logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095956 - FONDAMENTI DI CONSERVAZIONE DELL'EDILIZIA STORICA
Docente Cazzani Alberta
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAROSSIZZZZ095956 - FONDAMENTI DI CONSERVAZIONE DELL'EDILIZIA STORICA

Obiettivi dell'insegnamento

Il corso Fondamenti di conservazione dell’edilizia storica ha come obiettivo l’avvicinamento dell’allievo al tema della conservazione del patrimonio costruito attraverso un percorso che lo guidi alla comprensione di come questa eredità del passato, se opportunamente tutelata e valorizzata, costituisca una risorsa fondamentale per la costruzione della città e del paesaggio del futuro. Gli allievi verranno introdotti ai concetti di monumento, patrimonio, cultura materiale, conservazione; al riconoscimento delle tecniche costruttive dell’edilizia storica; ai temi del progetto di conservazione e riuso. Le lezioni ex cathedra saranno affiancate da attività in aula, esercitazioni ed eventuali iniziative seminariali, per stimolare gli studenti a svolgere un percorso personale di studio finalizzato a una sintesi critica e alla sensibilizzazione a un progetto rispettoso dei valori culturali e materiali che si sono stratificati nel tempo sul paesaggio costruito.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente alla fine del corso sarà in grado di conoscere i concetti fondamentali inerenti il patrimonio costruito, la tutela e i suoi strumenti, le tecniche costruttive. Avrà acquisito la capacità di applicare le conoscenze a specifici problemi inerenti i beni culturali, rielaborando criticamente e autonomamente i temi trattati nel corso. Avrà inoltre acquisito le capacità per comunicare in modo chiaro le problematiche affrontate nel corso.


Argomenti trattati

- Concetto di patrimonio. Allargamento del concetto di monumento: i “nuovi” beni culturali. Esame di diverse tipologie di BBCC (paesaggio agrario, centri storici, giardini, archeologia industriale, moderno, viabilità e canali), concetto di cultura materiale.

- Concetto di paesaggio. La convenzione Europea del paesaggio

- Le fonti per il riconoscimento e la conoscenza dei beni culturali e paesaggistici. La ricerca storica. La cartografia

- Le fonti per il riconoscimento e la conoscenza dei beni culturali e paesaggistici. Leggere e capire la fabbrica.

- Le leggi di tutela del patrimonio storico-architettonico-paesistico e gli strumenti di pianificazione.

- Le “Carte del Restauro” e la questione dei centri storici.

- Dal restauro alla conservazione. Il restauro come ripristino

- Dal restauro alla conservazione. Il restauro come conservazione e riuso


Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

Durante il corso sono previste due esercitazioni da svolgere in piccoli gruppi (massimo 3 studenti) che concorro alla valutazione finale e dovranno essere consegnate 5 giorni prima della data dell’appello d’esame.

La valutazione finale consiste in una prova orale che prevede la verifica individuale dei contenuti delle lezioni e della bibliografia e la discussione dei risultati dell’esercitazione svolta, illustrata dal gruppo di lavoro.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaStefano F. Musso, Recupero e restauro degli edifici storici. Guida pratica al rilievo e alla diagnostica, Editore: EPC Libri, Anno edizione: 2010, ISBN: 978-88-6310-225-3 http://www00.unibg.it/dati/corsi/60057/70709-UNI11182.pdf
Note:

La consultazione del testo sara' utile allo svolgimento dell'esercitazione b. del programma; 3a ristampa, 2015

Risorsa bibliografica obbligatoriaM. Dezzi Bardeschi,, Conservare, non restaurare (Hugo, Ruskin, Boito Dehio e dintorni) /in Rivista Ananke, fasc.35-36, Editore: Alinea, Anno edizione: 2002, Fascicolo: 35-36
Risorsa bibliografica obbligatoriaChiara Dezzi Bardeschi (a cura di), Abbecedario minimo. Cento voci per il restauro, Editore: supplemento Ananke, Altralinea, Firenze, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica obbligatoriaCarta di Atene del 1931, Carta di Venezia del 1964, Carta Italiana del Restauro del 1972 http://www.tine.it/NormativaBBCC/Carte.htm
Risorsa bibliografica obbligatoriaDichiarazione di Amsterdam del 1975, Convenzione per la salvaguardia del patrimonio architettonico d'Europa (GRANADA,1985), Carta internazionale per la salvaguardia delle città storiche (WASHINGTON, 1987) http://www.tine.it/NormativaBBCC/convenzione.htm#amsterdam2
Risorsa bibliografica obbligatoria- Il Nuovo Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, DL 42/2004 e ss.mm. https://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_1097790373.html
Risorsa bibliografica obbligatoriaS. Settis, Paesaggio costituzione cemento, Editore: Editore: Einaudi, Anno edizione: 2010, ISBN: 978-88-06-19871-8
Note:

Note: In particolare le pagine: cap. III, Cultura ed etica della tutela in Italia, pp. 110-136; cap. VI, L'Italia si fa in tre: paesaggio territorio ambiente, pp.222-231, 236-253, 259-274.


Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
30:00
45:00
Esercitazione
10:00
15:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 40:00 60:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
Ulteriori eventuali riferimenti bibliografici verranno indicati durante il corso, considerando il tema di esercitazione.
schedaincarico v. 1.6.6 / 1.6.6
Area Servizi ICT
25/07/2021