logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2015/2016
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 097808 - HISTORY OF DESIGN
Docente Dell'Acqua Bellavitis Arturo
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1092) DESIGN DEGLI INTERNI - INTERIOR DESIGN***AZZZZ097808 - HISTORY OF DESIGN
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1097) DESIGN FOR THE FASHION SYSTEM - DESIGN PER IL SISTEMA MODA***AZZZZ097808 - HISTORY OF DESIGN
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1160) DESIGN DEL PRODOTTO PER L'INNOVAZIONE***AZZZZ097808 - HISTORY OF DESIGN
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1162) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ097808 - HISTORY OF DESIGN
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1163) DESIGN PER IL SISTEMA MODAM_1AZZZZ096197 - FASHION IN THE ARTS
M_2AZZZZ096197 - FASHION IN THE ARTS
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1164) PRODUCT SERVICE SYSTEM DESIGN***AZZZZ097808 - HISTORY OF DESIGN

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Corso in inglese rivolto specificamente ma non esclusivamente agli studenti FIT ed Exchange di diversa provenienza.

Al pari della moda, anche il design è stato spesso documentato come fenomeno di costume, come fattore economico e come contributo al celebrato italian look, il quale è stato rappresentato tanto da designer quanto da stilisti, da artigiani ed industriali, ma soprattutto da prodotti - o per meglio dire immagini di prodotti- alla moda.

Osservazioni di matrice sociologica, confermano ulteriormente come i confini tra il settore moda ed il settore design siano di per sé sottili e, talvolta, inesistenti:

la moltitudine dei cosiddetti "oggetti per la persona", da indossare o portare con sé (abiti, calzature, borse, orologi, occhiali, accessori ... ), è strettamente interconnessa all'universo dei prodotti con cui la persona è in relazione (alimentari, cosmetici, oggetti per la casa, mezzi di trasporto ... ), in quanto tali settori merceologici sembrano essere influenzati dai medesimi meccanismi di consumo. L'abbigliamento e la sfera dell'abitare, infatti, sono considerati gli ambiti maggiormente investiti dal fenomeno di estetizzazione dei consumi, espressione utilizzata per designare l'attuale ricerca di prodotti e occasioni d'acquisto in cui siano amplificati i fattori simbolici e le componenti immateriali ed emozionali, al fine di coinvolgere e soddisfare la complessa sfera dei sensi.

Il corso opererà sia attraverso lezioni ex cathedra con materiale visivo tracciando una storia del design e della moda con una focalizzazione sull'esperienza italiana.

Specifici approfondimenti verranno svolti attraverso visite a mostre e luoghi chiave della realtà milanese, come ad esempio il Cimitero Monumentale, villa Necchi, il museo dell'arredo, il Triennale Design Museum e la XXI Triennale, il Salone del Mobile, allo scopo di contestualizzare l'esperienza degli studenti stranieri nel mondo del Design e della Moda milanese.


Note Sulla Modalità di valutazione

Presenza, impegno, ricerca, qualità degli elaborati e conoscenza della bibliografia


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaGiovanni Conti, Design e Moda. Progetti, corpi, simboli, Editore: Giunti/Editori Compositori, Firenze/Bologna, Anno edizione: 2014

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
43.0
esercitazione
7.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.7.2 / 1.7.2
Area Servizi ICT
03/07/2022