logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA
Docente Felloni Maria Fiorella , Stabilini Stefano
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAPCAMONSALVE AGUILERAZZZZA095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il laboratorio di Urbanistica introduce alla progettazione e pianificazione urbanistica attraverso gli elementi fondamentali della disciplina, cioè l’analisi della città e del territorio alle diverse scale di relazione dei fenomeni insediativi; la conoscenza delle teorie e di significative esperienze di progettazione urbana e pianificazione spaziale del Novecento; la comprensione degli strumenti urbanistici di tipo regolativo e progettuale. Ulteriori approfondimenti sono dedicati alla conoscenza delle dinamiche di trasformazione territoriale degli ultimi decenni e ai temi più significativi della città contemporanea (sostenibilità ambientale, pratiche dell'abitare, welfare materiale, mobilità urbana, spazio pubblico, rigenerazione e riuso, reti digitali). Attraverso un’attività propedeutica di tipo tecnico, l'obiettivo del laboratorio è quello di sviluppare l'attitudine progettuale per la tematizzazione e la definizione di uno spazio urbano, sperimentando le tecniche di comunicazione e rappresentazione appropriate.


Risultati di apprendimento attesi

A seguito del superamento dell’esame, lo studente conosce concetti, principi e metodi fondamentali dell’urbanistica. Lo studente inoltre è in grado di applicare la conoscenza acquisita all’individuazione dei problemi di carattere urbanistico e alla ricerca autonoma di appropriate soluzioni progettuali con attenzione al contesto sociale e materiale di ciascun intervento. L’apprendimento è sufficiente per un corretto impiego della terminologia urbanistica e per comunicare in modo chiaro e comprensibile, anche a un pubblico non specialistico, le analisi e le scelte progettuali effettuate.

Più nel dettaglio, il corso si propone di trasferire agli studenti: 1) la grammatica della disciplina urbanistica (temi, strumenti, forma del piano e del progetto urbano, attori e politiche) nella fase recente della sua storia internazionale; 2) la capacità di analizzare e interpretare le trasformazioni della città e quelle previste nel piano regolatore e nei progetti urbani rilevanti; 3) la conoscenza dei vincoli e delle potenzialità per il progetto architettonico offerti dalla normativa urbanistica nazionale e regionale; 4) la capacità di dialogare con l’urbanistica che è oggi una formazione specialistica; 5) autonomia nella ricerca e nell’interpretazione di casi di studio, nel comprendere i termini del dibattito disciplinare, nel ricondurre le innovazioni degli strumenti di piano alle più generali trasformazioni della società e del territorio.


Argomenti trattati

Il corso mira a trasmettere agli studenti le competenze necessarie a leggere e interpretare la città e il territorio, nonché gli strumenti di progetto necessari per affrontare in modo consapevole la trasformazione e rigenerazione dei contesti urbani contemporanei. Particolare attenzione sarà posta a temi chiave della contemporaneità, come sostenibilità, globalizzazione, economia della conoscenza e società dell’informazione, ritmi urbani, che hanno profondamente cambiato sia le pratiche di uso della città e del territorio, sia le strategie e gli strumenti della pianificazione urbanistica.

La bibliografia proposta mira a rintracciare temi e filoni del dibattito sulla città, il suo sviluppo e la sua trasformazione e a seguire l’evoluzione dei concetti centrali della disciplina fino all’epoca contemporanea e agli attuali strumenti di progetto urbano e governo del territorio.

Attraverso comunicazioni e letture, saranno affrontati argomenti utili a comprendere la genesi, la natura, gli obiettivi e gli strumenti del campo disciplinare della pianificazione spaziale:

Il dibattito urbanistico dall'800 ai giorni nostri

Teorie, figure ed esperienze esemplari

Temi e problemi della città contemporanea

Forme del piano e loro evoluzione

Elementi di tecnica urbanistica

I materiali del progetto urbano

Il linguaggio dei piani: metodi di rappresentazione della città e del territorio

I processi e gli attori della pianificazione spaziale

Metodi e tecniche di analisi urbana

Le conoscenze acquisite saranno costantemente verificate e messe in atto dallo studente attraverso l'attività di laboratorio progettuale, nella quale sarà affrontato un problema concreto di progettazione urbana di scala e complessità adeguata. Secondo la consolidata modalità pedagogica del corso, verrà proposto un caso reale e significativo di potenziale trasformazione urbana, scelto in un contesto territoriale facilmente accessibile, così da consentire una lettura diretta attraverso uno o più sopralluoghi. Mediante analisi e ricognizione diretta, lo studente apprenderà: a leggere la morfologia urbana del contesto e a trarne riferimenti progettuali coerenti; ad analizzare lo spazio pubblico e a valutarne la qualità in relazione alle pratiche d’uso da parte degli abitanti; a ricostruire il quadro degli attori e a riconoscerne e interpretarne la molteplicità di obiettivi; a individuare criticità e punti di forza e a elaborare strategie progettuali integrate. Obiettivi generali del progetto saranno: il controllo formale degli spazi abitati alla scala urbanistica; lo sviluppo di un nuovo welfare materiale attraverso il progetto della città pubblica; il raggiungimento di un equilibrio tra sostenibilità ambientale e spazio costruito.

Lo svolgimento del tema di progetto assegnato avverrà sotto la guida dei docenti e condurrà alla redazione di un set di elaborati che costituiranno la principale materia di valutazione in sede di esame.


Prerequisiti

Non vi sono prerequisiti


Modalità di valutazione

La valutazione avviene in sede di esame e consiste nella presentazione e discussione degli elaborati di progetto sviluppati durante il corso. Sarà valutata la maturità e consapevolezza dello studente nel raggiungere e argomentare le proprie scelte progettuali, la qualità e completezza degli elaborati, la comprensione e applicazione di concetti e metodi propri della pianificazione spaziale e progettazione urbana.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaGuido Morbelli, Città e piani d'Europa, Editore: Dedalo, Anno edizione: 1997, ISBN: 882206187X
Risorsa bibliografica obbligatoriaPatrizia Gabellini, Tecniche urbanistiche, Editore: Carrocci, Anno edizione: 2001, ISBN: 8843018698
Risorsa bibliografica obbligatoriaLuigi Mazza, Luca Gaeta, Umberto Janin Rivolin, Governo del territorio e pianificazione spaziale, Editore: Hoepli, Anno edizione: 2017, ISBN: 8825174195
Risorsa bibliografica obbligatoriaFiorella Felloni, Architetture d'acqua: il progetto urbano e territoriale di ambienti verdi-azzurri, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2009, ISBN: 8856813254
Risorsa bibliografica obbligatoriaRoberto Busi, Michelle Pezzagno, Una città di 500 km, Editore: Gangemi, Anno edizione: 2011, ISBN: 8849221738

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:34
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 155:59

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
15/05/2021