logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 097304 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 2
Docente Aronica Alessandro , Astolfi Gelsomina Margherita Jessica , Zucchi Vincenzo Emilio
Cfu 16.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAAZZZZD097304 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 2

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il Laboratorio di progettazione architettonica 2 propone un consolidamento delle conoscenze di base rafforzandone i fondamenti teorici e tecnici e dedicando particolare attenzione alle questioni dei rapporti che la progettazione deve costruire tra luoghi, forme, tipologie, tecniche costruttive e strutture. Il progetto si applica a organismi architettonici di media complessità, inseriti in specifici e caratteristici contesti urbani. I molteplici apporti interni al Laboratorio strutturano la complessità dell’esperienza progettuale evidenziando la necessità di porre relazioni articolate tra i diversi ambiti disciplinari presenti e i relativi livelli scalari edilizi e urbani, l’obiettivo è l’acquisizione della capacità di controllo del progetto, nella relazione tra oggetto architettonico e contesto urbano, tra forma e costruzione, tra caratteri tipologici e forme d’uso dello spazio abitato.


Risultati di apprendimento attesi

In un percorso scalare di approfondimento delle tematiche progettuali e di difficoltà di volta in volta crescenti, attraverso l’esperienza del Laboratorio lo studente acquisisce le capacità per affrontare il progetto come insieme complesso di contenuti formali (tipo-morfologici), ragioni d’uso (programma, destinazioni d’uso), componenti costruttive (tecniche, materiali), approfondendo in particolare i temi della composizione e della tipologia dell’architettura nella sua relazione con lo spazio e i caratteri della città. Inoltre, attraverso l'attività progettuale, apprende la capacità di gestire relazioni articolate tra i diversi ambiti coinvolti nel progetto e i relativi livelli scalari edilizi e urbani, comprendendo i concetti fondamentali dell’equilibrio, conoscendo le più comuni tipologie strutturali e il nesso “qualitativo” tra configurazioni tipologico-formali, tipologie strutturali e tecnologie costruttive.


Argomenti trattati

Il laboratorio sarà articolato in sezioni inerenti alla conoscenza della città, attraverso metodi di analisi del tessuto urbano e del territorio circostante, con particolare attenzione alla trasformazione storica/sociale, all’antropizzazione dell’ambiente, al rapporto città/periferia, alla conoscenza dell’identità dei segni, alla conoscenza dei concetti come “organismo architettonico”,  “forma e contenuto”, struttura, tecnica costruttiva, elementi necessari per indirizzare gli studenti alla comprensione della sintassi progettuale.

L’esercitazione, al centro dell’attività del laboratorio, affronterà temi legati alla progettazione architettonica sostenibile con particolare attenzione alle relazioni tra la città consolidata e il suo paesaggio antropizzato.

Gli studenti apprenderanno strumenti di analisi morfologica e di qualità dello spazio residenziale ai fini della progettazione di un edificio residenziale di social housing. La formazione degli studenti avverrà attraverso l'insegnamento degli strumenti propri della progettazione architettonica e urbana.

Al fine di completare il carattere proprio del laboratorio, i moduli dell’insegnamento di Strutture e Tecnologia dell’Architettura consentiranno d’approfondire il ruolo che le strutture possono assumere all’interno della progettazione architettonica e le tecnologie in rapporto ai caratteri ergonomici/distributivi dell’organismo edilizio, secondo una logica di razionalità e funzionalità declinate in componenti e materiali.

L'elaborazione progettuale partirà quindi dai problemi ambientali, strutturali, tipologici e formali rilevati, basandosi sull’impiego della più qualificata tecnologia in materia di risparmi energetici e di un’accurata progettazione architettonica dell'edificio, nonché degli spazi pubblici, con la finalità di migliorare la qualità urbana del comparto edilizio.

Lo sviluppo del progetto architettonico verrà condotto affrontando parallelamente le diverse implicazioni formali, distributive, tecnologiche e strutturali, alle scale adeguate (1:500, 1:200, 1:100, 1:50) e secondo le tecniche e gli strumenti della rappresentazione architettonica (schizzi, modelli, ecc.); il progetto potrà essere elaborato anche, ma non esclusivamente, con gli strumenti del disegno digitale.

