logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 097366 - LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL'ARCHITETTURA
Docente Buffoli Maddalena , Oberti Ilaria
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAAZZZZO097366 - LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL'ARCHITETTURA

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il Laboratorio di Costruzione dell’architettura intende promuovere, attraverso l’esperienza del progetto, la capacità di governare il sistema di relazioni che lega materiali, elementi costruttivi, tecniche esecutive, esigenze ambientali e funzionali, vincoli normativi, caratteristiche del contesto. A tal fine saranno assunti come riferimento e approfonditi progetti e realizzazioni in cui risulta particolarmente evidente il rapporto tra materiali, principi costruttivi e configurazione architettonica. Obiettivo del Laboratorio è l’esplorazione e l’acquisizione delle modalità di controllo delle regole che presiedono al dimensionamento degli spazi abitativi e alla loro definizione tipologico-distributiva in rapporto alle esigenze esplicite e implicite degli utenti e l’approfondimento della configurazione del sistema edilizio e degli elementi tecnologici ed impiantistici in termini di risposta coerente all’articolato quadro di requisiti da soddisfare.


Risultati di apprendimento attesi

Il Laboratorio propone un’esperienza di progetto applicata a un organismo di limitate dimensioni "a complessità controllata" con una costante attenzione alla realizzabilità costruttiva dell’opera. A conclusione dell’esperienza progettuale lo studente avrà maturato le competenze necessarie per individuare i criteri da assumere nella scelta delle opzioni tecniche disponibili. Sarà in grado di definire le alternative tipologiche e spaziali in coerenza con un sistema articolato di vincoli esigenziali, ambientali e con le relative scelte tecnologiche e costruttive. Avrà acquisito la capacità di affrontare il progetto ai diversi livelli di approfondimento e alle adeguate scale di rappresentazione fino allo sviluppo dei dettagli costruttivi studiati nella loro dimensione materica e nella verifica della loro realizzabilità.


Argomenti trattati

Il laboratorio intende promuovere nello studente la capacità di governare, in relazione alla specificità del contesto geografico-ambientale assegnato (Lago d’Iseo), il sistema delle relazioni che lega il progetto di architettura agli aspetti tipologici, funzionali, tecnologici, paesaggistici e ambientali, secondo un processo unitario a elevata complessità. Per perseguire questo obiettivo didattico-formativo si richiede la progettazione, con sistema costruttivo ligneo, di un organismo edilizio residenziale di piccole dimensioni, posto su piattaforma galleggiante.

L'obiettivo formativo prioritario del laboratorio è accompagnare gli studenti nell'apprendimento dell’importanza delle differenti componenti del sistema edilizio di un organismo architettonico a carattere residenziale, relativamente ai seguenti ambiti:

1. il sistema ambientale, identificato dai fattori formali e funzionali (dimensione, geometria, arredabilità, attrezzabilità, comfort ambientale, ecc.);

2. il sistema tecnologico, identificato dai fattori costruttivi e tecnologici (struttura portante, chiusure, partizioni interne, servizi e impianti tecnologici, ecc.).

Il percorso progettuale proposto dal laboratorio si articola in attività progettuali che richiedono la predisposizione di una ragionata sequenza di elaborati grafici e di documenti tecnici definiti alle varie scale di rappresentazione: 1:100, 1:50, 1:20, 1:5 in ragione della progressiva necessità di conoscere e documentare i contenuti tecnologici del progetto.

La fase esercitativa proposta dal laboratorio, da svolgere in gruppo composto da max 3 studenti, segue pertanto i seguenti momenti:

- studio e analisi di casi studio attinenti il tema di progetto;

- progettazione di un organismo edilizio di piccole dimensioni a destinazione residenziale da rappresentare correttamente alle varie scale;

 - verifica e valutazione di un sistema strutturale e suo predimensionamento di massima;

- selezione di prodotti e sistemi attinti dal mercato della produzione corrente tramite predisposizione di apposite schede tecniche;

- studio di una serie di dettagli costruttivi.

