logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA
Docente Armondi Simonetta , Di Vita Stefano
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIABELLANBRAMBILLA095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il laboratorio di Urbanistica introduce alla progettazione e pianificazione urbanistica attraverso gli elementi fondamentali della disciplina, cioè l’analisi della città e del territorio alle diverse scale di relazione dei fenomeni insediativi; la conoscenza delle teorie e di significative esperienze di progettazione urbana e pianificazione spaziale del Novecento; la comprensione degli strumenti urbanistici di tipo regolativo e progettuale. Ulteriori approfondimenti sono dedicati alla conoscenza delle dinamiche di trasformazione territoriale degli ultimi decenni e ai temi più significativi della città contemporanea (sostenibilità ambientale, pratiche dell'abitare, welfare materiale, mobilità urbana, spazio pubblico, rigenerazione e riuso, reti digitali). Attraverso un’attività propedeutica di tipo tecnico, l'obiettivo del laboratorio è quello di sviluppare l'attitudine progettuale per la tematizzazione e la definizione di uno spazio urbano, sperimentando le tecniche di comunicazione e rappresentazione appropriate.

 

 


Risultati di apprendimento attesi

A seguito del superamento dell’esame, lo studente conosce concetti, principi e metodi fondamentali dell’urbanistica. Lo studente inoltre è in grado di applicare la conoscenza acquisita all’individuazione dei problemi di carattere urbanistico e alla ricerca autonoma di appropriate soluzioni progettuali con attenzione al contesto sociale e materiale di ciascun intervento. L’apprendimento è sufficiente per un corretto impiego della terminologia urbanistica e per comunicare in modo chiaro e comprensibile, anche a un pubblico non specialistico, le analisi e le scelte progettuali effettuate.


Argomenti trattati

Introduzione

Con il termine Urbanistica si indica un insieme cospicuo ed eterogeneo di attività complesse – interpretative, politiche, regolative e progettuali – che hanno a che fare con i caratteri del territorio contemporaneo.

Allo studente che affronta per la prima volta la materia, il Laboratorio offre un quadro preliminare della disciplina che restituisce le sfaccettature di tale articolazione.

A seguito del superamento dell’esame, lo studente conosce concetti, principi e metodi fondamentali dell’urbanistica. Lo studente inoltre è in grado di applicare la conoscenza acquisita all’individuazione dei problemi di carattere urbanistico e alla ricerca autonoma di appropriate soluzioni progettuali con attenzione al contesto sociale e materiale di ciascun intervento. L’apprendimento è sufficiente per un corretto impiego della terminologia urbanistica e per comunicare in modo chiaro e comprensibile, anche a un pubblico non specialistico, le analisi e le scelte progettuali effettuate.

Tre obiettivi sono ritenuti cruciali nel percorso di apprendimento della materia:

- descrivere i diversi ingredienti del territorio, anche attraverso l’uso di termini specialistici, cogliendo l’articolazione delle forme insediative, degli spazi aperti, dei sistemi infrastrutturali e la consistenza dei materiali urbani;

- riconoscere attori, regole e politiche che governano la trasformazione del territorio;

- progettare lo spazio, individuando specifici ambiti di modificazione, controllando la coerenza dei temi alle diverse scale, scegliendo i materiali compositivi più pertinenti e le tecniche di rappresentazione più efficaci.

Modalità didattiche

All’interno del Laboratorio si prevedono esercizi individuali e di gruppo assistiti con revisioni; letture e discussioni in aula; presentazioni nell’ambito di seminari di valutazione; lezioni frontali in aula e sul campo; seminari con esperti nazionali e internazionali, tutorial su temi tecnici specifici.

Esercitazioni

Il Laboratorio è organizzato attraverso attività individuali guidate ed esercizi di gruppo da predisporre e discutere in occasione di seminari collettivi.

Le esercitazioni del Laboratorio sono articolate in quattro tipologie:

  1. Analisi di testi di autori di riferimento per la progettazione urbanistica;
  2. Lettura e scomposizione di progetti urbanistici esemplari;
  3. Descrizioni e interpretazioni del territorio e dei relativi fenomeni, anche entro processi e strumenti di pianificazione, imparando a conoscere il vocabolario disciplinare e le sue applicazioni tecniche;
  4. Progettazione di alcune parti di territorio.

Le attività didattiche, i contenuti specifici delle esercitazioni e le scadenze sono organizzate secondo un programma di dettaglio che sarà reso disponibile il primo giorno di lezione.

 


Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

Per sostenere l’esame ciascuno studente dovrà discutere:

1) gli esiti delle esercitazioni individuali;

2) i risultati del lavoro di gruppo mettendo in evidenza il proprio contributo.

 

Nel primo caso, la modalità di verifica sarà costituita da una valutazione di relazioni ed elaborati preparati nel corso del semestre. La valutazione si baserà sulla capacità di argomentazione, di rielaborazione personale e di restituzione critica degli argomenti affrontati.

Nel secondo caso, la modalità di verifica sarà costituita da una valutazione di prova finale con presentazione orale del lavoro di gruppo. Saranno specificamente valutate: la qualità degli elaborati prodotti e la loro coerenza rispetto ai temi proposti; la capacità di applicazione critica dei presupposti e di controllo dei risultati del lavoro svolto collettivamente.

Il voto finale avrà carattere individuale ed esprimerà una valutazione di sintesi sulle due tipologie di attività, tenendo conto anche della partecipazione attiva.

 

Nel Laboratorio i gruppi di studenti saranno composti da un numero massimo di 5 persone. Ogni gruppo svolgerà nel corso del semestre il proprio esercizio di progettazione avvalendosi del supporto dei docenti e dei collaboratori alla didattica.

Gli insegnamenti di “Urbanistica” e di “Analisi della città e del territorio”, che compongono il Laboratorio, sono strettamente legati e tutte le attività e le verifiche avverranno congiuntamente.

La partecipazione al lavoro in aula e ai seminari di discussione collettiva, così come la presenza alle lezioni e alle altre attività è da considerarsi obbligatoria.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaArmondi S., Disabitare. Storie di spazi separati, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica obbligatoriaGabellini P., Tecniche urbanistiche, Editore: Carocci, Anno edizione: 2001
Risorsa bibliografica facoltativaGaeta L., Janin Rivolin U., Mazza L., Governo del territorio e pianificazione spaziale, Editore: Citta' studi edizioni - De Agostini, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica obbligatoriaOliva Federico, a cura di,, Giuseppe Campos Venuti. Citta' senza cultura. Intervista sull'urbanistica, Editore: Laterza, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaSecchi B., La citta' del XX secolo, Editore: Laterza, Anno edizione: 2005

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:35
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 156:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
23/04/2021