logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2016/2017
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 097376 - STRUMENTI E METODI DEL PROGETTO
Docente Ferrara Marco
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1087) DESIGN DEGLI INTERNII2AZZZZ097376 - STRUMENTI E METODI DEL PROGETTO
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1153) DESIGN DEGLI INTERNI***CAMPISIFARINA082560 - STRUMENTI E METODI DEL PROGETTO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Release early, release often”
Eric S. Raymond in “The Cathedral & the Baazar”, 19991

Premessa

La rapidissima evoluzione degli strumenti di comunicazione basati sulla rete che ha segnato il primo decennio del nuovo secolo ha portato a maturazione la rivoluzione digitale riscrivendo profondamente l'assetto delle strutture sociali e produttive consolidate.

Una mutazione radicale dei modelli organizzativi storici che regolano la società. Mutazione che disegna uno scenario ancora in parte futuribile ma, di fatto, già concretizzato e operativo in numerosi ambiti - dall'economia all'educazione - incluso quello della produzione creativa e progettuale.

E' in questo contesto che assistiamo alla crescita di importanza della produzione intellettuale rispetto a quella manifatturiera e industriale e, parallelamente, al diffondersi dell'approccio prosumer (in cui l'utente è sia consumatore che produttore di contenuti) ulteriormente potenziato dalla facilità di accesso agli strumenti di comunicazione di massa del web.

E' con tale contesto che la figura del progettista, in quanto creatore di contenuti, deve confrontarsi, non rimanendo passivo davanti alla vivace evoluzione di tali dinamiche, ma acquisendo invece la necessaria conoscenza e consapevolezza per misurarsi col cambiamento in atto.

Un cambiamento strutturale che vede nei principi dell'accessibilità e della condivisione i propri valori fondamentali e di cui l'esperienza storica dei movimenti legati al software libero e open source2 e ai contenuti liberi3 rappresenta la traccia più evidente.

Un cambiamento dagli esiti ancora incerti e che sta facendo emergere una stridente contrapposizione tra paradigmi culturali antitetici: tra proprietà intellettuale e libertà intellettuale, tra accentramento e modello distribuito, tra, per dirla con le parole di Jeremy Rifkin4, potere centrale e potere laterale.

Il corso

Il corso di Strumenti e metodi del progetto mira a trasmettere agli allievi, attraverso un processo operativo partecipato e l'adozione di strumenti di condivisione e produzione collaborativa, il bagaglio generale di saperi e pratiche connesse con l'utilizzo degli strumenti digitali per la progettazione architettonica e degli interni.

Definito il campo culturale di riferimento – software libero e open source, condivisione della conoscenza, licenze permissive e proprietà intellettuale - il corso avrà natura operativa sviluppandosi attorno alla realizzazione di un'esercitazione pratica che avrà per oggetto la rappresentazione di un interno urbano.

Il metodo

Il corso si configura secondo una modalità ibrida che prevede lezioni frontali presenziali, sessioni laboratoriali, contenuti didattici on-line (video-guide e tutorial), l'utilizzo di strumenti web per la produzione partecipata e l'apprendimento collaborativo (forum, wiki, social network).

Coerentemente con le premesse esposte saranno utilizzati solo software open source – QCAD per il disegno tecnico bidimensionale, Blender per la modellazione 3D e il rendering, Gimp per il fotoritocco, Inkscape per la grafica vettoriale5 – e formati aperti. L'insegnamento delle applicazioni digitali sarà comunque finalizzato alla trasmissione di metodi e concetti generali inerenti l'elaborazione digitale e non vincolati a specifici software.

Tutto il materiale prodotto sarà rilasciato con licenza permissiva e pubblicato on-line sulle principali piattaforme di condivisione di contenuti liberi.

 

 

Note

1 Rilasciato con licenza Open Publication License v.2.0 e liberamente disponibile all'indirizzo http://www.catb.org/~esr/writings/cathedral-bazaar/cathedral-bazaar/index.html.
La versione italiana è pubblicata all'indirizzo http://it.wikisource.org/wiki/La_cattedrale_e_il_bazaar

2 Vedi a riguardo http://it.wikipedia.org/wiki/Free_and_Open_Source_Software

 

 

4 Jeremy Rifkin; La terza rivoluzione industriale. Come il «potere laterale» sta trasformando l'energia, l'economia e il mondo; Editore: Mondadori, Milano, Anno edizione: 2011

 

5 La scelta dei software utilizzati potrebbe variare coerentemente con l'evolversi dello scenario dei programmi open source disponibili. Oltre a tali software verrà trattato anche il software Autodesk AutoCAD in modo da garantire agli studenti un'adeguata conoscenza dell'applicazione per il disegno CAD attualmente più diffusa in ambito professionale.

