logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2016/2017
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 097758 - CI TEORIA E TECNICHE DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA E DELLA SALVAGUARDIA DELL'ARCHITETTURA DEL XX SECOLO
Docente Di Biase Carolina , Menini Giacomo
Cfu 8.00 Tipo insegnamento Corso Integrato

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) ARCHITETTURAC15AZZZZ050896 - TUTELA E RESTAURO DELL'ARCHITETTURA DEL XX SECOLO
097758 - CI TEORIA E TECNICHE DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA E DELLA SALVAGUARDIA DELL'ARCHITETTURA DEL XX SECOLO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi formativi

L’obiettivo del corso è esplorare la complessa e affascinante eredità del XX secolo da un duplice punto di vista: quello delle teorie della progettazione architettonica, quello dei principi e metodi di tutela, invitando  dunque gli allievi a percorrere un percorso sin qui inedito. L’allievo è dunque invitato a un percorso sin qui inedito, affiancando ai temi teorici esempi e realizzazioni di progetti di architettura, esempi di progetti di conservazione/restauro dell’architettura, interventi a scala urbana e territoriale che, ormai parte della storia dell’architettura e della città del ‘900, vanno a costituire il patrimonio architettonico del XX secolo, e sono per questo oggetto di tutela.

L’intreccio tra le possibilità consentite nel XX secolo dalla sperimentazione di nuovi materiali, tecniche e modalità di costruzione, e l’invenzione di nuove forme diventa a sua volta oggetto di storia, “storia materiale del costruito”, che rappresenta anche il primo, essenziale passaggio di qualsiasi progetto di tutela, e propone nuove sfide alla conservazione-riuso del patrimonio del ‘900.

Contenuti dell'insegnamento.

Octavio Paz, saggista e poeta messicano, scrive che “critica e creazione vivono in perpetua simbiosi”. Possiamo riportare queste parole al mondo dell’architettura. Nel modulo di Teorie e tecniche della progettazione architettonica critica e progetto costruiscono uno spazio intellettuale in cui le opere si incontrano, dialogano, si pongono in contrasto tra di loro. Ma la critica è per sua natura tendenziosa e si colloca dentro una prospettiva di futuro. Non può essere separata da un’idea di progetto e ne costituisce anzi il fondamento: è la dimensione senza la quale il progetto si smarrisce. Il corso propone la lettura di una serie di testi, organizzati per questioni. Considera in parallelo una serie di opere e il quadro delle loro convergenze e divergenze. L’ambito temporale è quello dell’architettura del Novecento e arriva sino ad oggi. L’obiettivo è quello di dare un orientamento e di costruire, sin dove si può, una linea di cultura.

La modernità sarà proposta tuttavia anche come luogo della accelerazione temporale e della brevità, ove gli oggetti dell’architettura, e anche intere parti della città possono vivere repentini mutamenti nella fortuna critica, nell’uso, in forma di obsolescenza e abbandono, ed essere oggetto di demolizione e di riciclo. Il tema della definizione di “patrimonio del XX secolo” sarà proposto di conseguenza come parte essenziale delle strategie della sostenibilità. L’eredità architettonica del XX secolo, con i suoi manufatti spesso fragili alla prova del tempo, comporta la necessità di manutenzione, di riparazione; diviene essenziale conoscere e saper scegliere le tecniche di intervento meno invasive e più durevoli tra quelle in uso negli ultimi decenni, e, insieme, progettare strategie appropriate di riutilizzo e gestire i dispositivi giuridici e tecnici che consentono l’uso collettivo, allo scopo di scongiurare anche per “i monumenti moderni” - come E.N. Rogers li aveva definiti già nel 1956 -, il destino ciclico del degrado e del rifacimento parziale o totale.

Modalità organizzative

Il corso si basa su lezioni settimanali che prevedono un confronto fra questioni di critica e di tutela. Il corso sarà aperto al contributo di docenti esterni, italiani e stranieri e potrà prevedere la partecipazione di dottorandi su temi di ricerca pertinenti e di particolare interesse.

Durante il semestre saranno proposti temi specifici da dibattere in aula a partire da letture proposte dai docenti, anche diverse da quelle indicate in bibliografia; alle discussioni collettive gli studenti potranno partecipare in gruppo. Inoltre, gli studenti concorderanno con i docenti un tema di esercitazione che potrà essere svolto individualmente o in piccoli gruppi, e che comporterà un approfondimento bibliografico.

Pertanto, la bibliografia riportata di seguito è indicativa e la frequenza del corso, pur non essendo obbligatoria, è vivamente consigliata.


Note Sulla Modalità di valutazione

L’esame, che tenderà ad accertare le conoscenze e le capacità di apprendimento e di discussione critica da parte degli allievi, verrà sostenuto presentando i risultati dell’esercitazione, individuale o di gruppo, attraverso un elaborato concordato con i docenti; inoltre, per ciascun allievo, su un approfondimento bibliografico relativo agli argomenti presentati e discussi durante il corso.

