logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 061407 - SISTEMI ORGANIZZATIVI
Docente Bartezzaghi Emilio
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - BV (394) INGEGNERIA GESTIONALE*AH061407 - SISTEMI ORGANIZZATIVI
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - BV (477) ENERGY ENGINEERING - INGEGNERIA ENERGETICA*AH098522 - SISTEMI ORGANIZZATIVI B

Obiettivi dell'insegnamento

In collegamento con gli altri corsi, in particolare con il corso di Analisi e Progettazione dei Processi Aziendali, l’insegnamento di Sistemi Organizzativi si pone i seguenti obiettivi:

-        ampliare e approfondire le conoscenze del funzionamento delle organizzazioni;

-        comprendere i problemi connessi al cambiamento organizzativo e all’innovazione tecnologica;

-        sviluppare la capacità di analisi organizzativa, di intervento sui processi aziendali e di gestione dei progetti.

Il corso mira, da una parte, a fornire solidi fondamenti teorici, al fine di sviluppare la capacità critica dello studente nell’interpretare i fenomeni organizzativi, e dall’altra ha l’obiettivo di sviluppare la capacità di analisi e di intervento tramite: il ricorso a un’ampia gamma di esempi e casi reali e ad alcune testimonianze aziendali; lo svolgimento di uno studio di caso sotto la guida di tutor aziendali; lo svolgimento di un progetto basato sull’utilizzo di un software di project management.

L’insegnamento si inserisce all’interno del percorso degli studi perseguendo alcuni degli obiettivi generali di apprendimento dichiarati. In particolare, l’insegnamento contribuisce allo sviluppo delle capacità di:

  • Conoscere le variabili di contesto, le funzioni, i processi e le aree decisionali fondamentali in ambito aziendale ed industriale.
  • Progettare soluzioni applicando l’approccio scientifico ed ingegneristico (apprendimento, ragionamento e modellizzazione basati su una solida preparazione multidisciplinare) nell’affrontare problemi ed opportunità in ambito aziendale ed industriale.

Risultati di apprendimento attesi

PER OGNUNO DEGLI OBIETTIVI EVIDENZIATI NEL CAMPO PRECEDENTE, IDENTIFICARE I RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI PRINCIPALI INERENTI L’INSEGNAMENTO SPECIFICO E I SUOI CONTENUTI (PRESTANDO ATTENZIONE AL FATTO CHE PER OGNUNO DI QUESTI DOVREBBE CORRISPONDERE UNA MODALITA’ DI VALUTAZIONE)

Per quanto riguarda la conoscenza delle variabili di contesto, le funzioni, i processi e le aree decisionali in ambito aziendale ed industriale, alla fine del corso lo studente sarà in grado di:

  • Comprendere l’evoluzione dei modelli organizzativi a livello micro e macro in riferimento alle modifiche del contesto economico, sociale e tecnologico.
  • Comprendere gli elementi che caratterizzano l’innovazione organizzativa e il rapporto tra questa e l’innovazione tecnologica.
  • Conoscere i principi della gestione per processi e le logiche dei sistemi di gestione della conoscenza aziendale.
  • Conoscere i fondamenti, i principi, le tecniche del project management.
  • Comprendere i problemi del cambiamento delle organizzazioni.

 Per quanto riguarda la progettazione di soluzioni applicando l’approccio scientifico ed ingegneristico nell’affrontare problemi ed opportunità in ambito aziendale ed industriale, alla fine del corso lo studente sarà in grado di:

  • Analizzare e fare la diagnosi di situazioni organizzative concrete facendo riferimento alle teorie organizzative appropriate e proporre linee di intervento per la soluzione dei problemi.
  • Analizzare e valutare il funzionamento dei processi aziendali e definire i criteri per la loro riprogettazione.
  • Applicare le metodologie e le tecniche del project management. Utilizzare software di Project Management per impostare la pianificazione di progetti. Lavorare in gruppo e relazionare sui risultati ottenuti.
  • Impostare un programma per la gestione di un cambiamento organizzativo radicale.

