logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2016/2017
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 099889 - LABORATORIO DI ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONI COMPLESSE II
Docente Amigoni Christian , Barazzetta Giulio Massimo , Debernardi Andrea , Oliaro Paolo , Paoletti Ingrid
Cfu 30.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1017) ARCHITETTURA - ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONICOSAZZZZB099889 - LABORATORIO DI ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONI COMPLESSE II

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

CONTENUTI DELL'INSEGNAMENTO

Il termine “complesso” è definito come unione di più elementi concorrenti. La definizione si adatta al progetto come processo così come alla costruzione come prodotto, implicando anche l’individuazione di singole parti e il loro completamento in un organismo. Essa contiene anche l’idea della costruzione intesa come “macchina”, associata al prodotto industriale con l’impersonalità sottesa a questa terminologia. 

Il progetto di architettura consiste nel sistema di rappresentazione di una costruzione assente nella realtà fisica. Mediante il suo procedimento un’edificazione enunciata è resa oggettiva e producibile. Il suo svolgersi tra processi d’ideazione e costruzione è presieduto dall’interpretazione del programma dichiarato nel luogo assegnato e dall’individuazione dei suoi riferimenti.

Nel progetto rappresentazione e costruzione si misurano fra la configurazione di un’idea di architettura e la comunicazione delle operazioni necessarie per la sua produzione sino al completamento dell’opera. Esso si elabora per diverse parti, gradi d’approfondimento e fasi consecutive nel tempo, alla ricerca della sua essenziale unità riprodotta infine nella costruzione compiuta.

Il progetto si definisce integrando le discipline concorrenti a rappresentazione e costruzione, attraverso gli elaborati che lo compongono in riferimento ai campi specifici che lo investono. Essi corrispondono a tutte le differenti tecniche da concordare nell’opera. Ciò comporta lo stretto e continuo coordinamento delle molteplici competenze che vi contribuiscono, con tutta l’attenzione critica necessaria alla consapevole guida dell’intero processo.

Idea e costruzione coincidono nel progetto di architettura come dispositivo simultaneo della pluralità sostanziale alla sua natura. Esso è così anche luogo di una teoria dell’architettura, di un’ammissibile “filosofia della prassi” del nostro mestiere che non ne imponga un’ideologia ma ne renda critica l’attività, manifestando le relazioni fra le differenti parti del progetto, le responsabilità e i nessi fra i diversi attori della progettazione.

 

OBIETTIVI FORMATIVI

Scopo di un laboratorio di progettazione di architettura è di contribuire a formare la conoscenza degli strumenti e del loro quadro critico nello sviluppo di tutte le potenzialità di un progetto.Questo laboratorio di Laurea Magistrale di Architettura delle Costruzioni ha l'obiettivo di fornire la conoscenza avanzata delle diverse tecniche della progettazione architettonica e di formare la consapevolezza necessaria a dirigerla nel suo molteplice procedimento sino al grado essenziale alla fabbricazione.

 

STRUTTURA DIDATTICA DELL'ANNO DI CORSO E PROGETTO DI LAUREA

L’insegnamento di progettazione architettonica è organizzato in lezioni, comunicazioni e seminari di definizione teorica, inquadramento metodologico e discussione dei diversi aspetti disciplinari dell’architettura. Al laboratorio è riservato il carattere di elaborazione tecnica, messa a punto delle pratiche e coordinamento fra le diverse discipline che è proprio del progetto per la costruzione.Il laboratorio propone esperienze di progettazione a Milano, nell’ambito dell’attuale trasformazione della città metropolitana.Due temi di architettura - residenza e edifici complessi - devono essere svolti individualmente nei due semestri successivi dagli studenti. Il lavoro personale di ogni studente potrà confluire in un progetto complessivo dell’area e dello spazio pubblico assegnati, elaborato da più studenti nel progetto di laurea. Gli studenti che proseguiranno l’esperienza di primo anno di questo laboratorio potranno portare a migliore sviluppo nelle loro tesi di laurea il tema dell’infrastruttura svolto individualmente l’anno precedente.  


Note Sulla Modalità di valutazione

 

L’insegnamento di progettazione architettonica prevede la verifica individuale dei contenuti teorici erogati e dei testi indicati in bibliografia.

Il laboratorio prevede la produzione individuale di elaborati di progetto e la loro critica periodica in aula, la verifica dello stato d’avanzamento del progetto presentato dallo studente in due consegne previste per ciascun semestre.

L’esame consiste nella valutazione della progettazione architettonica integrata svolta dallo studente nell’intero arco dell’anno, con la discussione del progetto di architettura e la sua verifica teorica.

Per dar luogo alla valutazione complessiva del risultato le diverse discipline che compongono il laboratorio di progettazione architettonica sono oggetto delle valutazioni indipendenti dei docenti titolari, ponderate fra loro sulla base proporzionale dei crediti formativi.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaPier Luigi Nervi, Scienza o Arte del costruire, Editore: Citt  Studi, Anno edizione: 2014
Note:

testo di composizione/progettazione architettonica

Risorsa bibliografica obbligatoriaWalter Gropius, per un'Architettura Totale, Editore: Abscondita, Anno edizione: 2007
Note:

testo di composizione/progettazione architettonica

Risorsa bibliografica obbligatoriaGino Pollini, Elementi di Architettura, Editore: Archivio Cattaneo, Anno edizione: 2009
Note:

testo di composizione/progettazione architettonica

Risorsa bibliografica obbligatoriaGiulio Barazzetta, all'ombra di Pouillon, Editore: LetteraVentidue, Anno edizione: 2016
Note:

testo di composizione/progettazione architettonica

Risorsa bibliografica obbligatoriaA.Deplazes, Constructing Architecture, a handbook, Editore: Birkh¤user, Anno edizione: 2005
Note:

testo/manuale di progettazione architettonica

Risorsa bibliografica obbligatoriaA.Zimmermann, Constructing Landscape, materials, techniques, structural components, Editore: Birkhauser, Anno edizione: 2011
Note:

testo/manuale di progettazione architettonica

Risorsa bibliografica obbligatoriaAurelio Muttoni, L'arte delle strutture introduzione al funzionamento delle strutture in architettura, Editore: Accademia di Architettura Mendrisio, Anno edizione: 2006
Note:

testo/manuale di progettazione strutturale

Risorsa bibliografica obbligatoriaW. McLean, P. Silver, P. Evans, Structural Engineering for Architects: a handbook, Editore: Laurence King, Anno edizione: 2014
Note:

testo/manuale di progettazione strutturale

Risorsa bibliografica obbligatoriaAndrea Campioli, Monica Lavagna, Tecniche e Architettura, Editore: Citt Studi, Anno edizione: 2013
Note:

testo/manuale di progettazione tecnologica

Risorsa bibliografica obbligatoriaW. McLean, P. Silver, D. Whitsett, Introduction to Architectural Technology, 2nd ed, Editore: Laurence King, Anno edizione: 2013
Note:

testo/manuale di progettazione tecnologica


Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
150.0
esercitazione
0.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
300.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
17/06/2021