logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2016/2017
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 095955 - STORIA DELL'ARCHITETTURA 1
Docente Forni Maria Enrica Marica
Cfu 8.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIACAZZANIGA GIORGIAFINA GIANMARCO095955 - STORIA DELL'ARCHITETTURA 1
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1145) SCIENZE DELL'ARCHITETTURASCACAPFUR095955 - STORIA DELL'ARCHITETTURA 1

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Programma de corso

L'insegnamento intende fornire una conoscenza di base della storia dell' architettura occidentale dall' Antichita' alla prima metà del XVIII secolo, introducendo alla comprensione degli aspetti (linguaggio, tecniche e saperi) che caratterizzano i diversi tempi e quadri storico-geografici.

Il corso ha l'obiettivo di mostrare attraverso la selezione di casi di studio come le componenti espressive e formali, costruttive e materiali, ideologiche e sociali siano correlate e leggibili negli esiti architettonici.

 

Forma della didattica

Nel corso delle lezioni in aula il docente tratterà argomenti selezionati nell’ampio arco temporale previsto nel programma del corso, al fine di proporre agli studenti letture più approfondite, utili a introdurre aspetti critici e metodologici propri della storia dell’architettura. I casi di studio presentati analizzeranno questioni attinenti gli aspetti formali e tecnico costruttivi dell’architettura, la figura dell’architetto e dell’insieme dei saperi - empirici e intellettualizzati - di cui è portatore nei differenti contesti storici e culturali, la complessa dinamica del rapporto con la committenza, l’organizzazione del cantiere le competenze e i rapporti tra le maestranze.

Saranno organizzati sopralluoghi ad alcune delle architetture analizzate, intesi come occasione di approfondimento su singoli edifici e complessi edilizi, utili ad esercitare la capacità di analisi critica delle architetture a partire dalla lettura dei caratteri e delle tecniche costruttive delle diverse fasi edilizie.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

 

1) La verifica dell’apprendimento consiste in una prova in itinere sulla prima parte del programma del corso e in un colloquio finale d’esame inteso a valutare il grado di conoscenze raggiunte dallo studente attraverso la frequenza alle lezioni in aula, lo studio dei testi obbligatori e di riferimento indicati nella bibliografia, integrati dalla consultazione di quelli di approfondimento suggeriti dal docente.

 

2) Gli studenti interessati e motivati potranno concordare con il docente lo svolgimento di un’esercitazione opzionale su temi pertinenti il corso.

Questo lavoro si svolgerà esclusivamente nel primo semestre di corso per consentire allo studente di essere indirizzato e guidato dal docente nella ricerca bibliografica e nella redazione e discussione di un elaborato scritto di sintesi, eventualmente corredato di una presentazione.

 

Nel caso in cui lo studente scelga questa opzione la verifica del grado di conoscenze conseguite alla conclusione del corso si baserà sia sui risultati della prova in itinere e del colloquio finale d’esame (punto 1), sia sulla valutazione dell’elaborato di esercitazione (punto 2).

  

BIBLIOGRAFIA

 

TESTI OBBLIGATORI

David Watkin, Storia dell’architettura occidentale, Bologna, Zanichelli, terza edizione, 2007, dal capitolo 2 al capitolo 8 compreso .

Hanno-Walter Kruft, Storia delle teorie architettoniche. Da Vitruvio al Settecento, Bari, Laterza, 1999.

 

TESTI DI RIFERIMENTO

Carlo Tosco, L'architettura medievale in Italia 600-1200, Bologna, Il Mulino, 2016.

Wolfgang Lotz, Architettura in Italia 1500 - 1600, Milano, Rizzoli,1997.

Rudolph Wittkower, Arte e architetura in Italia (1600-1750), Torino, Einaudi, 1993.

 

Si consiglia la consultazione di un dizionario di architettura a scelta dello studente.

Il docente fornirà una bibliografia specifica di approfondimento sugli argomenti trattati a lezione. 

 


Note Sulla Modalità di valutazione

 

Modalità di verifica dell'apprendimento e di valutazione

1) La verifica dell’apprendimento consiste in una prova in itinere sulla prima parte del programma del corso (Storia dell’Architettura Antica, Tardo-Antica e Medievale) e in un colloquio finale d’esame inteso a valutare il grado di conoscenze raggiunte dallo studente attraverso la frequenza alle lezioni in aula, la partecipazione alle visite e ai seminari, lo studio dei testi obbligatori e di riferimento indicati nella bibliografia, integrati dalla consultazione di quelli di approfondimento suggeriti dal docente.

Il superamento della prova in itinere consentirà agli studenti di sostenere il colloquio d’esame solo sulla seconda parte del corso (Storia dell’architettura Moderna).

In caso di valutazione negativa della prova in itinere la valutazione dell'apprendimento si svolgerà mediante un colloquio d’esame che verterà sull’intero programma del corso. 

2) Gli studenti interessati e motivati potranno concordare con il docente lo svolgimento di un’esercitazione opzionale su temi pertinenti il corso.

Questo lavoro dovrà essere svolto esclusivamente nel primo semestre di corso per consentire allo studente di essere indirizzato e guidato dal docente nella ricerca bibliografica e nella redazione e discussione di un elaborato scritto di sintesi, eventualmente corredato di una presentazione.

 

Nel caso in cui lo studente scelga questa opzione la verifica del grado di conoscenze conseguite alla conclusione del corso si baserà sia sui risultati della prova in itinere e del colloquio finale d’esame (punto 1), sia sulla valutazione dell’elaborato di esercitazione (punto 2).

 

BIBLIOGRAFIA

 

TESTI OBBLIGATORI

David Watkin, Storia dell’architettura occidentale, Bologna, Zanichelli, terza edizione, 2007, dal capitolo 2 al capitolo 8 compreso .

Hanno-Walter Kruft, Storia delle teorie architettoniche. Da Vitruvio al Settecento, Bari, Laterza, 1999.

 

TESTI DI RIFERIMENTO

Carlo Tosco, L'architettura medievale in Italia 600-1200, Bologna, Il Mulino, 2016

Wolfgang Lotz, Architettura in Italia 1500 - 1600, Milano, Rizzoli,1997.

Rudolph Wittkower, Arte e architetura in Italia (1600-1750), Torino, Einaudi, 1993.

 

Si consiglia la consultazione di un dizionario di architettura a scelta dello studente.

Il docente fornirà una bibliografia specifica di approfondimento sugli argomenti trattati a lezione. 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaDavid Watkin, Storia dell'architettura occidentale, Editore: Bologna, Zanichelli,, Anno edizione: 2007
Note:

dal capitolo 2 al capitolo 8 compreso .

Risorsa bibliografica obbligatoriaHanno-Walter Kruft, Storia delle teorie architettoniche. Da Vitruvio al Settecento, Editore: Laterza, Anno edizione: 1999
Risorsa bibliografica facoltativaWolfgangLotz, Architettura in Italia 1500 - 1600, Editore: Rizzoli
Risorsa bibliografica facoltativaRudolph Wittkower, Arte e architetura in Italia (1600-1750), Editore: Einaudi, Anno edizione: 1993
Risorsa bibliografica facoltativaCarlo Tosco, L'architettura medievale in Italia 600-1200, Editore: Il Mulino, Anno edizione: 2016

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
44.0
esercitazione
36.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
21/10/2021