logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 093374 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA
Docente Bellotti Massimo , Fazzini Claudio , Russo Ida Lia
Cfu 14.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) ARCHITETTURAT12AZZZZA093374 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il laboratorio affronta con il progetto il tema della qualità dello spazio e del ruolo dell'architettura per la realizzazione degli insediamenti nelle aree urbane e metropolitane caratterizzate da significative trasformazioni ambientali e sociali. L'interesse al tema specificamente architettonico si amplia a comprendere contenuti più ampi e articolati , relativi alla qualità complessiva del vivere nelle situazioni urbane contemporanee , in cui tuttavia  la qualità degli edifici e degli spazi di relazione mantiene un ruolo rilevante .

Il tema-guida della sostenibilità viene pertanto affrontato fin dall'inizio del percorso  di progetto, a partire dalle fasi di conoscenza e interpretazione del sito , che consentono di integrare le istanze di modificazione e  i  temi  dell’innovazione alle caratteristiche storiche , morfologiche e  ambientali , anche e particolarmente con riferimento alle invarianti della forma urbana  ; innestando  infine le acquisizioni recenti  in tema di innovazione tecnologica per la sostenibilità, l’ecologia , fino alla loro rappresentazione formale.

Pertanto l'insegnamento propone un'interpretazione più ampia e al tempo stesso specifica della sostenibilità ambientale, rispetto alla prassi corrente :  più ampia , perchè  intesa a comprendere tutte le istanze che riguardano il concetto originario di "sostenibilità" come "livello elevato di qualità della vita" , e quindi non esclusivamente riferito agli aspetti energetiici  e/o di rinnovamento delle risorse (che è l'accezione più recente) ; più specifica , perchè rispetto ad una generalità dei temi spesso affrontati s'intende  ovviamente restringere il campo di osservazione a quegli aspetti che riguardano da vicino le competenze dell'architetto e le sue responsabilità . 

La metodologia proposta, quindi, pur applicandosi concretamente al tema della sostenibilità, considera il progetto urbano ed architettonico nella sua più ampia accezione, che investe le problematiche contemporanee a fronte delle modificazioni fisiche e di senso delle formazioni urbane; confrontandosi  quindi  con esse anche sul piano teorico, ed assumendo in tal senso  posizioni  tese al  recupero (con il progetto)  dell' identità della figura urbana, ed al superamento delle divisioni settoriali nelle scale e nelle discipline del progetto .

Il percorso progettuale, sviluppando nello specifico la scala architettonica e costruttiva, ricostituisce tuttavia a tale scala i molteplici nessi tra fattori strutturanti del campo d'intervento e caratteri morfologici, distributivi, tecnologici dell’architettura; applicandosi ad un'ipotesi concreta e significativa per la specificità dei temi delineati.

Il caso di studio riguarda  l'intervento in un ambito significativo (in generale e in particolare  rispetto  ai temi descritti)  della  città di Milano, comprendente residenza, commercio, servizi pubblici e un importante sistema di verde urbano.

Si tratta inoltre di un  ambito di  trasformazione previsto dal Piano di Governo del Territorio, che con sentirà di assumere nel progetto di  Laboratorio  problemi  e vincoli  posti  dalle condizioni reali. 

Nello sviluppo del  percorso  operativo  sul caso di studio verranno quindi affrontati , in successione :

- la conoscenza e documentazione del sito di progetto , sia come appartenenza alla forma della città  (e alle sue ragioni storiche) , sia come approfondimento dei suoi caratteri tipologici e morfologici nella cultura urbana; 

- l'elaborazione  (per gruppi di studio)  di ipotesi di masterplan come risposta ai temi posti dal laboratorio ; 

- la definizione di un progetto-guida  generale  (anche con la collaborazione della docenza) , come sintesi dei masterplan elaborati dai gruppi ; 

-  l'elaborazione progettuale dei  comparti di progetto  (a cura di gruppi ristretti) e degli edifici  (singolarmente per ogni allievo) ,  in attuazione del progetto-guida .

Ogni fase verrà accompagnata da lezioni teoriche ed esercitazioni  relative ai temi trattati ed alle loro relazioni con gli argomenti generali.

Sul piano teorico-pratico l'insegnamento propone un approccio  al progetto di architettura  che privilegia i fondamenti culturali , il suo valore come processo di conoscenza , l'apprendimento di un metodo .

Il programma sviluppa quindi  l'ampia articolazione dei   contenuti disciplinari dell'architettura in rapporto ai problemi della città contemporanea ; il progetto consente di sperimentare unitariamente la riflessione sull’attualità dell’artificio urbano e delle sue radici storiche; sulle trasformazioni del paesaggio contemporaneo e dei modi di vita delle aree metropolitane; sull’innovazione tipologica architettonica tecnologica, entro un rinnovamento degli assetti infrastrutturali e del rapporto con il paesaggio urbano , come condizioni complessive che insieme possono produrre insediamenti realmente “sostenibili”.

