logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 099748 - TECNICA URBANISTICA + LABORATORIO (C.I.)
Docente Acerbi Antonio Riccardo , Pinto Fulvia
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Quinq.)(ord. 270) - LC (1144) INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURAEQ2AF099748 - TECNICA URBANISTICA + LABORATORIO (C.I.)

Obiettivi dell'insegnamento

Il corso ha l’obiettivo di fornire le conoscenze di base della disciplina urbanistica e il quadro degli strumenti progettuali e normativi di cui la disciplina si serve con riferimento alle diverse scale territoriali e ai diversi settori di intervento.

Con un approccio di tipo sistemico allo studio dei fenomeni urbani e territoriali, saranno illustrati metodi, tecniche e procedure per la conoscenza e il governo dei sistemi urbani e territoriali.

Partendo dall’esame dei modelli interpretativi della città e del territorio, particolare attenzione è dedicata allo studio dei piani urbanistici generali e attuativi, in termini di contenuti, caratteri di efficienza ed efficacia, procedure di formazione.

La materia è sviluppata con particolare attenzione alla relazione tra progetto tecnico e piano urbanistico. Asse portante di tutto l’insegnamento sarà il concetto di sostenibilità. Il corso si articola in lezioni, esercitazioni e laboratorio di progetto.


Risultati di apprendimento attesi

A seguito del superamento dell’esame, lo studente:

- conosce i principi fondamentali della tecnica e della pianificazione urbanistica e territoriale;

- sviluppa la capacità di comprendere i contenuti dei principali strumenti in uso per la pianificazione e la progettazione della città e del territorio e comprende l’uso delle relative tecniche;

- acquisisce le capacità progettuali per la contestualizzazione urbana di un progetto edilizio;

- acquisisce le capacità progettuali necessarie per la predisposizione di strumenti urbanistici attuativi e di progetti di governo del territorio collegati alla pianificazione urbanistica e territoriale.


Argomenti trattati

LEZIONI

a) Il sistema insediativo e le sue dinamiche

L’insediamento urbano e le più recenti dinamiche di sviluppo sociale, economico ed ambientale.

Ricerca e indagini di tecnica urbanistica. Approccio sistemico alla pianificazione urbana: la città come sistema fisico, funzionale e sociale.

L’impianto urbanistico: residenza, servizi pubblici e privati, aree produttive e terziarie, mobilità e reti di trasporto (e comunicazione), servizi per la qualità ambientale e servizi tecnologici.

b) La pianificazione territoriale ed urbanistica

Pianificazione urbanistica e sviluppo sostenibile del territorio. Piano di governo del territorio e piani attuativi. Componenti tecnico progettuali e indirizzi normativi. Rapporti con la pianificazione ambientale e di settore. Vincoli e salvaguardie.

Normativa urbanistica: strumenti di pianificazione per il governo del territorio. La pianificazione ai vari livelli. Programmazione complessa e concertazione urbanistica. Accordo di programma e conferenza dei servizi. Pianificazione partecipata. Contratti di quartiere. Programmi Urban.

Piani attuativi e gestione dell’attività edilizia a livello locale.

c) Politiche, strategie e strumenti di pianificazione e governo del territorio e dell’ambiente

Studio dei processi di trasformazione urbana con riferimento ai principi della sostenibilità ambientale ed ai protocolli di certificazione energetica (LEED, ITACA).

Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, con particolare riferimento all’obiettivo 11 delle Nazioni Unite “Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili”.

La città resiliente. Riqualificazione urbana sostenibile. Eco-quartieri.

Politiche e strategie urbanistiche di adattamento e mitigazione ai cambiamenti climatici.

Politiche e strumenti per la mobilità sostenibile (Piano Urbano del Traffico, Programma urbano dei Parcheggi, Transit Oriented Development, Piano degli orari).

La riforma amministrativa nel governo del territorio. Nuovi ruoli professionali.

Marketing urbano. Tecniche gestionali di pianificazione e di progettazione di grandi opere e di trasformazioni urbane.

Tutela paesistica e dei beni culturali.

Valutazione di impatto ambientale e valutazione ambientale strategica.

Aree naturali protette. Pianificazione dei parchi.

ESERCITAZIONI

Le esercitazioni rappresentano l’elemento di raccordo tra le lezioni teoriche e il laboratorio progettuale. Durante le esercitazioni verranno illustrate le modalità di lettura e di analisi del territorio, anche attraverso la presentazione di casi studio. Si farà poi riferimento alla diagnosi urbanistica e alle linee guida per il progetto di trasformazione urbana.

Nello specifico verranno trattati i seguenti argomenti, anche attraverso seminari tenuti da tecnici e professionisti del settore:

Criteri orientativi per la redazione di un Programma Integrato di Intervento. Analisi delle infrastrutture territoriali. Reti cinematiche. Infrastrutture di trasporto. Parcheggi pubblici. Impianti tecnologici a rete.

Sistema dei vincoli: ricognitivi, conformativi e urbanistici a livello comunale e sovracomunale. Aree protette. Parchi nazionali e regionali. Riserve naturali. Zone di particolare rilevanza naturale e ambientale. Vincoli idrogeologici, monumentali, ambientali, militari. Fasce di rispetto da: laghi, fiumi, strade, ferrovie, aeroporti, cimiteri, depuratori, pozzi, elettrodotti. Indagini antropiche. Indagini economiche.

