logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095748 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 1
Docente Frigerio Alessandro , Guzzetti Franco , Oldani Andrea
Cfu 16.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAVELASQUEZZZZZA095748 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 1

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio si caratterizza in termini di sperimentazione degli strumenti e delle tecniche del progetto di architettura maturate nei corsi.

Il Laboratorio di progettazione architettonica 1 ha, infatti, l’obiettivo di introdurre gradualmente lo studente alla complessità del progetto mettendone a fuoco i fondamenti e le conoscenze teoriche, analitiche e strumentali, necessarie. Nel laboratorio lo studente si applica a esercizi compositivi e progettuali di base attraverso lo strumento della sua rappresentazione e della sua realizzazione attraverso la costruzione di modelli nelle scale necessarie.

Nel corso dell’anno vengono svolti differenti esercizi riguardanti inizialmente la lettura, l’interpretazione e la rappresentazione di architetture significative e, successivamente, lo sviluppo del progetto vero e proprio applicato a temi con contenuti funzionali semplici attraverso cui sia possibile affrontare anche la questione delle relazioni che il progetto necessariamente instaura con il luogo, la questione della destinazione d’uso e i temi della costruzione e della scelta dei materiali.


Risultati di apprendimento attesi

Il laboratorio garantisce allo studente l’acquisizione di capacità teoriche, analitiche e progettuali di base applicate a esercizi propedeutici e a un progetto conclusivo. La frequenza alle lezioni e lo studio della bibliografia rappresenta momento essenziale per il conseguimento di una capacità di giudizio e controllo della composizione.

I risultati attesi sono: conoscenza e comprensione degli strumenti di lettura e interpretazione dell’architettura attraverso lo studio, il ridisegno interpretativo e la costruzione di modelli; conoscenza e comprensione del ridisegno come strumento di conoscenza; conoscenza e comprensione delle regole della composizione architettonica; conoscenza e comprensione degli elementi che caratterizzano il rapporto dell’architettura con il luogo e lo spazio.


Argomenti trattati

L’atto di ricondurre la natura a cultura costituisce la ragione e il fondamento di ogni attività progettuale. Nel corso del laboratorio si tratterà della complessità dell’architettura, della densità dei contenuti teorici, culturali ed etici che presiedono la questione della modificazione del mondo, della ambiguità che contraddistingue lo scenario contemporaneo rispetto alla natura e al senso del costruire.

Gli studenti verranno introdotti alle ragioni della forma architettonica a partire dai suoi presupposti, in stretta relazione al luogo e alla questione funzionale. Si insegnerà a comprendere lo spazio nelle sue infinite variazioni e a cogliere l’equilibrio che presiede l’organizzazione di un organismo architettonico. Gli studenti saranno istruiti affinché comprendano la necessità di osservare criticamente spazi e architetture, imparando a guardare, descrivere e prefigurare la trasformazione. Nelle lezioni saranno affrontati i principali termini implicati dal progetto, attraverso lo studio di questioni teoriche e di casi studio progettuali. Ci si concentrerà su alcuni principi sostanziali dell’architettura, destinati a costituire il fondamento su cui poggeranno le esperienze che gli studenti affronteranno nel prosieguo della loro carriera.

I maggiori approfondimenti riguarderanno: le ragioni del modificare e del costruire; i temi della misura, dell’ordinamento della composizione spaziale e del controllo delle forme architettoniche; il nesso tra tipologia e morfologia; il rapporto tra architettura, luogo e paesaggio; le questioni di forma, struttura e tettonica; alcune nozioni relative a tecnologia e materia.

Il momento centrale e determinante del laboratorio sarà costituito dalla attività progettuale.

La prima parte dell’anno (ottobre/dicembre) prevederà un lavoro individuale sulla forma architettonica, lo studio di una architettura di riferimento e lo sviluppo di una prima esperienza progettuale. La seconda parte dell’anno prevederà un lavoro svolto in gruppi di due persone che si concentrerà sulla questione della descrizione di un luogo (Il QT8 a Milano) e l’elaborazione di un progetto sul tema della casa unifamiliare nel paesaggio (la casa del guardiano del parco).

I contributi delle discipline di Composizione Architettonica e Urbana e di Progettazione Architettonica forniranno un contributo unificato a supporto dell’attività del laboratorio, l’integrazione di Tecniche Della Rappresentazione sarà fondamentale nel permettere la formazione degli strumenti indispensabili per la rappresentazione del progetto e per il processo di lettura e interpretazione dello spazio. Saranno approfondite le questioni relative alla cartografia, alle sue tecniche, ai suoi strumenti, al suo studio e al suo impiego come supporto per lo studio del contesto di progetto. Si porrà l’attenzione sui codici consolidati e sulle tecniche del disegno, sia lavorando a mano che con strumenti digitali (CAD).