L'esercitazione progettuale proposta pone inoltre particolare attenzione alla qualità ambientale. In particolare, l’integrazione di Tecnologie per l'Igiene edilizia e Ambientale si occupa di analizzare e valutare le interazioni fra edificio, ambiente e salute, quest'ultima definita dall’OMS come il completo stato di benessere, fisico-sociale e psicologico.

 

Durante il semestre saranno proposti seminari tematici a supporto delle fasi progettuali.

 

I docenti comunicheranno durante l'attività laboratoriale una bibliografia integrativa utile per l'approfondimento dei temi affrontati.


Prerequisiti

La successione della frequenza degli insegnamenti nel percorso formativo e l’ordine di verbalizzazione dei relativi esami deve seguire le precedenze indicate nel regolamento del Corso di Studio.


Modalità di valutazione

Durante il semestre la docenza verificherà l’apprendimento, tramite seminari e workshop obbligatori comunicati all’inizio del Laboratorio, attraverso un continuo monitoraggio delle capacità, conoscenze e abilità acquisite dallo studente relative alle attività di progetto svolte alle varie scale di rappresentazione (scala 1:100, 1:50, 1:20, 1:5). E’ previsto un esame finale di valutazione (di gruppo o individuale) delle attività sviluppate in sede di laboratorio progettuale. 

L’esame consiste in una valutazione collegiale, da parte della docenza, degli esiti progettuali raggiunti, senza la presenza degli studenti, secondo il modello proposto dalle giurie dei concorsi di architettura. Tale valutazione potrà essere, eventualmente, integrata da una verifica orale sull’apprendimento dei contenuti delle lezioni teoriche, dei seminari e della bibliografia proposta durante il laboratorio. I criteri generali utilizzati per la valutazione sono:

  1. a) per l'esercitazione progettuale:

1.coerenza delle opzioni tecnologiche in relazione alle scelte morfologiche, tipologiche e costruttive alle diverse scale; 2.congruità degli aspetti prestazionali e delle scelte costruttive nei diversi passaggi di scala; 3. esattezza nella definizione dei dettagli costruttivi; 4.correttezza della rappresentazione grafica alle diverse scale di rappresentazione progettuale e completezza delle relative informazioni tecniche; autonomia di giudizio; abilità comunicativa;

  1. b) per la sezione teorica:
  2. conoscenza degli argomenti trattati; 2.capacità di rielaborazione critica; 3.capacità di connettere le esperienze applicative con gli assunti teorici; 4. appropriatezza nel linguaggio e nella terminologia tecnica.

Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaI fondamenti del costruire, ISBN: 9788838607400
Risorsa bibliografica facoltativaCasa Tecnologia Ambiente architettura e prestazioni ambientali per la residenza contemporanea, ISBN: 9788838765189
Risorsa bibliografica facoltativaLosasso M. (a cura di), Progetto e innovazione. Nuovi scenari per la costruzione e la sostenibilità del progetto, Editore: Clean, Anno edizione: 2005, ISBN: 8884970385
Risorsa bibliografica facoltativaOberti I., L'isolamento termico dell'edificio. Dal materiale alla messa in opera del prodotto., Editore: Maggioli editore, Santarcangelo di Romagna, Anno edizione: 2011, ISBN: 9788838759863
Risorsa bibliografica facoltativaOberti I., Il benessere acustico nell'edificio : dai prodotti alle soluzioni tecnologiche, Editore: Maggioli editore, Anno edizione: 2011, ISBN: 978-88-387-6847-1
Risorsa bibliografica facoltativaD'Alessandro D., Capolongo S. + altri autori, Ambiente costruito e salute. Linee di indirizzo di igiene e sicurezza in ambito residenziale, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2015, ISBN: 9788891725783
Risorsa bibliografica facoltativaLaner F., Il legno: materiale e tecnologia per progettare e costruire, Editore: UTET, Anno edizione: 2013

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:35
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 156:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
23/04/2021