 


Argomenti trattati

1) Le teorie organizzative

L’evoluzione delle teorie organizzative: inquadramento. L’organizzazione micro: l’organizzazione scientifica del lavoro, la scuola delle relazioni umane e le teorie motivazionali, la scuola sociotecnica, i nuovi modelli manageriali, il Word Class Manufacturing, lo Smart Manufacturing. Innovazione tecnologica e innovazione organizzativa. L’organizzazione macro: i principi di direzione, la teoria della burocrazia, l’informazione e l’organizzazione (Galbraith), la cultura aziendale, principi e pratiche delle organizzazioni temporanee, forme emergenti di organizzazione.

2) La gestione per processi

I principi della gestione per processi: leve gestionali, organizzative e tecnologiche. Esempi di processi di interazione con il cliente, di sviluppo di nuovi prodotti e servizi, di produzione e logistica.

3) La gestione della conoscenza

Definizione di conoscenza organizzativa. Classificazione della conoscenza. Il modello di Nonaka. I sistemi di gestione della conoscenza: leve organizzative e gestionali, leve tecnologiche. Comunità di pratica.

4) Lavorare per progetti: il project management

Introduzione ai progetti. Modellazione teorica di un progetto: l’articolazione in fasi; i cicli di problem solving. I principi di gestione: anticipazione e flessibilità. L’organizzazione di progetto. Il ciclo di vita del progetto. Le fasi di initiating, planning, executing, controlling e closing. La pianificazione e il controllo del progetto, i principi di base, i metodi e gli strumenti: Work Breakdown Structure, RAM, tecniche reticolari, PERT, diagramma di Gantt; budget tempificato; le curve dei costi, le stime a finire, l’EVM.

5) La gestione del cambiamento organizzativo

Tipologia dei cambiamenti e problematiche di gestione del cambiamento. Le teorie di Lewin e Argyris. La gestione del cambiamento radicale. Il Continuous Improvement: condizioni per il successo. Aspetti organizzativi del Six Sigma.

 

Sono previste due attività di progetto svolte in team: la prima basata su analisi e discussione di casi ed esperienze aziendali con tutor aziendali; la seconda consistente nella definizione del programma di un progetto basata sull’utilizzo di un software di project management.


Prerequisiti

È consigliato il possesso delle conoscenze di base su: economia aziendale, decisioni aziendali, strategia, strutture organizzative (corsi di Impresa e decisioni strategiche e Gestione e organizzazione aziendale).

 


Modalità di valutazione

La valutazione avviene sulla base di una prova scritta e di una prova orale da sostenere nello stesso appello. Si ha accesso all'orale solo se si è superato la prova scritta (valutazione della prova maggiore o uguale a 18). Non sono previste prove intermedie. Sono previsti incrementi di punteggio in relazione alla valutazione dei report delle attività di progetto (studio di caso svolto con i tutor aziendali e pianificazione di progetto con l’utilizzo del software MS Project).

L’esame scritto ha l’obiettivo di valutare la capacità dello studente di applicare criticamente le conoscenze apprese a casi di studio e/o a situazioni organizzative definite (incident) rispetto ai quali lo studente dovrà:

  • Fare l’analisi, la diagnosi dei problemi e proporre linee di intervento concrete facendo riferimento alle teorie organizzative appropriate.
  • Fare il piano di un progetto e fare il controllo dell’avanzamento e delle stime a finire. Discutere criticamente i possibili interventi correttivi.
  • Definire le appropriate modalità di gestione di programmi di cambiamento organizzativo.

La prova orale ha l’obiettivo di verificare la comprensione da parte dello studente delle principali teorie organizzative e dei fattori di contesto alla base del loro sviluppo. Lo studente dovrà essere in grado di fare le connessioni tra gli elementi fondamentali che emergono dall’evoluzione delle teorie e i capisaldi della gestione per processi, della gestione della conoscenza, della gestione dei progetti e della gestione del cambiamento. Dovrà inoltre dimostrare la comprensione degli aspetti più rilevanti che caratterizzano l’innovazione organizzativa e il rapporto tra questa e l’innovazione tecnologica.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaEmilio Bartezzaghi, L'organizzazione dell'impresa. Processi, progetti, conoscenza, persone, Editore: Il Sole 24 ORE, Milano, Anno edizione: 2014, ISBN: 9788845315367

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
60:00
90:00
Esercitazione
25:00
37:30
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
15:00
22:30
Totale 100:00 150:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
22/10/2021