Si ritiene utile la lettura personale pregressa di un testo riguardante le vicende dell’architettura moderna che permetta una conoscenza di base utile a inquadrare temi, opere e figure che verranno trattate a lezione. A tal proposito si suggerisce il libro: William Curtis, L’architettura moderna dal 1900, Phaidon, London, 2006.


Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

Il laboratorio fornirà gli strumenti affinché nel corso della prova finale di esame lo studente sappia dimostrare di aver maturato:

. Conoscenza e capacità di comprensione delle questioni teoriche fondamentali implicate dall’architettura in rapporto alla relazione tra forma, spazio e funzione, in relazione al sito e al programma. Conoscenza di figure, casi studio e questioni architettoniche legate al tema di progetto. Conoscenza di un appropriato vocabolario disciplinare.

. Capacità di applicare conoscenza e comprensione delle ragioni teoriche dell’architettura nella attività di progettazione, sia in modo individuale, sia all’interno di un gruppo di progettazione.

. Adeguata autonomia di giudizio rispetto alla validità delle scelte progettuali in rapporto alle ragioni teoriche, tecniche e funzionali che hanno presieduto alla loro definizione. Impostazione di una posizione culturale precisa rispetto alla necessità e alla realtà dell’architettura.

. Capacità di comunicazione dei contenuti del progetto in forma orale o scritta mediante un uso corretto dei codici del disegno, un adeguato vocabolario, riferimenti teorici e comparazioni con casi studio.  

. Comprensiva capacità di apprendimento e di sintesi delle molteplici questioni che si raccolgono nel progetto come strumento principale di azione e riflessione teorica a disposizione dell’architetto.

 

L’attività progettuale sarà divisa in due fasi, la prima (ottobre/dicembre) svolta in forma individuale, la seconda (gennaio/giugno) in un gruppo di due persone.

L’esame finale sarà individuale, svolto in forma orale e prevederà:

- La presentazione dei risultati di tutte le attività sviluppate nel laboratorio. Gli elaborati dovranno essere completi e rispettare le richieste di consegna. Il progetto verrà valutato rispetto al grado di qualità raggiunto e alla sua completezza. I codici della rappresentazione dovranno essere usati in modo corretto e i contenuti valorizzati tramite sapienti scelte grafiche.

- Domande di carattere teorico sugli argomenti del corso e sulla bibliografia fondamentale in cui verranno valutate  la capacità di applicare le conoscenze e gli strumenti acquisiti sul versante teorico e progettuale, lo sviluppo delle capacità critiche e di presentazione del proprio lavoro.

 

I seminari intermedi, finalizzati a verificare l’avanzamento del lavoro, consisteranno nella presentazione e discussione delle attività sviluppate nel laboratorio e saranno valutati.

 

Il calendario delle prove e delle scadenze, le richieste di consegna, le indicazioni bibliografiche ed ogni altro materiale indispensabile per l’attività del corso verrà pubblicato sulla piattaforma “Beep”. Non saranno fornite slides delle lezioni in quanto la partecipazione attiva, la raccolta di appunti e di schizzi e lo studio delle bibliografie di approfondimento indicate a valle di ogni comunicazione è considerata attività di apprendimento insostituibile e fondamentale nella formazione di un architetto.

 

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaPierre Von Meiss, Dalla forma al luogo. Una introduzione allo studio dell'architettura, Editore: Hoepli, Anno edizione: 1992, ISBN: 978-8820319281
Risorsa bibliografica obbligatoriaAlberto Campo Baeza, Principia architectonica, Editore: Marinotti, Anno edizione: 2018, ISBN: 9788882731632
Risorsa bibliografica obbligatoriaGiovanni Denti, Annalisa Mauri, Milano: l'ambiente, il territorio, la città, Editore: Alinea, Anno edizione: 2000, ISBN: 9788881254644
Risorsa bibliografica obbligatoriaAdriano Cornoldi, L' architettura della casa, Editore: Officina, Anno edizione: 1991, ISBN: 978-8860491053
Risorsa bibliografica facoltativaMatilde Baffa (ed.), Strumenti per il progetto. La casa, Editore: Compositori, Anno edizione: 2000, ISBN: 9788877942357
Risorsa bibliografica facoltativaRandom Yee, Disegno architettonico: Metodi e strumenti di rappresentazione, Editore: Hoepli, Anno edizione: 2014, ISBN: 9788820365202

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
58:00
62:49
Esercitazione
38:00
41:10
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
96:00
104:00
Totale 192:00 207:59

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
22/01/2022