logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 096643 - SOCIOLOGIA DEI MEDIA
Docente Ciastellardi Matteo
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1162) DESIGN DELLA COMUNICAZIONEC_1AZZZZ096643 - SOCIOLOGIA DEI MEDIA
C_2AZZZZ096643 - SOCIOLOGIA DEI MEDIA

Obiettivi dell'insegnamento

L'insegnamento di Sociologia dei Media si propone di esaminare e approfondire gli aspetti teorici, metodologici, progettuali e produttivi che hanno contraddistinto l'evoluzione dei media e delle pratiche di comunicazione in relazione ai mutamenti socio-culturali e alle continue innovazioni tecnologiche. L'insegnamento ha l'obiettivo di fornire le capacità critiche e gli strumenti analitici per comprendere i registri, i codici e i differenti linguaggi che hanno scandito i molteplici paradigmi della Società dell'Informazione.


Risultati di apprendimento attesi

L'insegnamento vuole fornire allo studente le competenze e le conoscenze relative agli aspetti metodologici, progettuali e produttivi propri dell'evoluzione dei media con particolar riferimento alla cultura del progetto di comunicazione. Lo studente saprà definire e comprendere le possibilità e il contributo del design della comunicazione in relazione ai mutamenti socio-culturali e alle continue innovazioni tecnologiche. Lo studente saprà adottare metodologie, definire strategie e applicare strumenti idonei per impostare, in sintonia con gli obiettivi di una specifica richiesta di analisi, un processo di ricerca progettuale nell'ambito dei media di comunicazione .
Saprà inoltre analizzare e valutare criticamente, in autonomia e in un'ottica collaborativa, un contesto di applicazione progettuale restituendo in modo mirato e organico le analisi effettuate.


Argomenti trattati

Durante il corso si affronteranno temi quali l’evoluzione dei media, la nascita e lo sviluppo della società in rete, le retoriche digitali, i modelli di traduzione crossmediali e transmediali, i paradigmi di convergenza, diffusione e rimediazione grassroots, le teorie di costruzione della conoscenza bottom-up connettive e collettive, la formazione delle audience e del prosuming, la cultura hacker e quella maker, gli aspetti di policy e licensing open source, i modelli dell'emergenza e della complessità nel mondo digitale, l'idea degli algoritmi che definiscono gli aspetti sociali dei media, oltre che i meccanismi economici, sociali e politici dell'informazione.

La prima parte del corso, istituzionale, sarà dedicata allo studio di questi temi e all'individuazione dei meccanismi e dei pattern della cultura dei media, con particolar riferimento all'analisi dei diversi supporti e delle principali correnti di pensiero che hanno animato il dibattito contemporaneo. Si affronteranno inoltre gli aspetti di costruzione e divulgazione della conoscenza in rete, gli apparati di diffusione tradizionali e digitali, il social media marketing e l'approccio alle cultural analytics.
Il percorso prevede la definizione di alcuni concetti chiave che verranno definiti dagli studenti mediante un'esercitazione mirata, e ricondotti alle 4 macro aree che si prenderanno in considerazione, cioè:

1. Design for Sharing - Economica. Dalla lunga coda ai crowd-model

2. Design Activism - Politica. Dall’attivismo all’oclocrazia digitale

3. ParticipativeDesign - Pedagogica.  Cultura convergente e alfabetizzazione transmediale

4. Visual Design - Estetica. Letteratura digitale e nuova techné

La seconda parte, monografica, sarà dedicata all’analisi dei nuovi media come luogo di comunicazione e partecipazione sociale. Si analizzeranno la trasformazione dei contenuti dai media tradizionali ai media digitali e le professionalità che vi operano, le modalità e i meccanismi di produzione dell'informazione, il ruolo del designer nella razionalizzazione, nella rimediazione e nella progettazione di artefatti comunicativi, con traduzioni crossmediali e transmediali. Questa parte avrà carattere seminariale e sarà richiesto agli studenti di lavorare a gruppi producendo un'esercitazione mirata alla realizzazione di una variante digitale di un testo mediale.

Al termine del Corso gli studenti dovranno aver acquisito le competenze necessarie alla comprensione e alla progettazione di modelli intermediali, alla formulazione critica di contenuti per i media tradizionali e per i Social Media e alla conoscenza delle proprietà dei diversi supporti e delle loro audience.


Prerequisiti

Non sono richiesti pre-requisiti per la frequenza dell'insegnamento.


Modalità di valutazione

Gli studenti saranno valutati in base alla conoscenza dei testi, di quanto esposto a lezione e delle esercitazioni che avranno prodotto. I non frequentanti non presenziando alle lezioni e alle revisioni degli elaborati saranno interrogati su più testi. 
Volumi in Bibliografia: i frequentanti dovranno studiare e presentare i tre (3) testi obbligatori tra quelli indicati in bibliografia (due monografie e un testo autoprodotto in classe).
non frequentanti dovranno studiare e presentare i tre (3) testi obbligatori e due (2) testi a scelta tra quelli in bibliografia (in totale 5 testi).


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaEd Finn, Che cosa vogliono gli algoritmi, Editore: Einaudi, Anno edizione: 2018, ISBN: 978-88-06-23730-1
Risorsa bibliografica obbligatoriaMatteo Ciastellardi, Media Culture Design. Introduzione alla cultura dei media per il design della comunicazione., Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2017, ISBN: 978-8891760272
Risorsa bibliografica obbligatoriaAa. Vv., Sociologia dei Media per il Design della Comunicazione - Index (TESTO PRODOTTO IN CLASSE. SOLO PER FREQUENTANTI), Editore: -, Anno edizione: 2018
Risorsa bibliografica obbligatoriaRenato Stella, Claudio Riva, Cosimo Marco Scarcelli, Michela Drusian, Sociologia dei New Media (OBBLIGATORIO SOLO PER NON FREQUENTANTI), Editore: UTET Università, Anno edizione: 2018, ISBN: 978-8860085474
Risorsa bibliografica facoltativaMary Shelley (Autore), David H. Guston, Ed Finn, Jason Scott Robert (a cura di), Frankenstein: Annotated for Scientists, Engineers, and Creators of All Kinds (NON FREQUENTANTI), Editore: MIT Press, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica facoltativaTracy L. Tuten, Michael R. Solomon, Social Media Marketing. Post-consumo, innovazione collaborativa e valore condiviso (NON FREQUENTANTI), Editore: Pearson, Anno edizione: 2014, ISBN: 978-8865-18502-5
Risorsa bibliografica facoltativaLuciano Floridi, La quarta rivoluzione. Come l'infosfera sta trasformando il mondo (NON FREQUENTANTI), Editore: Raffaello Cortina, Anno edizione: 2017, ISBN: 978-8860309334
Risorsa bibliografica facoltativaLev Manovich, Software Culture (NON FREQUENTANTI), Editore: Olivares, Anno edizione: 2010, ISBN: 978-8890422300
Risorsa bibliografica facoltativaMax Tegmark, Vita 3.0. Essere umani nell'era dell'intelligenza artificiale (NON FREQUENTANTI), Editore: Raffaello Cortina, Anno edizione: 2018, ISBN: 978-8860309952

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
86:00
Esercitazione
7:00
14:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 50:00 100:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
Il docente riceve su appuntamento (da accordare via mail: matteo.ciastellardi@polimi.it) o al termini delle lezioni.
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
23/04/2021