logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 099386 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 3
Docente Bassoli Caterina Anna , Guidarini Stefano
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAAZZZZM099386 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 3

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il Laboratorio di Progettazione Architettonica 3 offre allo studente la possibilità di una comprensione critica e articolata del contesto dell’architettura alle diverse scale di relazione – locale, urbana, del territorio e del paesaggio – con l’obiettivo di giungere alla definizione formale di organismi architettonici realizzabili.

Il Laboratorio approfondisce alcuni nodi rilevanti della composizione architettonica e del processo progettuale, quali le relazioni con altri riferimenti contestuali, con la storia e con la tecnica per la definizione morfo-funzionale dell’architettura in rapporto alla sua espressione fisica e al suo significato.

In questa prospettiva il progetto affronta situazioni complesse in relazione alle quali viene individuato il principio dell’inserimento architettonico e sono elaborati i caratteri morfologici, tipologici, spaziali configurativi, considerando i contenuti funzionali e le tecnologie appropriate.

Il Laboratorio si pone l’obiettivo di formare e organizzare le competenze progettuali necessarie dall’idea iniziale agli elaborati di approfondimento e dettaglio attraverso la definizione di nuovi organismi architettonici, di interventi sul costruito o di riqualificazioni urbane e del paesaggio.


Risultati di apprendimento attesi

In un percorso scalare di approfondimento delle tematiche progettuali e di difficoltà di volta in volta crescenti, attraverso il Laboratorio di Progettazione Architettonica 3, lo studente acquisisce le seguenti conoscenze e capacità di elaborazione: relazionare l’opera architettonica alle scale dei contesti fisici e alla morfologia dei tessuti insediativi; individuare il rapporto dell’architettura con il luogo e con lo spazio aperto;

determinare i caratteri tipo-morfologici dell’architettura con attenzione agli aspetti compositivi e distributivi degli edifici; sperimentare tipologie complesse e modalità insediative innovative; definire i caratteri configurativi dello spazio in relazione ai contenuti funzionali e alle tecniche costruttive; delineare il linguaggio architettonico in base alle tecnologie più appropriate; sviluppare il processo progettuale con coerenza dall’idea iniziale agli approfondimenti di dettaglio.


Argomenti trattati

Il Laboratorio affronta la progettazione di spazi aperti, edifici e luoghi di uso pubblici, residenze e spazi per il lavoro, dei quali si approfondiscono le relazioni con la complessità della realtà urbana contemporanea.

Il tema di progetto sarà un edificio residenziale con alcune attività pubbliche che verranno definite nel corso del Laboratorio.

L’area e il tema di progetto saranno scelti in base al programma di collaborazione tra la Scuola AUIC e il Comune di Milano RI-FORMARE PERIFERIE | MILANO METROPOLITANA, che per il triennio accademico 2018-19, 2019-20, 2020-21 propone una piattaforma di sperimentazione didattica finalizzata ad affrontare la questione delle periferie sul terreno del progetto e dell’approfondimento della ricerca.

Il progetto è svolto durante il primo semestre. I docenti seguiranno gli studenti per tutta l’evoluzione del progetto. Agli studenti saranno forniti i materiali cartografici di base.

Gli studenti saranno divisi in gruppi, min. 2 e max. 3 persone ciascuno. La composizione dei gruppi è lasciata agli studenti, salvo verifica dei docenti.


Prerequisiti

La successione della frequenza degli insegnamenti nel percorso formativo e l’ordine di verbalizzazione dei relativi esami deve seguire le precedenze indicate nel regolamento del Corso di Studio.


Modalità di valutazione

L’esame consiste in una discussione sul progetto e in una verifica orale degli argomenti trattati nella bibliografia e nelle lezioni.

Per sostenere l’esame lo studente dovrà aver dimostrato di essere presente ad almeno il 75% delle lezioni. È prevista una consegna intermedia nel mese di novembre.

Al momento dell’esame dovrà essere consegnato un CD contenente tutti gli elaborati di progetto, in formato JPG.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaStefano Guidarini, Il mutevole concetto di tipo, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica obbligatoriaStefano Guidarini, Precisazioni sull'housing sociale in Italia, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica obbligatoriaStefano Guidarini, New Urban Housing. L'abitare condiviso in Europa, Editore: Skira, Anno edizione: 2018
Risorsa bibliografica obbligatoriaAnthony Vidler, Il perturbante dell'architettura, Editore: Einaudi, Anno edizione: 2006

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:34
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 155:59

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
04/08/2021