logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2015/2016
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 097392 - LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL PROGETTO
Docente Figiani Maurizio , Hachen Massimo , Tonelli Maria Cristina
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEP3 AZZZZA097392 - LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL PROGETTO
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEARRFUZZIMATTEINIA082640 - LABORATORIO DI TEORIE E PRATICHE DEL PROGETTO
NDVFUZZIMATTEINIA082640 - LABORATORIO DI TEORIE E PRATICHE DEL PROGETTO
PROFUZZIMATTEINIA082640 - LABORATORIO DI TEORIE E PRATICHE DEL PROGETTO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il laboratorio si propone di fornire gli strumenti analitici, critici ed espressivi di base per la gestione e l’interpretazione del progetto.
Il design è inteso come propositore di innovazione sostanziale dei contesti artificiali complessi; il rapporto tra l’utente e l’universo degli artefatti, gli usi, le azioni, gli scenari in cui le interazioni si esplicano sono assunti quali ambiti specifici di indagine e di elaborazione e rappresentano il filo conduttore delle diverse attività esercitative.
L’ambito di applicazione pratica assunto dal laboratorio è quello dei prodotti di uso quotidiano in grado di configurare il “nuovo paesaggio domestico”.
Lo studente, riferendosi a uno specifico prodotto, viene chiamato a calarsi nella prassi progettuale, viene invitato a “interpretare” le modalità operative, le fasi, le progressioni, le rappresentazioni del progetto; un’interpretazione da attuare coniugando la strategia della concretezza analitica e l’originalità creativa del linguaggio formale.
Analisi e prassi vanno a costituire la struttura su cui sviluppare i percorsi elaborativi e progettuali. Le istanze degli utenti e le interazioni con gli artefatti rappresentano i riferimenti principali, oltre ad essere un ambito applicativo per la definizioni di modalità innovative di indagine e restituzione. Le matrici ispirative, cioè il dove e il come attingere per sviluppare nuovi concetti d’uso e di sviluppo, sono da ricercare nel vasto patrimonio culturale dei Maestri del design italiano.

Le tematiche affrontano le “complessità del progetto” esplorando e praticando argomenti quali:

- il basic design e la rappresentazione della forma;

- osservazione di gruppi, comportamenti e determinazione dei bisogni;

- valutazioni e considerazioni di fattori ergonomici;

- indagini riferite a prodotti e competitors;

- elaborazione di ipotesi di innovazione;

- aspetti funzionali, ricerca delle alternative tecnologiche e produttive;

- la comunicazione del progetto;

- definizione del concept di progetto, rappresentazione e presentazione.

A conclusione delle attività del laboratorio gli studenti dovranno predisporre una serie di elaborati di presentazione dei caratteri di innovazione del proprio prodotto, dimostrando le capacità acquisite di attuazione pratica del progetto; il complesso del lavoro sarà costituita da: una relazione, l’esposizione multimediale, una tavola tecnica, un modello fisico e una o più tavole A3 sintesi e illustrazione delle elaborazioni e dei risultati conseguiti.

 


Note Sulla Modalità di valutazione

Il corso prevede lezioni ex-cathedra, ricerche bibliografiche su alcuni temi salienti, esercitazioni in aula e la preparazione di una serie di elaborati volti all’acquisizione, da parte degli studenti, di una metodologia di progetto; le prove in itinere costituiranno la verifica dello stato di avanzamento dell'attività di elaborazione. Il laboratorio si chiuderà con la presentazione e discussione seminariale del lavoro conclusivo e la valutazione complessiva di tutto il percorso progettuale, con riferimento agli elaborati prodotti (ricerche analitiche, tesine, progetti, prove scritte), ai contenuti trattati nelle lezioni e inclusi nella bibliografia, in considerazione dei progressi dimostrati e alla partecipazione attiva da parte dello studente.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaBaroni D., La forma del Design, Editore: Zanichelli, Bologna, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica obbligatoriaBauman Z., Consumo, dunque sono, Editore: Laterza, Roma-Bari, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica obbligatoriaBettinelli E., La voce del maestro. Achille Castiglioni, Editore: Corraini, Mantova, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica obbligatoriaBonsiepe G., Teoria e pratica del disegno industriale, Editore: Feltrinelli, Milano, Anno edizione: 1993
Risorsa bibliografica obbligatoriaManzini E., Jégou F., Quotidiano sostenibile, scenari di vita urbana, Editore: Edizioni Ambiente, Milano, Anno edizione: 2003
Risorsa bibliografica obbligatoriaMunari B., Da cosa nasce cosa. Appunti per una metodologia progettuale, Editore: Laterza, Bari, Anno edizione: 2007
Risorsa bibliografica obbligatoriaPizzocaro S, Figiani M. a cura di, Argomenti di ergonomia. Un glossario (vol. 1), Editore: FrancoAngeli, Milano, Anno edizione: 2009
Risorsa bibliografica obbligatoriaPizzocaro S, Figiani M. a cura di, Argomenti di ergonomia. Un glossario (vol. 2), Editore: FrancoAngeli, Milano, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaTonelli M. C., Industrial design: latitudine e longitudine. Una prima lezione, Editore: FUP- Firenze University Press, Firenze, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica obbligatoriaUlrich T. K., Eppinger S. D., Progettazione e sviluppo di prodotto, Editore: McGraw-Hill, Milano, Anno edizione: 2007

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
80.0
esercitazione
20.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
6.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
14.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
23/09/2021