logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2017/2018
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 051344 - DESIGN STRATEGICO E DEI SERVIZI
Docente Vignati Arianna , Zurlo Francesco
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Corso Integrato

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1160) DESIGN DEL PRODOTTO PER L'INNOVAZIONEPR1AZZZZ051344 - DESIGN STRATEGICO E DEI SERVIZI
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1261) INTEGRATED PRODUCT DESIGNIP1AZZZZ051344 - DESIGN STRATEGICO E DEI SERVIZI

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Informazioni generali sul corso

Il corso ha l’obiettivo di trasferire conoscenze, strumenti e approcci per comprendere (e poter praticare) le strategie di design e il design dei servizi.

Il taglio che viene dato al corso tiene conto del contesto di riferimento (il corso di studi in Integrated Product Design) e, pertanto, pone al centro il prodotto, inteso come parte significativa di un sistema di offerta ampio e articolato. L’oggetto di progetto del design strategico è, infatti, il sistema prodotto, cioè l’insieme – organico e coerente – di prodotto, servizi e comunicazione, che, nel suo insieme, esprime identità e posizionamento (dunque la strategia) di un’impresa in un contesto (mercato) di riferimento. Il prodotto, d’altra parte, è spesso supporto o attivatore di servizi e, come tale, sarà presentato e approfondito durante il percorso formativo.

Design Strategico e Design dei Servizi sono discipline recenti del design. Esse hanno definito il proprio statuto disciplinare (conoscenze, strumenti, metodologie) negli ultimi venti anni, a fronte di una crescente complessità e rapidi cambiamenti nella società, nel mercato e, principalmente, nella tecnologia.

Oggi il sistema-prodotto è una dimensione del progetto molto più complessa che in passato, perché considera l’impatto della digital transformation in atto e le conseguenze sul lato dell’offerta e della domanda. Tra queste: una costante tensione per l’innovazione sempre più orientata da creatività e design thinking, la grande attenzione data all’utente e alla sua esperienza d’uso, la richiesta di senso/significato da parte del pubblico a fronte di una iper-offerta di prodotti e servizi uguali e senza identità.

 

Gli obiettivi del corso

Il riferimento del corso è al mondo organizzato dell’impresa, con esempi e casi studio reali.
L’obiettivo generale che ci si pone è quello di presentare una MAPPA delle diverse modalità con cui oggi si manifesta il ruolo strategico del design all’interno di tali organizzazioni e di come il design orienti e sviluppi, oggi, il progetto di servizi centrati sul prodotto. Ci si aspetta, quindi, che gli studenti possano acquisire un lessico minimo di concetti, strumenti e metodi propri delle discipline oggetto del corso.

Inoltre: l’aspettativa, da parte della docenza, è che alla fine del corso i ragazzi abbiano acquisito la dovuta “elasticità” mentale per poter affrontare, e risolvere, determinati problemi sistemici di innovazione e design, tenendo comunque al centro il prodotto (e la sua tangibilità).

Un aspetto rilevante, infatti, riguarda l’apprendimento di soft skills: la complessità dei processi di innovazione, relativi ad oggetti di progetto come strategie e servizi, richiede un confronto continuo all’interno di team di lavoro con competenze, spesso, interdisciplinari, sviluppando un orientamento al problem solving di tipo collaborativo. L’acquisizione di uno specifico mindset, oltre al lessico di cui sopra, è un altro, importante, obiettivo che si pone il corso e verrà verificato anche attraverso esercitazioni mirate.

 

Organizzazione del corso

Il corso ha una parte teorica, esercitazioni e didattica innovativa che prevede un diretto coinvolgimento degli studenti nella creazione di mappe e conoscenza di fenomeni.

La parte teorica è sviluppata in quattro grandi ambiti, riferiti ad entrambi gli ambiti disciplinari (strategie e servizi):

-       Introduzione: gli aspetti teorici del design strategico e del design dei servizi;

-       le strategie del design e il ruolo (strategico) del progetto dei servizi;

-       la gestione del design all’interno dell’organizzazione (design management);

-       l’implementazione del design all’interno di strutture organizzate.

 

Per ognuno di questi ambiti verranno forniti a lezione dei riferimenti:

-       inquadramento del tema e riferimenti bibliografici e teorici;

-       casi studio e buone pratiche;

-       strumenti e metodologie;

-       testimonianze con l’invito di esperti relativi ai diversi ambiti trattati.

 

Le esercitazioni vertono sugli argomenti trattati a lezione.

Sono previste 2 brevi esercitazioni svolte in gruppo e 1 esercitazione individuale.

L’esercitazione individuale è la realizzazione di un PIANO DI STRATEGIA DI DESIGN a partire dall’analisi di un’azienda con specifiche caratteristiche (da concordare con la docenza ad inizio corso). Indicazioni su tempistiche, caratteristiche, qualità del lavoro, template e obiettivi specifici saranno forniti a lezione.

 

Blog: mappe del cambiamento

Il corso sperimenta didattica innovativa utilizzando un blog che dovrà essere “alimentato” dagli studenti. Il pretesto è un libro (Al passo col futuro cfr. bibliografia), che indica 9 polarità a rappresentare le grandi trasformazioni in atto che la società sta vivendo.

Ogni gruppo, a partire da queste 9 trasformazioni, presentate e argomentate a lezione, dovrà alimentare un blog con esempi, casi studio, buone pratiche, ecc.

I blog dei singoli gruppi verranno infine valutati e confrontati.

 

Learning resources

Il corso fornisce indicazioni sulle fonti da cui poter trarre indicazioni e spunti per le esercitazioni, per il blog e per il piano strategico. Le fonti sono tradizionali (libri, riviste, documenti) e audio/video.

I testi forniti in bibliografia sono quelli base. Per determinati argomenti che lo studente avrà interesse ad approfondire la docenza potrà fornire ulteriori risorse di apprendimento.


Note Sulla Modalità di valutazione

Valutazione

La valutazione finale è composta da:

Esercitazioni: 30% del voto finale (collettivo); prove in itinere

Blog: 30% del voto finale (collettivo); prova finale

Piano strategico: 40% del voto finale (individuale); prova finale

 

Policy del corso

Il corso prevede frequenza obbligatoria.

Non è possibile superare l’esame se non si è partecipato ad almeno l’80% del programma.

Per comprovati motivi è possibile sostenere l’esame senza frequentare, a tal fine è opportuno:

-       sviluppare il piano strategico individuale, secondo le indicazioni date dal docente:

-       studiare i testi raccomandati e le slide presentate a lezione, per verifica orale della preparazione.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaFrancesco Zurlo, Le strategie del design, Editore: Il Libraccio, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaKathryn Best, Design Management, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2016
Risorsa bibliografica obbligatoriaDaniela Sangiorgi, Alison Prendiville, Designing for Service: Key Issues and New Directions, Editore: Bloomsbury Publishing, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica obbligatoriaPatrick van der Pijl, Justin Lokitz, and Lisa Kay Solomon, Design a better business, Editore: Wiley, Anno edizione: 2016
Note:

Ed.italiana per Franco Angeli in preparazione

Risorsa bibliografica obbligatoriaDavid Hands, Vision and Values in Design Management, Editore: Ava Publishing/Bloomsbury, Anno edizione: 2009
Risorsa bibliografica obbligatoriaRISORSE AGGIUNTIVE
Note:

ulteriori risorse verrano fornite nel corso


Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
47.0
esercitazione
3.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
17/05/2021