Evoluzione storica del sistema insediativo e del sistema della mobilità.

Illustrazione di un Piano di Governo del Territorio di un Comune della Regione Lombardia. Servizi previsti e pianificazione attuativa. Ambiti di trasformazione. Aree per attrezzature pubbliche e di interesse pubblico generale. Indagini alla scala urbana. Stato di fatto dell’uso del suolo. Rilievo delle destinazioni d’uso delle varie parti del territorio. Sistema dei servizi esistenti. Tipologie e qualità dei servizi.

Stato di conservazione degli ambiti urbani. Aree in corso di trasformazione. Aree dimesse. Aree edificate degradate e/o sottoutilizzate. Aree inedificate occupate a vari livelli.

Il sistema infrastrutturale, insediativo ed ambientale. Sistema del trasporto pubblico e privato. Percorsi pedonali e ciclo-pedonali.

Diagnosi urbanistica. Analisi SWOT. Parametri edilizi ed indici urbanistici.

Impostazione di un progetto di riqualificazione urbana. Inquadramento urbanistico aree di progetto. Procedura per un’eventuale variante al Piano di Governo del Territorio.

LABORATORIO

Il laboratorio prevede la suddivisione in gruppi di lavoro. Sulla base di quanto illustrato nel corso delle esercitazioni viene operata una scelta del territorio comunale su cui intervenire e, conseguentemente, lo strumento di pianificazione da adottare.

Verifica del materiale cartografico e bibliografico reperito presso gli enti pubblici (Comune, Provincia, Regione) e presso le Università. Inquadramento territoriale. Sistema infrastrutturale, insediativo ed ambientale.

Aree soggette a vincoli. Sistema dei vincoli: ricognitivi, conformativi ed urbanistici di livello comunale e sovracomunale. Aree protette. Tutela del patrimonio storico, naturale e paesaggistico. Aree e fasce di rispetto.

Evoluzione storica del sistema insediativo. Epoca delle urbanizzazioni. Fonti cartografiche e bibliografiche.

Previsioni dello strumento di pianificazione comunale vigente del Comune oggetto di studio. Servizi previsti e pianificazione attuativa.

Stato di fatto dell’uso del suolo. Sistema dei servizi esistenti: servizi attuati, in fase di attuazione, non attivati. Tipologie e qualità del servizio. Schede analitiche. Stato di conservazione degli edifici e delle aree.

Relazione tecnica illustrativa: indagini fisiche, indagini storiche, indagini antropiche (fattori demografici, umani, edilizi, cinematica, tecnologici).

Analisi della mobilità. Sistema del trasporto pubblico e privato. Percorsi pedonali e ciclo-pedonali. Sosta, parcheggi, aree pedonali, zone a traffico limitato.

Diagnosi urbanistica ed individuazione degli interventi. Criticità e potenzialità. Quantificazione dei servizi esistenti con riferimento ai residenti e ai “city users” (tabelle e localizzazione cartografica). Diagnosi domanda/offerta: tipologia dei servizi necessari in base alle fasce di età ed eventuale fabbisogno abitativo.

Fase progettuale: scelta delle aree di intervento e definizione degli obiettivi di progetto.

Inquadramento urbanistico delle aree di progetto e definizione delle tipologie di intervento. Definizione delle fasi del progetto.

Criticità e potenzialità del progetto. Eventuale proposta di variante allo strumento di pianificazione comunale vigente.

Planovolumetrico e approfondimenti del progetto. Relazione tecnica illustrativa delle linee programmatiche, dei contenuti e degli approfondimenti progettuali.


Prerequisiti

Conoscenza di tecniche di rappresentazione grafica manuali e computerizzate. Capacità di redigere una relazione tecnica e grafici rappresentativi.


Modalità di valutazione

Esame finale con prova scritta/orale e discussione del progetto volto a determinare:

- il grado di apprendimento degli argomenti esposti nelle lezioni di teoria;

- il grado di partecipazione e contributo al laboratorio progettuale.

La valutazione conclusiva si baserà sulle conoscenze acquisite attraverso le lezioni, le esercitazioni e i testi di riferimento e sulla discussione degli elaborati prodotti durante il laboratorio, in accordo con i seguenti 5 descrittori di Dublino:

1 Conoscenza e capacità di comprensione

2 Capacità di applicare conoscenza e comprensione

3 Autonomia di giudizio

4 Abilità comunicative

5 Capacità di apprendimento

Si riportano, di seguito, le modalità di verifica e le relative descrizioni.

Modalità di verifica

Descrizione

Valutazione elaborato sviluppato durante il laboratorio

Valutazione di gruppo delle attività sviluppate durante il laboratorio

Presentazione del progetto

Presentazione di gruppo e discussione del lavoro svolto durante il semestre

Prova scritta

Domande di carattere teorico a risposta aperta sugli argomenti del corso

Eventuale integrazione orale (a richiesta dello studente)

Domande di carattere teorico sugli argomenti del corso

Valutazione finale

La valutazione finale terrà conto del lavoro svolto durante il laboratorio, della presentazione del progetto e dell’esito dell’esame scritto


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaPapa R., il governo delle trasformazioni urbane e territoriali, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2009

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:34
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 155:59

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
15/05/2021