Il progetto di laboratorio sarà articolato, nell'organizzazione didattica delle lezioni, così come nella produzione degli elaborati da parte degli studenti, secondo le fasi di progettazione tipiche di un progetto reale, organizzando attorno a tali fasi le caratteristiche conoscenze ed elaborazioni delle discipline paesaggistiche, architettoniche e tecnologiche.

Agli allievi verranno consegnati i materiali di documentazione  dell'area di progetto  su cui condurre la sperimentazione progettuale ; i risultati attesi riguardano l’elaborazione di ipotesi progettuali di massima dell’intero complesso e lo sviluppo architettonico definitivo  di una sua parte a cura di ogni singolo  allievo .

Le discipline che  rappresentano gli apporti teorici al laboratorio (Progettazione Ambientale , Architettonica  , e degli Spazi Aperti) sono volte all'approfondimento di alcuni nodi rilevanti del progetto contemporaneo : dalle responsabilità dell'architetto  nei confronti dell'ambiente e del paesaggio , che pongono la questione del vuoto e degli spazi aperti al centro della riflessione epistemologica nella  città contemporanea ; ai temi dell'innovazione  e della tecnologia in termini di efficienza , di uso delle energie rinnovabili , della sostenibilità e del comfort complessivo ; dalle teorie  sulla modificazione dei caratteri distributivi dell'abitazione contemporanea alle ricadute formali dell'innovazione tecnologica e agli esiti delle ricerche figurative  come  rifiuto delle "mode" e/o del puro estetismo.

Nel corso delle lezioni , pertanto , alle questioni  più  direttamente  connesse all'avanzamento del progetto di laboratorio  si affiancheranno  contenuti , (altrettanto significativi per le posizioni teoriche espresse dal gruppo di docenza) descrittivi delle relazioni intercorrenti tra i temi affrontati e questioni più ampie ma non eludibili nella pratica del progetto contemporaneo.

Mentre  la conoscenza di questi temi  così come riportata nelle lezioni e nella bibliografia è richiesta all'esame , il  loro  eventuale sviluppo e  approfondimento  , attuato anche mediante il suggerimento di altri testi  (che si ritengono tuttavia importanti nella formazione culturale dell'architetto), rappresenta un'opzione facoltativa e non obbligatoria per la presentazione all'esame .


Note Sulla Modalità di valutazione

L’esame verrà condotto,con riferimento alle modalità di valutazione standard suggerite , come segue :

 

 

ESAME ORALE  :

Domande di carattere teorico sulla biblografia e gli argomenti sviluppati nelle lezioni

 

VALUTAZIONE  DEGLI  ELABORATI  DI  LABORATORIO :

A. Valutazione della capacità di descrivere  le connessioni  tra 

      biblografia, argomenti teorici, sviluppo del progetto nelle sue fasi .

B.  Valutazione del livello di apprendimento del metodo di progetto 

      nella successione delle fasi svolte nel  percorso di laboratorio.

C. Valutazione dei livelli di completezza e qualità degli elaborati

    di  analisi e progetto.

 

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaRAYMOND UNWIN, La pratica della progettazione urbana , Editore: Il Saggiatore Economici - Milano, Anno edizione: 1995, ISBN: 88-428-0234-4
Risorsa bibliografica obbligatoriaGREGOTTI VITTORIO, Il territorio dell'architettura, Editore: Feltrinelli, Anno edizione: 2008, ISBN: 9788806192938
Risorsa bibliografica obbligatoriaTURRI EUGENIO, Il Paesaggio come teatro. Dal territorio vissuto al territorio rappresentato, Editore: Marsilio, Anno edizione: 2006, ISBN: 9788831768658
Risorsa bibliografica obbligatoriaZAGARI FRANCO, Questo è paesaggio . 48 definizioni , Editore: Mancosu - Roma, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica obbligatoriaANGELINI AURELIO, Metropoli, sostenibilità e governo dell'ambiente, Editore: Carocci, Anno edizione: 2004, ISBN: 9788843030217
Risorsa bibliografica obbligatoriaBORGHESI SIMONE, VERCELLI ALESSANDRO, La sostenibilità dello sviluppo globale , Editore: Carocci, Anno edizione: 2005, ISBN: 9788843033287

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
65.0
esercitazione
46.0
laboratorio di progetto
72.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
Lo studio dei testi indicati è fondamentale per seguire/integrare le lezioni e affrontare la pratica del progetto. Lo si raccomanda quindi agli studenti fin dal primo giorno , senza dannosi rinvii.
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
23/04/2021