logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2017/2018
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA
Docente Nicosia Corinna , Pendini Stefano
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMNAFALASCHIZZZZA095968 - LABORATORIO DI URBANISTICA

Programma comune

Il Laboratorio di urbanistica introduce alla progettazione urbanistica attraverso gli elementi fondamentali della disciplina, come la lettura critica della città e del territorio alle diverse scale, la conoscenza delle teorie e delle esperienze di progettazione urbana e pianificazione territoriale del Novecento, la comprensione degli strumenti urbanistici in uso e i riferimenti normativi e legislativi. Ulteriori approfondimenti sono la conoscenza delle dinamiche di trasformazione territoriale degli ultimi decenni e i temi significativi della città contemporanea (sostenibilità urbana, pratiche dell'abitare, welfare materiale, mobilità urbana, spazio collettivo, rigenerazione e riuso). Attraverso un'attività propedeutica di tipo tecnico, l'obiettivo del Laboratorio è sviluppare l'attitudine progettuale per la tematizzazione e definizione materiale di uno spazio urbano, sperimentando le tecniche di comunicazione e rappresentazione appropriate.

 


Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi

Il laboratorio propone una campo di riflessione attorno alle modalità d’interpretazione e costruzione della città e del territorio contemporaneo.

Al centro del corso sarà l’attenzione al progetto inteso come strumento critico di indagine e trasformazione dei territori urbani, entro un processo circolare che coinvolge la definizione di descrizioni, strategie e ipotesi di riconfigurazione di nuovi paesaggi abitabili.

Agli studenti verranno proposti sfondi concettuali e strumenti necessari a costruire le basi delle proprie operazioni di ricerca.

Campo d’indagine

La crisi recente, che ha investito le economie occidentali e ha generato mutamenti a livello sociale, culturale e istituzionale, ci obbliga a una riflessione circa le conseguenze spaziali prodotte all’interno dei nostri territori.

Il campo d’indagine e di progetto riguarderà lo spazio della produzione e del lavoro. Questi spazi (artigianali, industriali, commerciali, della logistica) costruiscono geografie problematiche differenti in relazione a contesti specifici, presentandosi come luoghi attivi, legati a processi di dismissione e abbandono, riarticolati entro forme innovative ed emergenti di produzione.

L’insieme di questi spazi costituisce un ambito dinamico in trasformazione, un patrimonio ereditato che in forme diverse può rappresentare un campo da ri-capitalizzare, nella definizione di nuovi paesaggi abitabili.

Il laboratorio

Nel corso del laboratorio verranno proposti due principali esercizi, che nell'insieme hanno lo scopo di introdurre lo studente a una consapevolezza critica nel compiere letture interpretative e definire strategie e azioni di trasformazione all'interno di contesti urbani e territoriali.

Descrizioni: il primo esercizio riguarderà la costruzione di letture interpretative della complessità del territorio, in termini multidimensionali, che implicano l'impiego di uno sguardo orientato a cogliere morfologie fisiche, strutture e principi insediativi; popolazioni, modalità dell'abitare e pratiche d'uso; memorie e processi di trasformazione in atto. Entro questa fase di indagine, gli studenti verranno guidati alla produzione di mappe del campo territoriale prescelto e di specifici tasselli insediativi, che porteranno alla definizione di un’immagine interpretativa come descrizione rilevante dello stato del presente.

Strategie e azioni di progetto: il secondo esercizio riguarderà la costruzione di ipotesi di trasformazione per il territorio oggetto d’indagine, a partire dai connotati e dall’articolazione dello spazio aperto. Ogni gruppo, in relazione alle specifiche letture compiute e all’immagine interpretativa elaborata, produrrà una grande immagine strategica territoriale, individuando strategie e azioni di modificazione e trasformazione entro il proprio campo territoriale, e un approfondimento progettuale relativo a specifici casi studio, definiti tematicamente.

Lezioni

In relazione ai due esercizi, verranno proposte una serie di lezioni che costituiranno lo sfondo concettuale alle questioni affrontate dal Laboratorio.
Le prime lezioni identificheranno un insieme di strumenti utili a compiere letture, interpretazioni e rappresentazioni dello spazio della produzione nella sua complessità. Un secondo insieme di lezioni restituirà la complessità di costruzione di alcuni processi di progettazione urbana e territoriale attraverso la lettura critica di alcuni casi rilevanti in ambito europeo.

Verrà data particolare attenzione alle modalità di osservazione, concettualizzazione e progettazione dello spazio aperto alle diverse scale, nel tentativo di portare a comprendere come questo possa costituire un elemento di organizzazione dello spazio urbano alla grande scala, ma anche luogo entro cui si articola la gradualità delle relazioni tra spazi.

Modalità d'esame

Per sostenere l’esame del Laboratorio, gli studenti dovranno avere portato a termine i due esercizi proposti.
Il primo (Descrizioni) verrà consegnato e discusso nel corso del semestre ed avrà una valutazione specifica, che farà media con il voto finale. Gli esiti del secondo esercizio (Strategie e azioni di progetto) verranno discussi in sede d’esame e concorreranno alla valutazione finale, insieme ad una discussione relativa ai testi in bibliografia e alle lezioni tenute durante il corso.

Per la prima fase dovrà essere consegnato un album in formato A4, contenente gli esiti dell'esercizio di descrizione interpretativa; per la seconda parte dovranno essere consegnate tre tavole in formato A1 e un album in formato A3, contenente l'insieme ragionato delle elaborazioni compiute nel corso dell'anno.


Note Sulla Modalità di valutazione

La votazione finale corrisponderà all’insieme delle valutazioni riferite ai prodotti elaborati dal gruppo di studenti nel corso delle due esercitazioni (Descrizioni, Strategie e azioni di progetto).
Le valutazioni terranno conto della disponibilità da parte dello studente a partecipare alle attività del Laboratorio; del livello di comprensione dei contenuti del corso e della competenza nel restituire le ricerche compiute all’interno degli elaborati richiesti; della capacità di argomentare in modo convincente le proprie scelte; dell’abilità comunicativa e di rappresentazione.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaSecchi B., Prima lezione di urbanistica, Editore: Laterza, Roma, Anno edizione: 2007
Risorsa bibliografica obbligatoriaVigano' P., La citta' elementare, Editore: Skira, Milano, Anno edizione: 1999
Risorsa bibliografica obbligatoriaPasqui G., Citta', popolazioni, politiche, Editore: Jaka Book, Milano, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica obbligatoriaGabellini P., Tecniche urbanistiche, Editore: Carocci, Roma, Anno edizione: 2001
Risorsa bibliografica obbligatoriaMunarin S., Tosi M.C.,, Tracce di citta'. Esplorazioni di un territorio abitato: l'area veneta, Editore: Franco Angeli, Milano, Anno edizione: 2001
Risorsa bibliografica obbligatoriaInfussi F. (a cura di), Dal recinto al territorio. Milano, esplorazioni nella citta' pubblica, Editore: Bruno Mondadori, Milano, Anno edizione: 2011

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
56.0
esercitazione
39.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
62.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
20/06/2021