Il progetto verrà condotto individualmente, con la supervisione dei docenti e dei tutors.

Verranno tenute lezioni ex cattedra e revisioni sul progetto durante l'intera giornata di laboratorio. Si svolgeranno seminari periodici in cui gli studenti presenteranno i propri elaborati e la docenza fornirà, a supporto degli studenti all’inizio del laboratorio, la cartografia in formato vettoriale, il rilievo dell'area di progetto e lo stato di fatto degli edifici.

L’attività di laboratorio sarà affiancata da lezioni, inerenti le problematiche teoriche e operative del progetto di architettura e da comunicazioni integrative sul tema progettuale proposto secondo il seguente calendario didattico:

  • Presentazione del corso, dei modi di svolgimento delle lezioni, delle esercitazioni ed esame.
  • Presentazione dell'area di progetto.
  • Visita all'area studio.
  • Storia del quartiere.
  • Itinerario architettonico attraverso il quartiere QT8.
  • Area di progetto: scrittura e lettura del campo.
  • Invito alla lettura poetica del luogo (C. Norberg Schultz).
  • Approccio paesaggistico allo studio dei sistemi ambientali: metodi per l'analisi e valutazione dei luoghi.
  • Metodi e tecniche di rappresentazione.
  • Morfologia e tipologia.
  • Maquette come strumento di progettazione.
  • Spazio aperto (pubblico e privato) come risorsa per la riqualificazione urbana.
  • Principio insediativo: dalla fase descrittiva alla fase interpretativa.
  • Densificare per riqualificare.
  • Costruire sul costruito.
  • Modelli dell’abitare sociale.
  • Progetti urbani: casi studio.
  • Progetti architettonici: casi studio.

Campo di applicazione: quartiere QT8 - Milano. 

Le lezioni del modulo di tecnologia verteranno su aspetti specifici della tecnologia di architettura nelle sue diverse applicazioni e scale progettuali. Saranno infatti da un lato illustrati i nodi tecnologici che consentiranno di esprimere determinati linguaggi architettonici, mentre dall’altro saranno svelati i sistemi costruttivi utilizzati rispetto a determinati materiali dell’architettura contemporanea. Una sorta di “dietro alle quinte” dell’architettura. In particolare le lezioni saranno incentrate: sull’architettura del mattone; sull’architettura della pietra; sull’architettura del vetro e dell’acciaio; sull’architettura del cemento; sulle tecnologia e paesaggio. 

Le comunicazioni teoriche hanno l’obbiettivo di fornire agli studenti  strumenti concreti ed efficaci per affrontare con una visione e un approccio multidisciplinare del progetto contemporaneo; strumenti che avranno poi il loro naturale momento di verifica nel progetto di laboratorio.

Le attività pratico-operative assegnate saranno modulate da verifiche seminariali in itinere, le cui date e modalità verranno indicate all’inizio del Laboratorio.

 

 


Prerequisiti

La successione della frequenza degli insegnamenti nel percorso formativo e l’ordine di verbalizzazione dei relativi esami deve seguire le precedenze indicate nel Regolamento del Corso di Studio.


Modalità di valutazione

La valutazione finale dello studente verterà sia sulla conoscenza dei testi indicati in bibliografia sia sul progetto architettonico svolto durante il laboratorio. Le modalità d’esame e il numero di composizione degli elaborati verranno precisate all’inizio dell’anno accademico e pubblicate su “corsi on line”. Gli esiti dei seminari concorreranno alla formulazione della valutazione finale.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaVincenzo Zucchi, La qualità ambientale dello spaeio residenziale, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2011, ISBN: 978-88-568-4425-2
Risorsa bibliografica obbligatoriaMichela Barosio, Roberta Grignolo, Manuel Ramello, Alberto Rosso., 4+1 punti dell'architettura, Editore: Celid- Dialoghi di archiettura, Anno edizione: 2015, ISBN: 978-88-6789-053-8
Risorsa bibliografica facoltativaVincenzo Zucchi, Architettura e memoria, Editore: FrancoAngeli, Anno edizione: 2007, ISBN: 978-88-464-8860-2

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
58:00
62:49
Esercitazione
38:00
41:10
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
96:00
104:00
Totale 192:00 207:59

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
21/09/2021