logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 093331 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA I
Docente Bozzola Marco , Ezechieli Carlo , Rosso Renzo
Cfu 14.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) ARCHITETTURAA12AZZZZA093331 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA I

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il Laboratorio si propone di condurre lo studente nell’approfondimento degli elementi compositivi e degli strumenti critico teorici connessi al procedimento progettuale inteso come luogo centrale della trasformazione architettonica e urbana. Attraverso il tema progettuale proposto si offre allo studente l’occasione per misurarsi con una realtà urbana concreta, affrontando i problemi della trasformazione dei grandi scenari urbani che sono propri dell’attuale dibattito architettonico più avanzato. Il progetto si applica all’insieme delle aree che costituiscono il margine settentrionale del nodo infrastrutturale ferroviario di Novara, nel quartiere denominato Sant’Agabio, esempio di una profonda tradizione industriale, non solo capace di esprimere eccellenze produttive, internazionalmente riconosciute, ma realizzare elevate qualità architettoniche dei manufatti che oggi rappresentano preziose testimonianze di archeologia industriale, come la sede delle dismesse manifatture Ex Olcese o delle aree del Demanio Militare, tutte affacciate su un ambito urbano ad elevata complessità e ad altissimo livello di artificializzazione, storicamente sottoposto a continue dinamiche trasformative che hanno inciso profondamente sull’assetto morfologico insediativo attuale.   A partire dallo straordinario sistema di canali attorno ai quali si è sviluppata molta della storia di questa terra, correttamente chiamata Terra d’acqua, ed entro il più aggiornato dibattito attorno ai temi del Riuso che investono il progetto d’architettura nell’attuale congiuntura critica dell’economia, il tema offrirà allo studente interessanti spunti di riflessione progettuale, in particolare per indagare l’eccezionale condizione di rapporto tra queste strutture e il ruolo dello spazio pubblico di quest’area nel più generale quadro urbano esteso. In particolare si accompagnerà lo studente nella progettazione di uno spazio pubblico complesso in grado di porre al centro dell'attenzione la definizione di un nuovo sistema di rapporti tra spazio costruito, spazio aperto e spazio di relazione in grado di: -delineare una strategia urbana nelle componenti morfologico insediative indicate ovvero di controllare il processo di costruzione di un “nuovo paesaggio artificiale” anche tratteggiando un percorso tecnico per definire le necessità e le modalità di bonifica delle aree nel quadro delle interazioni con i corpi idrici; -garantire la massima efficienza nell’organizzazione programmatica e funzionale degli elementi architettonici introdotti ovvero di definire con chiarezza un’identità spaziale dei temi affrontati con particolare riferimento al ruolo dello spazio aperto nell’assetto complessivo proposto di cui si giungerà a definire un disegno preciso; -stabilire una specifica identità e sostenibilità delle scelte tecniche e realizzative ovvero promuovere elevati standard di compatibilità ambientale delle trasformazioni. Attraverso un percorso di approfondimento scandito da successive fasi di elaborazione si coglierà l’obiettivo didattico di rendere lo studente consapevole della necessità di legare lo “sguardo” sul luogo alla “costruzione” del luogo, acquisendo il controllo degli aspetti compositivi del progetto, dei suoi connotati tipologici e funzionali, dei requisiti tecnici e costruttivi che regolano i rapporti qualitativi delle forme architettoniche dello spazio.


Note Sulla Modalità di valutazione

La valutazione degli elaborati prodotti in corso d’anno e dell’apprendimento dei contenuti teorici e metodologici sviluppati nelle lezioni e approfonditi nelle bibliografie consigliate avverrà in sede d’esame finale e attraverso verifiche in itinere, le cui date e modalità verranno indicate dai Docenti all’inizio del Laboratorio.

Tali verifiche avranno luogo in forma seminariale con discussione dello stato di avanzamento dei singoli lavori ed assumono valore obbligatorio per il conseguimento di un giudizio positivo complessivo, contribuendo alla valutazione ponderata dei livelli progressivamente raggiunti dallo studente nell’intero percorso di Laboratorio. L'esame prevede, dunque, una discussione critica finale, fondata sugli esiti progettuali conseguiti, in relazione ai temi affrontati ed al percorso applicativo condotto, specificamente riferiti alle.- impostazioni preliminari e al 'concept' di progetto;- strategie operative e definizione del masterplan;- sviluppi architettonici e approfondimenti di dettaglio. La valutazione terrà conto inoltre delle diverse modalità di presentazione degli elaborati (studi, disegni, modelli) e della consapevolezza e maturità disciplinare raggiunta dallo studente.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaFrampton Kenneth, Tettonica e architettura : poetica della forma architettonica nel XIX e XX secolo, Editore: Skirà, Anno edizione: 1999, ISBN: 8881181703
Risorsa bibliografica obbligatoriaBozzola Marco, La forma architettonica nella rete delle relazioni, Editore: Maggioli editore, Anno edizione: 2008, ISBN: 9788838742472
Risorsa bibliografica obbligatoriaMartí Arís Carlos, La centina e l'arco : pensiero, teoria, progetto in architettura , Editore: Marinotti, Anno edizione: 2007, ISBN: 8882730794
Risorsa bibliografica obbligatoriaNorberg-Schultz Christian (1973), Il significato nell'architettura occidentale (cap. X e XI), Editore: Electa, Anno edizione: 2007, ISBN: 883702245X
Risorsa bibliografica obbligatoriaGregotti Vittorio, La città visibile (capitolo primo), Editore: Einaudi, Anno edizione: 1993, ISBN: 8806133012
Risorsa bibliografica obbligatoriaRosso Renzo, Bisagno. Il fiume sepolto, Editore: in stampa, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica obbligatoriaRosso Renzo, Rapporto sull'Habitat Urbano di Milano, da: Agenda 21, a cura del Comune di Milano, Editore: Comune di Milano disponibile via download dal sito DICA/SIA, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica obbligatoriaBignami D.F., Rosso R., Flood proofing buildings, Editore: in stampa, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica obbligatoriaBeretta G.P., CanaveroA., Piovano E., Rosso R., Bonifica e riqualificazione ambientale dell'area ex Acna di Cengio, Editore: Centro di Geotecnologie dell'Università di Siena, disponibile via download dal sito DICA/SIA, Anno edizione: 2009
Risorsa bibliografica obbligatoriaRosso Renzo, Riflessioni sull'architettura delle alluvioni, Atti della Accademia dei Lincei, Giornata Mondiale dell'Acqua, Editore: Roma, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaGroppelli, B. e R. Rosso, Dall'acquedotto di Valente al progetto del Gran Melen: le acque tra due continenti, Il Giornale dell'ingegnere, Fascicolo: n.12-13, p.11-12 download dal sito DICA/SIA

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
66.0
esercitazione
46.0
laboratorio di progetto
73.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.7.2 / 1.7.2
Area Servizi ICT
03/10/2022