logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2015/2016
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 093032 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 3
Docente Reggio Maria Maddalena , Tamburelli Pier Paolo
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1145) SCIENZE DELL'ARCHITETTURASCAAZZZZE093032 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 3

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Progetto di un’architettura storica – Lourdes

Nel 1721 Johan Bernhard Fischer von Erlach pubblica a Vienna il suo Entwurff einer historischen Architektur. Il titolo del libro è sorprendente, tradotto letteralmente significa infatti: “Progetto di un’architettura storica”. Contrariamente all’opinione di Sedlmayr (1976), il libro di Fischer non è la prima “storia monumentale dell’architettura per immagini”, non si tratta infatti di una “storia dell’architettura” ma di un progetto “di architettura storica”.

Il lavoro teorico di Fischer non incontra molto successo negli anni immediatamente successive alla pubblicazione, e passa sostanzialmente per un repertorio di bizzarrie, subito anacronistico rispetto alle nuove teorie del classicism francese. Eppure è proprio guradando alla teoria dell’architettura moderna, per come si viene a configurare dal trattato di Laugier (1753) in poi, che il libro di Fischer rivela il suo straordinario potenziale conoscitivo. Contrariamente a Laugier, che imagine per l’architettura un’origine ideale, unica, individuale ed utilitaria, Fischer ci costringe a confrontarci con un repertorio reale, molteplice, collettiva e monumentale.

Una riflessione sulla ricerca di Fischer, unita ad una rilettura dei testi che, nella recente teoria dell’architettura, hanno più radicalmente messo in discussione una obsoleta mentalità moderna (specialmente A. Rossi, L’architettura della città del 1966 e R. Koolhaas, Delirious New York, 1978) definisce un presupposto per osservare il paesaggio contemporaneo e riconoscere fenomeni a lungo ignorati. L’architettura moderna infatti ha completamente voltato le spalle a qualsiasi fenomeno di natura rituale, finendo per disinteressarsi completamente di quello che, fino al XVIII secolo, era il centro della sua attenzione.

Nella completa indifferenza dell’architettura moderna si sono costriti i santuari di Fatima e Lourdes, il monte Rushmore, gli autodromi di Daytona e Indianapolis, i Buddha di Wuxi e Lantau. Tutti questi luoghi, tanto fantastici quanto indiscutibilmente reali, meritano attenzione in quanto semplicemene dati, parte di un paesaggio contemporaneo che ci ostiniamo a ignorare.

Un progetto su Lourdes è un episodio di questa ricerca (già sviluppata sul territorio degli Stati Uniti in una serie di corsi a University of Illinois at Chicago nell’anno accademico 2014-15, e raccolta nella pubblicazione “Wonders of the Modern World: America”).

L’ipotesi di lavoro è di mappare in dettaglio il complesso del santuario mariano di Lourdes, registrande precisamente la coreografia di gesti che l’architettura rende possibili per poi immaginare una differente veste architettonica per il complesso (ovviamente senza mutare il rituale).

Verrà indagata la possibilità di visitare il santuario di Lourdes nel mese di ottobre.


Note Sulla Modalità di valutazione

Sia il lavoro di analisi che il lavoro di progettazione saranno sviluppati in gruppi. Il lavoro di analisi e il lavoro di progetto sarà accompagnato da seminari teorici che prevedono la lettura di alcuni fondamentali testi (vedi bibliografia).

Il progetto dovrà essere presentato attraverso disegni ed attraverso una stop-motion realizzata a partire da modelli architettonici.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaJohanna Bernhard Fischer von Erlach, Entwurff einer historischen Architektur, Editore: Harenberg, Anno edizione: 1978
Risorsa bibliografica obbligatoriaAldo Rossi, L'architettura della città, Editore: Quodlibet, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica obbligatoriabaukuh, Due saggi sull'architettura, Editore: SAGEP, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriabaukuh, Two Essays on Architecture, Editore: Kommode Verlag, Anno edizione: 2014 http://www.kommode-verlag.ch/Bucher
Risorsa bibliografica obbligatoriaPier Paolo Tamburelli, Fischer auf der Reise nach Stonehenge/ San Rocco, Editore: San Rocco, Anno edizione: 2013, Fascicolo: 8 http://www.sanrocco.info/issues/9
Risorsa bibliografica obbligatoriaHans Sedlmayr, Johann Bernhard Fischer von Erlach, Editore: Electa, Anno edizione: 1996
Risorsa bibliografica obbligatoriaRem Koolhaas, Delirious New York, Editore: Monacelli, Anno edizione: 1978
Risorsa bibliografica facoltativaClaude Levi Strauss, Tristi Tropici, Editore: Il Saggiatore, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica facoltativaGerardus van der Leeuw, Fenomenologia della religione, Editore: Bollati Boringhieri, Anno edizione: 1975
Risorsa bibliografica facoltativaElias Canetti, Massa e Potere, Editore: Adelphi, Anno edizione: 2015
Risorsa bibliografica obbligatoriaPier Paolo Tamburelli, Rituals, Obstacles and Architecture/ San Rocco, Anno edizione: 2012, Fascicolo: 4

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
56.0
esercitazione
39.0
laboratorio di progetto
62.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
Tamburelli ha studiato all'Università di Genova e al Berlage. Nel 2004 ha fondato baukuh (www.baukuh.it). Tamburelli ha insegnato a TUM Monaco, Berlage Institute, FAUP Porto, UIC Chicago.
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
22/09/2021