logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 053148 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA
Docente Bovati Marco
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  2.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Blended Learning & Flipped Classroom

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) ARCHITETTURAA12AZZZZ053148 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA
C15AZZZZ053148 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA
D12AZZZZ053148 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA
T12AZZZZ053148 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1195) ARCHITETTURA - AMBIENTE COSTRUITO - INTERNI - ARCHITECTURE - BUILT ENVIRONMENT - INTERIORSACIAZZZZ053148 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA

Obiettivi dell'insegnamento

L'insegnamento è finalizzato alla formazione della consapevolezza critica dello studente sui principali temi affrontati dalla ricerca architettonica contemporanea, con particolare attenzione all'approfondimento di contributi teorici e critici, di metodologie e di tecniche del progetto di architettura. La pratica del progetto, in quanto sintesi di conoscenze e saperi molteplici, non può prescindere dalla complessità di riferimenti teorici e tecnici che, di volta in volta, generano percorsi progettuali in cui conoscenze e pratiche condivise di mescolano a contributi autoriali originali. Il progetto di architettura è quindi indagato attraverso l’analisi delle scelte compiute, delle premesse esplicite e implicite, delle influenze e degli effetti, collocando il lavoro dell’architetto, sia pratico che teorico, all’interno della rete di riferimenti, memorie ed esperimenti che ne ispirano e ne sorreggono gli esiti. Muovendo dalla tradizione del sapere disciplinare, il corso affronterà temi e forme della teoria dell'architettura, confrontando le più significative posizioni teoriche contemporanee, approfondendo concetti, paradigmi, strumenti. In coerenza con gli obiettivi del Corso di Studio, l'insegnamento si propone di svolgere un’azione aperta e comprensiva per fornire le competenze specifiche che, raccolte all’interno e ai margini del campo disciplinare, sono necessarie per fornire solidità teorica e tecnica alla pratica della progettazione architettonica.


Risultati di apprendimento attesi

Secondo i Descrittori di Dublino (DdD), il superamento dell’esame attesta l'acquisizione dei seguenti risultati:

DdD 1, conoscenza e comprensione:

- conoscenza e comprensione dell'estensione degli ambiti problematici della progettazione architettonica contemporanea.

DdD 2, capacità di applicare conoscenza e comprensione:

- capacità di analisi e interpretazione del progetto di architettura contemporaneo in rapporto ai diversi ambiti problematici.

DdD 3 (autonomia di giudizio), 4 (abilità comunicative) e 5 (capacità di apprendimento):

- capacità di comunicare in modo chiaro e con autonomia di giudizio le tematiche della progettazione architettonica (DdD 3 e 4).


Argomenti trattati

Gli ultimi decenni hanno visto significative trasformazioni nel modo di fare e pensare l’architettura. Un importante salto di scala ha alterato il nesso architettura-città per come era stato concepito dalla cultura del moderno, in particolare nel dopoguerra, aprendolo alla nozione di paesaggio. Sono di conseguenza mutati gli strumenti teorici e operativi del progetto e si è modificato il rapporto tra architettura e luogo che ha assunto forme inedite e diversificate quanto contraddittorie e divergenti.
I fenomeni di globalizzazione delle società, la moltiplicazione delle comunicazioni immateriali (Castells), l’accelerazione dei flussi (Harvey) e la predominanza delle logiche del mercato finanziario e immobiliare, hanno determinato la formazione di un contesto globale che ha assunto i caratteri di un “mondo multipolare” (Cohen), territorio esteso sul quale si innesta la spettacolarizzazione dell’architettura, la libera circolazione degli architetti contemporanei e la produzione di oggetti architettonici atopici.
Alla rottura del rapporto architettura-luogo, espressa dallo slogan “Fuck context” (Koolhaas) in termini di supposto superamento – mai pienamente compiuto – di tale relazione, è possibile affiancare una narrazione parallela e antagonista che, seguendo un itinerario originato dalle ricerche degli anni ’60 del novecento sulla bioclimatica (Olgyay) e dal successivo dibattito sul “regionalismo critico” (Tzonis, Frampton), reinterpreta e rinnova la nozione di contesto, legando le forme di descrizione e interpretazione dei “caratteri ambientali” (Rogers) alla lettura dei fattori climatici, ed estendendone i confini ad includere le istanze della sostenibilità.
Il corso si propone, dunque, di approfondire e porre in discussione le pratiche, le teorie e le concettualizzazioni in gioco, con particolare attenzione alla discussione dei nessi progetto/contesto, progetto/storia, progetto/clima.

 

Alle lezioni ex-cathedra sarà affiancata una sperimentazione didattica innovativa, che consiste nello sviluppo di un'esercitazione su un tema assegnato, con la partecipazione attiva degli studenti e l'uso di software specifici. L'esito sarà oggetto di una presentazione finale del lavoro che vedrà la partecipazione di docenti e studiosi esterni al corso. L'esercitazione sarà elaborata da piccoli gruppi di studenti ed è riservata ai frequentanti.

 

Bibliografie tematiche integrative in italiano e in inglese verranno pubblicate sulla piattaforma BeeP.


Prerequisiti

Nessuno


Modalità di valutazione

Per gli studenti frequentanti, il corso prevede l’elaborazione di un'esercitazione su un tema assegnato; la discussione d’esame sarà in forma orale e verterà sulla conoscenza dell’argomento trattato nell’esercitazione e sullo studio della bibliografia obbligatoria (due testi). Per gli studenti frequentanti è possibile concordare la sostituzione di uno dei due testi con un altro testo direttamente riferito al tema dell'esercitazione. Concorrerà alla formulazione del giudizio finale anche l'esito della presentazione finale dell'esercitazione.

 

Per gli studenti non frequentanti l’esame sarà scritto e verterà sullo studio e la conoscenza della bibliografia obbligatoria (tre testi) alla quale gli studenti dovranno aggiungere un quarto libro a scelta, concordato con la docenza a partire dalle bibliografie tematiche integrative che saranno caricate su BeeP; ogni modifica dovrà essere concordata con il docente. Lo scritto sarà composto da quattro domande, una per ogni libro studiato, e avrà la durata di due ore. Le domande faranno riferimento agli argomenti trattati nei testi e potranno essere di tipo diretto (es. "Si parli di questo argomento...") o contenere un passo/citazione da commentare.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaBIBLIOGRAFIA OBBLIGATORIA STUDENTI FREQUENTANTI
Risorsa bibliografica obbligatoriaVittorio Gregotti, Lezioni Veneziane, Editore: Skira, Anno edizione: 2016, ISBN: 8857230945
Risorsa bibliografica obbligatoriaMarco Bovati, Il Clima come fondamento del progetto, Editore: Marinotti, Anno edizione: 2017, ISBN: 978-88-8273-166-3
Risorsa bibliografica obbligatoriaBIBLIOGRAFIA OBBLIGATORIA INTEGRATIVA PER STUDENTI NON FREQUENTANTI
Risorsa bibliografica obbligatoriaBernd Evers, Christof Thoenes, Teoria dell'architettura dal rinascimento a oggi, Editore: Taschen, Koln, Anno edizione: 2015, ISBN: 9783836535229
Note:

OBBLIGATORIO SOLO PER GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI, studiare da p. 8 a p. 25 (Introduzione) e da p. 654 a p. 823 (Il XX secolo)

Risorsa bibliografica obbligatoriaPER I NON FREQUENTANTI UN QUARTO TESTO E' DA CONCORDARE CON LA DOCENZA

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
30:00
45:00
Esercitazione
10:00
15:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 40:00 60:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
18/04/2021