logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2017/2018
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 099874 - LABORATORIO DI STRUTTURE E INFRASTRUTTURE NEL PAESAGGIO
Docente Bruggi Matteo , Fassi Francesco , Folli Maria Grazia
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1017) ARCHITETTURA - ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONICOSAZZZZA099874 - LABORATORIO DI STRUTTURE E INFRASTRUTTURE NEL PAESAGGIO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi formativi del laboratorio Strutture Infrastrutture e Paesaggio

Il paesaggio comprende tutti gli spazi, naturali e antropici, eccezionali, ordinari e degradati; ha implicazioni estetiche, economiche, sociali, simboliche, tecniche. La problematicità degli scenari contemporanei rende il paesaggio una nozione particolarmente complessa, polisemica, controversa, spesso onnicomprensiva e quindi generica, tuttavia di grande fascino se riconosciamo il potenziale di operabilità progettuale, che incorpora : come ha sostenuto il geografo Pierre George esso “traduce una speranza: che l’approccio paesaggistico possa contribuire a introdurre un principio di ordine”. Si tratta di un principio implicito di organizzazione che il progetto può perseguire affrontando la realtà con un approccio sistemico e trasversale tra componenti fisiche (costruzioni, strutture e infrastrutture), geografiche e sociali; con l’intento di ricomporre separazioni concettuali e disciplinari che, negli ultimi due secoli, hanno progressivamente ‘dissociato’ gli interventi antropici dai loro supporti spaziali, esprimendo indifferenza nei confronti dei valori culturali e delle qualità ambientali.

Le infrastrutture –strade, autostrade, ponti, passerelle, stazioni, ferrovie, acquedotti, discariche ,porti, ecc.- riconosciute nel loro determinante ruolo di componenti ‘strutturali’ del territorio contemporaneo, attraverso la nozione ‘progettuale’ di paesaggio, possono diventare parte integrante e dispositivo di valorizzazione dei contesti fisici e sociali a cui appartengono, rispondendo a necessità utilitaristiche ma anche a fini estetici e rappresentativi. IL laboratorio affronta questa sfida, attraverso l’interazione di quelle discipline e competenze che possono consentire approfondimenti teorici e progetti di infrastrutture che siano effettive sintesi tra forma, costruzione, tecnica e funzione; per questa ragione il Laboratorio è articolato in tre moduli interagenti: Architettura del Paesaggio, Progettazione Strutturale, Rilievo Tracciamento e Controllo.

Il tema progettuale sarà una infrastruttura (passerella pedonale o Stazione-nodo di interscambio) che concorrerà alla definizione di un paesaggio milanese di rilevanza strategica: una delle aree dei progetti ‘Periferie/Scali ferroviari’, promossi da Comune-Regione-FFSS.

Contenuti dell’insegnamento di architettura del paesaggio

Il modulo di Architettura del Paesaggio, si impegna a definire orizzonti teorici e strumenti operativi finalizzati al superamento delle dicotomie tra figura-sfondo, natura-artificio, etica-estetica: attraverso progetti di architettura che possano essere ‘espressioni del paesaggio’, in quanto sintesi tra ragioni del luogo -nella sua unicità-, necessità funzionali ed economiche, scelte tipologiche e tettoniche, rappresentazioni estetiche e simboliche. L’approccio ‘paesaggistico’ consente di affrontare la relazione tra città, territorio e infrastrutture superando frammentazioni, conflitti, incoerenze e derive tecnicistiche e/o estetizzanti: l’architettura delle infrastrutture, come lo è spesso stata nel passato, potrà essere dispositivo di disvelamento dei caratteri di un luogo e di costruzione di una sua contemporanea identità, concorrendo a rifunzionalizzare il territorio, a riconfigurare e risignificare ambienti, a incrementare le pratiche di abitanti e users, a rappresentare valori collettivi.

Struttura didattica dell’insegnamento di Architettura del Paesaggio

I saperi responsabili dei tre moduli - Architettura del Paesaggio, Progettazione Strutturale, Rilievo Tracciamento e Controllo – attraverso lezioni ex cathedra si impegneranno a produrre teorie e approfondimenti disciplinari, nell’ottica di una loro complementarietà e ricomposizione nell’esperienza progettuale.

 


Note Sulla Modalità di valutazione

L’attività didattica del semestre si svolgerà in gruppi di 2/3 studenti e sarà articolata in tre fasi che corrisponderanno, attraverso apprendimento teorico/conoscitivo e sviluppo del progetto, al conseguimento di precisi obiettivi formativi. Ciascuna fase si concluderà con la presentazione, da parte di ciascun gruppo di studenti, dello stato di avanzamento del progetto, che sarà oggetto di discussione allargata a tutti i docenti e studenti del laboratorio e di valutazioni intermedie.

L’esame finale valuterà la consapevolezza progettuale di ciascuno studente, attraverso argomentazioni e rappresentazioni dello sviluppo conclusivo del progetto di infrastruttura che dovrà pervenire, a scale diverse, alla sintesi degli aspetti formali e costruttivi.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaComune di MIlano, Comune di Milano, Accordo di Programma sugli Scali Ferroviari, giugno 2017, Anno edizione: 2017 in http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/servizi/territorio/pianificazione_urbanistica_attuativa/progetti_in_istruttoria/scali_ferroviari
Risorsa bibliografica facoltativaM.G.Folli, Urbanity, Editore: Aracne editore, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica facoltativaM.G.Folli, M.Baffa, P.Pucci,, Le forme del Mutamento a Milano: ipotesi progettuali per il Naviglio Grande, in F.Bucci (a cura di) Periferie e Nuove Urbanita,, Editore: Electa, Anno edizione: 2003
Risorsa bibliografica facoltativaM.G.Folli, P.Pucci, Diversit Â, densit Â, centralit Â: una immagine sfaccettata e pluriverso?/Territorio n.28, Anno edizione: 2004
Risorsa bibliografica facoltativaL.Ponticelli, C.Micheletti, Nuove Infrastrutture per nuovi Paesaggi, Editore: Skira, Anno edizione: 2003
Risorsa bibliografica facoltativaA.Picon, Tra utopia e ruggine. Paesaggi dell'ingegneria dal Settecento ad oggi, Editore: Allemandi, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica facoltativaM.Desportes, Paysage en mouvement: transport et perception de l espace XVIII-XX si¨cle, in Paesaggi in movimento. Trasporti e percezione dello spazio tra XVIII e XX secolo,, Editore: Libri Scheiwiller,, Anno edizione: 2008

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
60.0
esercitazione
0.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
120.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.7.2 / 1.7.2
Area Servizi ICT
01/07/2022