logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA
Docente Locardi Chiara , Mareggi Marco
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAPCAAMAZZOLAA095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il laboratorio di Urbanistica introduce alla progettazione e pianificazione urbanistica attraverso gli elementi fondamentali della disciplina, cioè l’analisi della città e del territorio alle diverse scale di relazione dei fenomeni insediativi; la conoscenza delle teorie e di significative esperienze di progettazione urbana e pianificazione spaziale del Novecento; la comprensione degli strumenti urbanistici di tipo regolativo e progettuale. Ulteriori approfondimenti sono dedicati alla conoscenza delle dinamiche di trasformazione territoriale degli ultimi decenni e ai temi più significativi della città contemporanea (sostenibilità ambientale, pratiche dell'abitare, welfare materiale, mobilità urbana, spazio pubblico, rigenerazione e riuso, reti digitali). Attraverso un’attività propedeutica di tipo tecnico, l'obiettivo del laboratorio è quello di sviluppare l'attitudine progettuale per la tematizzazione e la definizione di uno spazio urbano, sperimentando le tecniche di comunicazione e rappresentazione appropriate.


Risultati di apprendimento attesi

A seguito del superamento dell’esame, lo studente conosce concetti, principi e metodi fondamentali dell’urbanistica. Lo studente inoltre è in grado di applicare la conoscenza acquisita all’individuazione dei problemi di carattere urbanistico e alla ricerca autonoma di appropriate soluzioni progettuali con attenzione al contesto sociale e materiale di ciascun intervento. L’apprendimento è sufficiente per un corretto impiego della terminologia urbanistica e per comunicare in modo chiaro e comprensibile, anche a un pubblico non specialistico, le analisi e le scelte progettuali effettuate.


Argomenti trattati

Il Laboratorio di Urbanistica è articolato in due moduli didattici: Urbanistica (8 CFU), tenuto da Marco Mareggi, coordinatore del Laboratorio, e Analisi della città e del territorio (4 CFU), tenuto da Chiara Locardi.

I nuovi fenomeni abitativi (anche di abbandono) e i loro effetti territoriali spingono ad interrogarsi sulla produzione del territorio contemporaneo, che costruiamo e abitiamo. Questo paesaggio, luogo di coabitazione o separazione di un mix di popolazioni e attività, è sempre più caratterizzato da insediamenti frutto di metamorfosi, recuperi, mescolanze, isolamenti e ibridazioni di materiali urbani, spazi aperti, funzioni e pratiche d’uso. Tali fenomeni sociali e territoriali sono rilevabili e possono essere progettati a diverse scale.

Per comprendere ed intervenire su questi territori contemporanei, il laboratorio mette in campo due diverse operazioni della progettazione urbanistica: la descrizione interpretativa e l’elaborazione progettuale.

La descrizione interpretativa dei luoghi mira ad una consapevolezza delle trasformazioni della città e dei paesaggi contemporanei. Si esplica nel laboratorio con lo studio di un ambito vallivo piacentino e relativi centri urbani di piccola e media dimensione, attraverso una duplice attenzione agli aspetti fisici e morfologici dello spazio (sottolineando le componenti di paesaggio nell'integrazione di Analisi della città e del territorio), da un lato, e alle pratiche sociali e ai ritmi d’uso dei luoghi da parte delle popolazioni residenti e temporanee che li abitano, dall’altro (esercizio 1).

L’elaborazione progettuale mette in campo la competenza alla modificazione della progettazione urbanistica, e assegna soprattutto al disegno degli spazi aperti la capacità di ri-composizione e infrastrutturazione dei territori e dei paesaggi contemporanei. L’azione sarà condotta attraverso una ricerca di progetti realizzati di tipi di spazi aperti recenti (esercizio 2) ed un esercizio progettuale su un territorio specifico, già oggetto di studio nella fase precedente (esercizio 3). La proposta progettuale, tesa a generare qualità urbana e a migliorare l’abitabilità, avrà una tensione multiscalare che contempla strategie alla scala territoriale d’assieme e specifici sviluppi localizzati anche di modificazione fisica e un’attenzione agli attori in gioco nei processi di pianificazione.

Gli obiettivi formativi del laboratorio sono:

  1. saper osservare, interpretare e progettare parti della città e di paesaggi contemporanei nel contesto e nelle circostanze;
  2. saper argomentare in modo tecnicamente pertinente le scelte progettuali, finalizzate a migliorare l’abitabilità dei luoghi.

Il laboratorio prevede:

  1. lezioni propedeutiche agli esercizi di descrizione e progetto;
  2. lezioni di inquadramento disciplinare relative alle trasformazioni del territorio italiano dagli anni ’60 ad oggi e degli strumenti del progetto urbanistico e le forme del piano;
  3. attività di studio, ricerca e progettazione a gruppi (3-4 persone ciascuno), in aula e con sopraluoghi, e revisioni settimanali;
  4. attività di ricerca di casi di progetti;
  5. seminari con progettisti e/o amministratori locali.

Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

Sono previste consegne intermedie in relazione ai tre esercizi proposti. Le consegne avverranno in seminari di discussione e valutazione parziale durante il corso.

La valutazione finale, attraverso un colloquio individuale sui contenuti degli esercizi e delle lezioni, tiene conto dei risultati parziali ottenuti (dove sono valutate conoscenza e capacità di comprensione e sua applicazione), della qualità e del grado di maturazione dell’interpretazione dell’ambito territoriale e del progetto e la capacità di portare argomenti tecnicamente pertinenti (autonomia di giudizio, capacità di apprendimento e comunicative).


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaP. Gabellini, Tecniche urbanistiche, Editore: Carocci, Anno edizione: 2001, ISBN: 8843018698
Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Lanzani, I paesaggi italiani, Editore: Meltemi, Anno edizione: 2003, ISBN: 978-88-8353-235-1
Note:

In particolare "Le trasformazioni insediative e paesistiche dell'Italia repubblicana", pp. 9-202. ISBN

Risorsa bibliografica obbligatoriaM. Mareggi, Ritmi urbani, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2011, ISBN: 88-387-6065-9
Risorsa bibliografica obbligatoriaM. Mareggi, P. Pucci, Progettare spazi aperti in una valle. Un laboratorio per il fiume Trebbia, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2013, ISBN: 8838762635
Risorsa bibliografica obbligatoriaS. Munarin, M.C. Tosi, Tracce di città, Editore: Angeli, Anno edizione: 2001, ISBN: 8846427157
Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Sampieri, Nel Paesaggio. Il progetto per la città negli ultimi vent'anni, Editore: Donzelli, Anno edizione: 2008, ISBN: 9788860362773
Risorsa bibliografica facoltativaL. Gaeta, U. Janin Rivolin, L. Mazza, Governo del territorio e pianificazione spaziale, Editore: Città Studi, Anno edizione: 2013, ISBN: 978-88-251-7382-6
Risorsa bibliografica facoltativaA. Lanzani, Città, territorio, urbanistica tra crisi e contrazione: muovere da quel che c'è, ipotizzando radicali modificazioni, Editore: Angeli, Anno edizione: 2015, ISBN: 978-88-917146-9-5

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:35
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 156:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
23/04/2021