 


Note Sulla Modalità di valutazione

Per ogni fase dell'esercitazione saranno definiti e pubblicati i criteri di valutazione adottati.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaWalter Benjamin, L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica, Editore: Einaudi, Torino, Anno edizione: 1966
Risorsa bibliografica obbligatoriaJeremy Rifkin, L'era dell'accesso. La rivoluzione della new economy, Editore: Mondadori, Milano, Anno edizione: 2000
Risorsa bibliografica obbligatoriaJeremy Rifkin, La terza rivoluzione industriale. Come il «potere laterale» sta trasformando l'energia, l'economia e il mondo, Editore: Mondadori, Milano, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica obbligatoriaLawrence Lessig, Free Culture. How Big Media Uses Technology and the Law to Lock Down Culture and Control Creativity, Editore: The Penguin Press, Anno edizione: 2004, ISBN: 1594200068 http://www.free-culture.cc/freecontent/
Note:

Rilasciato in CC-BY-NC e liberamente scaricabile dalla pagina http://www.free-culture.cc/freecontent/ (disponibile in formato epub alla pagina http://goo.gl/6PjjpH). La versione italiana è pubblicata con licenza CC-BY-NC (2.0) alla pagina http://www.copyleft-italia.it/pub/Lessig-CulturaLibera.pdf

Risorsa bibliografica obbligatoriaRichard Stallman, Software Libero, Pensiero Libero, Editore: Stampa Alternativa, Anno edizione: 2003 http://www.stampalternativa.it/liberacultura/?p=10
Note:

Scaricabile liberamente all'indirizzo http://www.stampalternativa.it/liberacultura/?p=10 (volume 1) e http://www.stampalternativa.it/liberacultura/?p=11 (volume 2)

Risorsa bibliografica obbligatoriaJeff Howe, Crowdsourcing. Il valore partecipativo come risorsa per il futuro del business, Editore: Luca Sossella editore, Anno edizione: 2010
Note:

HOWE Jeff, Crowdsourcing. Il valore partecipativo come risorsa per il futuro del business, Editore: Luca Sossella editore, Anno edizione: 2010

Risorsa bibliografica facoltativaEric Steven Raymond, La cattedrale e il bazaar, Anno edizione: 1997
Note:

Rilasciato sotto licenza GFDL e liberamente scaricabile all'indirizzo web: http://it.wikisource.org/wiki/La_cattedrale_e_il_bazaar

Risorsa bibliografica facoltativaM. Boldrin e D.K.Levine, Abolire la proprietà intellettuale, Editore: Laterza, Bari, Anno edizione: 2012
Note:

Scaricabile liberamente in lingua inglese dall'indirizzo http://www.micheleboldrin.com/research/aim.html

Risorsa bibliografica facoltativaSimone Aliprandi, Creative Commons: manuale operativo. Guida all'uso delle licenze e degli altri strumenti CC, Editore: Stampa Alternativa, Anno edizione: 2008
Note:

Rilasciato sotto licenza CC e liberamente scaricabile all'indirizzo web: http://www.stampalternativa.it/liberacultura/books/cc-manuale.pdf

Risorsa bibliografica facoltativaFausto Trucillo, Come passare al software libero e vivere felici. Piccolo manuale di indipendenza informatica, Editore: Altreconomia, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaPatent absurdity. How software patents broke the system http://www.ted.com/talks/lessig_nyed
Note:

Documentario sulla proprietà intellettuale di Luca Lucarini. 2010 (sottotitoli in italiano disponibili)

Risorsa bibliografica obbligatoria[TEDx] Lawrence Lessig: Laws that choke creativity http://www.ted.com/talks/lessig_nyed
Note:

Riflessione del giurista statunitense Lawrence Lessig su copyright e tencnologia. 2007 (sottotitoli in italiano disponibili)

Risorsa bibliografica obbligatoria[TEDx] Lawrence Lessig: Re-examining the remix http://www.ted.com/talks/lessig_nyed
Note:

Riflessione di Lessig sulla cultura del remix. 2010 (sottotitoli in italiano disponibili)

Risorsa bibliografica obbligatoriaThe Internet's Own Boy: The Story of Aaron Swartz https://www.youtube.com/watch?v=vXr-2hwTk58
Note:

La storia di Aaron Swartz, programmatore, scrittore e internet hactivist. 2014 (sottotitoli in italiano disponibili).


Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
45.0
esercitazione
0.0
laboratorio informatico
5.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
17/06/2021