logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095955 - STORIA DELL'ARCHITETTURA 1
Docente Togliani Carlo
Cfu 8.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMNAAZZZZ095955 - STORIA DELL'ARCHITETTURA 1

Obiettivi dell'insegnamento

      

Il corso di Storia dell’architettura 1 affronta lo studio dell’architettura e della città nella storia e quello della storia delle tecniche costruttive nel mondo occidentale, dall’Età antica al Settecento, analizzando le principali scuole storiografiche, le teorie architettoniche, le espressioni formali, spaziali e tipologiche, gli aspetti costruttivi e strutturali, il lessico architettonico e i complessi valori simbolici che caratterizzano gli edifici storici, a partire da una riflessione sulle diverse metodologie di indagine e di interpretazione via via formulate e il loro mutare nel tempo.

L’insegnamento di questa disciplina, all’avvio del percorso formativo dello studente, ha come obiettivi da una parte l’incremento e la sistematizzazione delle conoscenze relative ai più importanti edifici e ai principali capitoli della storia dell’architettura occidentale, in un’ottica attenta alle problematiche del corso di studio, che riconosce tali saperi essenziali per la formazione culturale e critica dell’architetto; dall’altra, nell’applicazione delle conoscenze stesse, l’acquisizione del metodo e degli strumenti più adatti per la ricerca e per l’analisi critica dei fenomeni indagati.


Risultati di apprendimento attesi

I principali risultati di apprendimento attesi a conclusione del corso e dell’esame finale possono essere sintetizzati nei seguenti punti: saper riconoscere e collocare i principali monumenti studiati all’interno del loro specifico ambito storico; apprendere un lessico architettonico specialistico, da impiegarsi nella descrizione puntuale degli edifici; essere in grado di stabilire relazioni fra sistema costruttivo, tipologia e contesto storico; valutare e interpretare dati e informazioni acquisiti, quale premessa alla formulazione di un giudizio autonomo sui protagonisti e sulle opere oggetto del corso.


Argomenti trattati

 

L'insegnamento ha come obiettivo quello di fornire allo studente le nozioni fondamentali della materia, ma soprattutto di offrire l'opportunità di costruire un metodo di apprendimento critico e personale. A ciò concorrono sinergicamente la bibliografia, i contenuti delle lezioni, l'esercitazione. La prima costituisce, con i manuali e il dizionario di architettura, il riferimento per una lettura diacronica di episodi architettonici e per la costruzione di un sistema classificatorio, schematico, ordinato, funzionale all'organizzazione delle informazioni acquisite e da acquisire. Le lezioni offrono una lettura critica della materia, un approccio multidisciplinare corredato da nozioni tecniche, volti a stimolare la curiosità cognitiva e le capacità interpetative dello studente. Curiosità e capacità da acuire e mettere alla prova mediante l'esercitazione, vera e propria palestra in cui affrontare le problematiche connesse alla ricerca: raccolta, analisi, sintesi interpretativa delle fonti e restituzione in forma di relazione scritta, elaborazione grafica ed esposizione orale.

Allo studente è richiesto di saper organizzare in forma ordinata, personale, possibilmente critica, e di saper restituire coerentemente e interrelando le informazioni fornite da bibliografia, lezioni ed esercitazione. L'apprendimento delle nozioni fondamentali va inteso come esito non scontato di azioni impegnative che comprendono (nessuna esclusa) l'ascolto, la lettura, la ricerca di nozioni e materiale iconografico suplettivo, la redazione di appunti e schemi, lo studio vero e proprio da condurre nella forme più idonee all'acquisizione mnemonica e interpretativa di fatti e concetti.

 Programma didattico.

L’insegnamento fornirà agli studenti gli strumenti necessari per la conoscenza della storia dell'architettura e della costruzione urbana nel mondo occidentale dall'antichità alle soglie della contemporaneità. Verrà rimarcato come forme ed evoluzione dei singoli manufatti architettonici e dei più articolati agglomerati urbani siano state, e continuino ad essere, frutto di concomitanti contingenze politiche, sociali, economiche e tecnologiche. I temi verranno affrontati secondo una scansione diacronica e una logica geografica, seppur non strettamente rigide. Verrà posta particolare attenzione alla corretta interpretazione dei manufatti, sia per gli aspetti formali che per quelli funzionali, distributivi, costruttivi, nonchè per la corretta definizione dei singoli elementi che li compongono.

Alle lezioni ex cathedra si affiancherà un'esercitazione di ricerca bibliografica, analisi e rielaborazione grafica per avviare gli studenti al potenziamento delle capacità logiche, critiche e interpretative, fondamentali per un approccio corretto alla lettura del costruito storico.  


Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

Esercitazione: Ogni studente dovrà affrontare, attraverso una ricerca bibliografica, una relazione scritta e il ridisegno di un manufatto architettonico, un tema di approfondimento da concordare col docente.

Modalità di esame: L’esame orale verterà sul contenuto delle lezioni (si raccomanda di prendere appunti), della bibliografia essenziale e delle integrazioni bibliografiche eventualmente fornite durante il corso. Al di là dei riferimenti bibliografici di base, si raccomanda la frequenza delle lezioni. L’esercitazione didattica costituirà parte non secondaria dell’esame e un’occasione per verificare le capacità di ricerca, osservazione, organizzazione e rielaborazione dei singoli candidati. Lo studente, a integrazione dell’analisi e della sintesi storica del tema assegnatogli, procederà ad un sintetico, ma corretto riordino delle fonti documentarie, grafiche e iconografiche (note e pubblicate), oltre che all'esame funzionale, tecnico e materiale dell’opera architettonica oggetto di studio. Il ridisegno tecnico in scala è considerato fondamentale per la reale comprensione della costruzione architettonica.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaWatkin D., Storia dell'architettura occidentale, Editore: Zanicheli, Bologna, Editore: Zanichelli (Bologna), Anno edizione: 1986
Note:

disponibile anche in edizioni successive ed aggiornate

Risorsa bibliografica obbligatoriaDavey N., Storia dei materiali da costruzione, Editore: Il Saggiatore, Milano, Anno edizione: 1965
Risorsa bibliografica obbligatoriaPevsner N., Fleming J., Honour H.,, Dizionario di Architettura, Editore: Einaudi, Torino, Anno edizione: 2005
Note:

disponibile anche in edizioni successive


Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
60:00
90:00
Esercitazione
20:00
30:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 80:00 120:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
22/04/2021