logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 097358 - URBANISTICA
Docente Galuzzi Paolo
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAACOLOMBO SARA097358 - URBANISTICA

Obiettivi dell'insegnamento

Il corso di Urbanistica consente allo studente di approfondire le basi teoriche e le principali tecniche di ricerca e progettazione dell'urbanistica. Pur presentandosi come disciplina unitaria, l'urbanistica è stata oggetto di numerose interpretazioni, che hanno proposto una pluralità di concettualizzazioni del suo posto nella società, con evidenti conseguenze sulla sua rappresentazione (teorica e pratica) e sulle concrete esperienze di progettazione. Nel XIX e XX secolo, sotto la spinta di potenti processi di riconfigurazione capitalistica della città e del territorio, l'urbanistica è stata partecipe dei processi di crescita e modernizzazione della società, della città e dell'economia, che hanno connotato il suo punto di vista e le modalità di intervento. Oggi il cambiamento climatico, l'invecchiamento della popolazione e la crisi economica nelle società sviluppate, la pervasività delle tecnologie digitali, sono solo alcuni dei fattori che contribuiscono a mutare lo scenario urbano e sociale proponendo nuove e urgenti domande all'urbanistica del nuovo secolo.


Risultati di apprendimento attesi

Nel corso lo studente acquisisce le conoscenze che gli permettono di integrare e rielaborare con maggiore consapevolezza gli insegnamenti del laboratorio di urbanistica del primo anno. Lo studente inoltre comprende l’evoluzione della disciplina e la varietà di approcci teorici e pratici al suo interno in rapporto alle culture politiche, ai sistemi economici, alle forme del territorio urbano e rurale. Lo studente, infine, matura la capacità di rapportare criticamente le migliori pratiche progettuali del passato alle questioni urgenti dell’urbanistica contemporanea.


Argomenti trattati

Il Corso interpreta l'urbanistica come vasto insieme di pratiche volte a ottenere risultati concreti: saperi, tecniche, expertise, strumenti e dispositivi, che si collocano fra spazio e società; pratiche che si apprendono e si sviluppano analizzando con distanza critica esperienze e fatti concreti e al contempo costituiscono un modo di fare, uno specifico atteggiamento/attitudine progettante, che deve caratterizzare la cultura del progetto di architettura.

Questo insieme di pratiche sarà traguardato in particolar modo attraverso la storia e lo sviluppo dei fenomeni urbani, con particolare riferimento alla città europea e vicenda urbanistica italiana ed europea, restituendone comuni e insieme differenti caratteri di urbanità, soffermandosi sulle teorie e sulle tecniche dell'urbanistica che ne ha accompagnato lo sviluppo e ricercato il governo.

Le lezioni frontali saranno articolate in momenti di approfondimento differenti, suddivise in più parti e accompagnate da specifiche letture (testi, saggi, autori, dispositivi, piani).

Il Corso è programmato in due macro – blocchi di lezioni/comunicazioni:

a) il primo (la città storica e moderna): dagli albori del fenomeno urbano in Europa, attraverso la fase di modernizzazione ottocentesca e novecentesca, ripercorrendo la stagione della grande crescita, fino alla trasformazione post industriale, cogliendo, in ogni stagione, i differenti modi di teorizzare la città e il territorio, di progettarli e governarli attraverso specifici progetti, piani e politiche.

b) il secondo (la città contemporanea): le tematiche più recenti del fenomeno urbano, i processi di metropolizzazione della città post – metropolitana), i temi più sfidanti e attuali dell'urbanistica dei nostri giorni, con particolare riferimento alle problematiche ecologiche e ambientali, alle problematiche degli effetti del cambiamento climatico sulle città, all'insorgere delle problematiche della rigenerazione urbana, alle pratiche e agli strumenti di governo delle trasformazioni del più recente fenomeno urbano e territoriale.


Prerequisiti

La successione della frequenza degli insegnamenti nel percorso formativo e l’ordine di verbalizzazione dei relativi esami deve seguire le precedenze indicate nel regolamento del Corso di Studio.


Modalità di valutazione

Le lezioni/comunicazioni saranno caricate di volta in volta sulla piattaforma Beep, corredate da una bibliografia specifica che integra la bibliografia generale, per gli studenti che intendano svolgere specifici approfondimenti tematici.

Studenti frequentanti

Al termine di ognuno dei due blocchi di lezioni/comunicazioni, sarà svolta una prova scritta. La media delle due valutazioni degli scritti determinerà il voto finale d’esame.

Nel caso lo studente non si sentisse rappresentato dal voto finale, potrà sostenere un breve colloquio orale nelle date fissate per gli appelli d’esame, in base al quale il voto potrà essere aggiornato (confermato, aumentato, diminuito).

Studenti non frequentanti

Esame orale.

L’esame verterà sia sulle lezioni/comunicazioni caricate sulla piattaforma Beep, sia su 4 testi scelti dallo studente fra quelli indicati nella Bibliografia generale del Corso.

In ogni caso, anche gli strumenti non frequentanti potranno sostenere le prove scritte previste al termine di ognuno dei due blocchi di lezioni/comunicazioni, con le medesime regole per la determinazione del voto finale previste per gli studenti frequentanti.

La conoscenza e le capacità di comprensione e la conoscenza e le capacità di comprensione applicate verranno valutate nella trattazione delle domande in risposta agli specifici contenuti richiesti (nelle prove intermedie e/o nell'esame orale). L'autonomia di giudizio e le abilità comunicative (sia verbali che grafico - visive), verranno valutate nelle risposte e nelle modalità di esposizione delle prove scritte e/o nell'esame orale. La capacità di apprendere verrà valutata complessivamente e in modo integrato, nei contenuti delle risposte nonchè nelle modalità di esposizione delle prove scritte e/o nell'esame orale.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaAA.VV, La città del XXI secolo. Ragionando con Bernardo Secchi, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2016
Risorsa bibliografica obbligatoriaLeonardo Benevolo, Origini dell'urbanistica moderna, Editore: Laterza, Anno edizione: 1991
Risorsa bibliografica obbligatoriaLeonardo Benevolo, La città nella storia d'Europa, Editore: Laterza, Anno edizione: 2007
Risorsa bibliografica obbligatoriaGiuseppe Campos Venuti, Città senza cultura. Intervista sull'urbanistica (a cura di Federico Oliva), Editore: Laterza, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaPaolo Sica, Storia dell'urbanistica. L'Ottocento (volumi 1 e 2), Editore: Laterza, Anno edizione: 1990
Risorsa bibliografica obbligatoriaPaolo Sica, Storia dell'urbanistica. Il Novecento, Editore: Laterza, Anno edizione: 1991

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
30:00
45:00
Esercitazione
10:00
15:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 40:00 60:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.6 / 1.6.6
Area Servizi ICT
24/07/2021