEL GIARDINO E DEL PAESAGGIO
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1217) ARCHITETTURA E DISEGNO URBANO - ARCHITECTURE AND URBAN DESIGN***AZZZZ050448 - STORIA DEL GIARDINO E DEL PAESAGGIO

Obiettivi dell'insegnamento

Come si evince dagli argomenti del corso, l’insegnamento si propone una pluralità di obiettivi interconnessi.

In primo luogo si mira a fornire agli studenti una conoscenza di base della storia del giardino, con particolare riguardo alla tradizione occidentale, a partire dal mondo classico. Fondamentale sarà perciò lo studio dei modelli formali e dei topoi dell’immaginario elaborati dalle grandi tradizioni dell’antichità. Costante sarà il riferimento al parallelo ciclo di sviluppo dell’architettura, delle arti figurative e del pensiero estetico.

Contestualmente si indurrà gli studenti ad acquisire una piena coscienza del rapporto tra la storia del giardino e la società, con particolare riguardo al valore ideologico assunto da sempre dal giardino come forma di autorappresentazione del potere.

Fondamentale sarà infine l’acquisizione di una avvertita coscienza critica che consenta di cogliere nella storia delle forme e delle tipologie la trascrizione di una concezione della natura e del suo rapporto con l’arte e con l’azione trasformatrice della cultura.


Risultati di apprendimento attesi

I principali risultati di apprendimento attesi a conclusione del corso e dell’esame finale possono essere sintetizzati nei seguenti punti:

aver acquisito un bagaglio di nozioni positive tali da consentire una matura capacità di orientamento cronologico e critico di fronte alla pluralità delle declinazioni materiali attestate dalla storia del giardino lungo il corso del secoli;

aver sviluppato una coscienza critica tale da consentire di riconoscere la persistenza e le dinamiche evolutive di tradizioni formali, tipi costruttivi, topoi dell’immaginario che connotano lo sviluppo della storia del giardino nella civiltà occidentale;

aver maturato la sensibilità teorica a cogliere i nessi tra la storia delle forme, le dinamiche storico-sociali e il dibattito estetico.


Argomenti trattati

L’insegnamento si propone di fornire una conoscenza di base della storia del giardino nella cultura europea dall’antichità all’età moderna, ripercorrendone le fasi di sviluppo attraverso lo studio delle opere più significative, delle quali si analizzeranno le peculiarità progettuali e formali.
La storia delle forme sarà costantemente correlata a quella della concezione del rapporto arte-natura propria di ciascuna delle civiltà figurative prese in esame, considerando inoltre il peso delle valenze sociali ed ideologiche in relazione alle istanze della committenza. Fondamentale al proposito sarà lo studio del legame del giardino con tipologie residenziali di rappresentanza: ville, dimore principesche, palazzi del potere.
 Si avrà pertanto cura di analizzare il rapporto dell’arte del giardino con le coeve ricerche architettoniche, mirando tuttavia ad evidenziarne la specificità rispetto all’architettura per quanto riguarda il rapporto tra progetto e realizzazione compiuta e il ruolo che la natura e la temporalità esercitano per il processo di formazione dell’opera, con le conseguenze che tale peculiarità ingenera per la conoscenza e le sue fonti, la conservazione, il ripristino e il restauro dei giardini storici. 
Si intende inoltre approfondire, con taglio monografico, lo studio di quella grande stagione della storia del giardino che si situa tra il XV e il XVIII secolo nella cultura europea, con l’affermazione del giardino formale all’italiana e alla francese, sino alla nascita, durante il Siècle des Lumières, del giardino paesistico all’inglese.
In questa fase storica lo straordinario sviluppo e la diffusione del giardino nella società europea si accompagna ad un crescente sforzo di elaborazione teorica, che rivela come il giardino assuma, al di là delle pur importanti funzioni sociali di rappresentanza di cui è investito, un ruolo centrale come forma simbolica elettiva ove trascrivere le tensioni nel rapporto di mimesis tra arte e natura che accompagnano il processo di affermazione della subiettività moderna.
A tal fine l’analisi delle opere e del loro contesto di realizzazione sarà affiancata dallo studio del coevo dibattito teorico.