Nel caso di mancata frequenza e in alternativa all’esercitazione l’esame potrà essere sostenuto dimostrando un’approfondita conoscenza dell’intera bibliografia, oltre che concordando con i docenti un approfondimento bibliografico.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaAdolf Loos, Parole nel vuoto , Editore: Adelphi, Anno edizione: 1992, ISBN: 9788845909351
Note:

trad. di Sonia Gessner, introd. di Joseph Rykwert, 1972; pubblicato nel 1921 nella raccolta "Ins Leere Gesprochen. 1897-1900"

Risorsa bibliografica obbligatoriaManfredo Tafuri, Storia dell'architettura italiana, 1944-1985 - (1986), Editore: Einaudi, Anno edizione: 2002, ISBN: 9788806163280
Risorsa bibliografica obbligatoriaAldo Rossi, Autobiografia scientifica, Editore: Il Saggiatore, Anno edizione: 2009, ISBN: 8842815993
Note:

Prima edizione MIT Press, 1981

Risorsa bibliografica obbligatoriaAnthony Vidler, Storie dell'immediato presente. L'invenzione del modernismo architettonico, Editore: Zandonai, Anno edizione: 2012, ISBN: 9788895538556
Note:

prefazione di Peter Eisenman, curatela e postfazione di Gabriella Lo Ricco, trad. di Barbara del Mercato - Collana "Le ombre"

Risorsa bibliografica obbligatoriaAlois Riegl, Il culto moderno dei monumenti. Il suo carattere e i suoi inizi - (1903), Editore: Abscondita, Anno edizione: 2011, ISBN: 9788884162878
Note:

a cura di S. Scarrocchia, trad. it R. Trost

Risorsa bibliografica obbligatoriaAnxious Landscapes: From the Ruin to Rust http://www.gsd.harvard.edu/images/content/5/3/537796/fac-pub-picon-ruinerouille
Note:

autore: Antoine Picon; trans. Karen Bates, Grey Room Fall, 2000

Risorsa bibliografica obbligatoriaBruno Reichlin, Riflessioni sulla conservazione del patrimonio architettonico del XX secolo. Tra fare storia e fare progetto, Editore: Mendrisio Academy Press - Accademia di architettura, USI, Anno edizione: 2011, ISBN: 9788836620760
Note:

in Bruno Reichlin, Bruno Pedretti (a cura di), Riuso del patrimonio architettonico, pp. 11-29

Risorsa bibliografica obbligatoriaCarolina Di Biase, Manufatti della città breve. Tecniche e materiali del XX secolo nel paesaggio contemporaneo, Editore: UTET, Anno edizione: 2013, ISBN: 978-88-5980815-2
Note:

In S. Musso (a cura di) Tecniche del restauro, pp. 195-235

Risorsa bibliografica obbligatoriaRoberta Grignolo, Quali "diritti" per l'architettura del XX secolo?, Editore: Mendrisio Academy Press, Anno edizione: 2014, ISBN: 9788836627226
Note:

pp. 7-55, con testo inglese a fronte - in Roberta Grignolo (a cura di), Diritto e salvaguardia dell'architettura del XX secolo - altri contributi sul rapporto leggi di tutela/normative relative all'uso pubblico, saranno indicati durante il corso

Risorsa bibliografica obbligatoriaCarolina Di Biase, Durata e durabilita' del calcestruzzo storico nell'architettura del XX secolo, Editore: Edizioni Quasar, Anno edizione: 2015, ISSN: 1121-2373, Fascicolo: 8
Note:

in "Materiali e strutture. Problemi di conservazione"

Risorsa bibliografica facoltativaMarco Biraghi, Silvia Micheli, Storia dell'architettura italiana, 1985-2015, Editore: Einaudi, Anno edizione: 2013, ISBN: 9788806207021
Note:

testo di approfondimento sugli sviluppi pi¹ recenti della scena italiana. Indicazioni di lettura pi¹ dettagliate saranno fornite durante il corso.

Risorsa bibliografica facoltativaWilliam J. Curtis, Architettura moderna dal 1900, Editore: Phaidon, Anno edizione: 2006, ISBN: 9780714898629
Note:

Del testp saranno considerati, in particolare, gli ultimi tre capitoli, dedicati agli sviluppi pi¹ recenti dell'architettura sulla scena internazionale. Indicazioni pi¹ dettagliate di lettura aranno fornite durante il corso

Risorsa bibliografica facoltativaFrancesca Albani, Superfici di vetro negli anni '30. Storia e conservazione, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2012, ISBN: 9788838760907
Note:

Si consiglia, in particolare, la consultazione della seconda parte del volume.

Risorsa bibliografica facoltativaFrancesca Albani, La prefabbricazione, strategie per la ricostruzione a Milano. Dalle sperimentazioni alle realizzazioni, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2013, ISBN: 9788838762444
Note:

in F. Albani, C. Di Biase (a cura di), "Architettura minore del XX secolo. Strategie di tutela e di intervento"


Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
38.0
esercitazione
46.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
29/11/2021