Ulteriori indicazioni biblografiche verranno fornite durante lo svolgimento del corso


Prerequisiti

Il corso non richiede prerequisti che eccedano le competenze in ambito storico-architettonico e storico-artistico acquisite durante il pregresso corso di studi.


Modalità di valutazione

La valutazione avrà luogo mediante un esame orale, inteso a vagliare le conoscenze oggettive acquisite e le capacità critiche maturate dallo studente durante il corso.
A tal fine questi sarà tenuto ad affrontare quesiti di carattere teorico generale sugli argomenti affrontati, a dar conto con puntualità del patrimonio di nozioni che costituiscono la base oggettiva dell'insegnamento e a dimostrare la propria capacità di elaborazione critica, di confronto e di collegamento in relazione ai contenuti del corso.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaFausto Testa, Spazio e allegoria nel giardino manierista. Problemi di estetica, Editore: La Nuova Italia, Anno edizione: 1991, ISBN: 88-221-1040-4
Risorsa bibliografica obbligatoriaFranco Panzini, Progettare la natura, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2005, ISBN: 88-08-07529-X
Risorsa bibliografica obbligatoriaFausto Testa, ÂCol mulino far² generare vento d'ogni tempo della state...Â: il giardino in Leonardo da Vinci tra mitologie umanistiche e artificio tecnologico, in Significati e valore della Natura nel pensiero estetico d'Occidente e Oriente, pp. 474-490 , Editore: Luni, Anno edizione: 1996, ISBN: 88-7984-100-9
Risorsa bibliografica obbligatoriaFausto Testa, ut ad veterum illa admiranda aedificia accedere videatur. Il Cortile del Belvedere e la retorica politica del potere pontificio sotto Giulio II, in F. P. Di Teodoro (a cura di), Donato Bramante (1444-1514). Ricerche, proposte, riletture, pp. 229-266,, Editore: Accademia Raffaello, Urbino, Anno edizione: 2001, ISBN: 88-7381-025-X
Risorsa bibliografica obbligatoriaFausto Testa, Il giardino dei sentieri che si biforcano¿: la Villa d'Este a Tivoli, in ¿Visibile¿, a cura di M. G. Dondero; N. Novello Paglianti, pp. 172-235, Editore: Pulim, Limoges,, Anno edizione: 2006, Fascicolo: II
Risorsa bibliografica obbligatoriaFausto Testa, Imitar la natura con la natura: il dibattito sul giardino paesistico in Italia alla fine del '700 e i paradossi della mimesi Neoclassico - Periodico semestrale di arti e storia dell'Archivio Europeo del Neoclassico di Trieste, pp. 21-41, Anno edizione: 1996, Fascicolo: 9-10
Risorsa bibliografica obbligatoriaFausto Testa, Tout cela ne peut se faire sans un peu d'illusionÂ: naturalit  ed artificialit  nell'arte dei giardini della seconda met  del XVIII secolo, in Il paesaggio dell'estetica. Teorie e percorsi, Atti del III Convegno Nazionale della Associazione Italiana per gli Studi di Estetica, Certosa di Pontignano (Siena), 4 - 5 maggio 1996, pp. 353-366, Editore: Trauben, Torino, Anno edizione: 1997, ISBN: 88-87013-14-4
Risorsa bibliografica obbligatoriaFausto Testa, Per una lettura fisionomica dei paesaggi naturali nella trattatistica sul giardino all'inglese, in G. Guerci; L. Pelissetti; L. Scazzosi (a cura di), Oltre il giardino ... Le architetture vegetali e il paesaggio, atti delle giornate di studio convegno, Cinisello Balsamo, Villa Ghirlanda Silva, 26 - 28 settembre 2002, pp. 321-328., Editore: Olschki, Firenze, Anno edizione: 2003, ISBN: 88-222-5296-9

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
30:00
45:00
Esercitazione
10:00
15:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 40:00 60:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
23/04/2021