logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 083826 - LABORATORIO TEMATICO OPZIONALE
Docente D'Acunto Giuseppe , Giacomini Lorenzo , Zanni Fabrizio
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1145) SCIENZE DELL'ARCHITETTURASCAAZZZZF083826 - LABORATORIO TEMATICO OPZIONALE

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Paesaggio urbano / Concetti chiave / Rappresentazione / Progetto

Il Laboratorio tematico si pone come esperienza progettuale conclusiva intesa come luogo di confronto multidisciplinare e di verifica della capacità di collegare le diverse discipline affrontate.

Al termine del percorso formativo triennale, caratterizzato da esperienze didattiche volte alla precisazione delle conoscenze di base, delle pratiche e delle tecniche fondamentali, degli sfondi teorici implicati nel progetto di architettura, il laboratorio tematico opzionale si pone come momento di sintesi e apertura problematica verso gli orizzonti al centro della pratica, della cultura, del dibattito architettonico contemporaneo.

Il Laboratorio tematico ha come obiettivo la messa a punto di sintesi conclusive relative sia alla definizione di un percorso progettuale definito e circoscritto, sia all’approfondimento degli strumenti teorici e applicativi, delle metodiche, delle tecniche progettuali.

 

Il laboratoro propone un percorso conclusivo che riunisce intorno a una problematica individuata e riferita all’orizzonte della cultura e della pratica del progetto di architettura l’apporto di ambiti disciplinari integrati (rappresentazione del paesaggio, disegno urbano, estetica, progettazione architettonica e urbana) verso una sperimentazione didattica sintetica che ha come obiettivi:

- l’approfondimento di tecniche e metodiche progettuali riferite al caso di studio affrontato, in ordine alla loro reciproca definizione e integrazione;

- l’approfondimento dei contenuti teorici connessi allo sviluppo del tema in rapporto allo “stato dell’arte” delle discipline coinvolte;

- la la stesura di sintesi descrittive e interpretative, la costruzione di apparati referenziali, la messa a punto di elaborati progettuali con riferimento ad un contesto urbano o territoriale concreto.

 

Le fasi di lavoro saranno costituite da:

1. una fase di rappresentazione critica del contesto;

2. una fase di definizione degli operatori teorici (concetti chiave disciplinari);

3.  una fase intermedia progettuale che, a partire da un concept preliminare di progetto  costituito da una "matrice generativa" dell'insediamento locale studiato,  si articola alle varie scale di relazione;

4. una fase di definizione finale del prodotto complessivo del laboratorio, in sede di "workshop".

E' indispensabile la conoscenza, da parte degli studenti, di programmi di modellazione 3D parametrica, meglio se generativa,  connessi a programmi o a plug-in di rendering adeguati.

 

Temi dei precedenti laboratori:

- infrastruttura come rovina contemporanea: la sopraelevata di Genova

- Sequenze di soglia, luoghi di attraversamento, linee di crinale lungo la Valle Olona tra Castellanza e Fagnano Olona

- L'asta del Naviglio Grande e il percorso dell'acqua, Milano Expo 2015

- Nodi infrastrutturali e paesaggi fluviali: l'innesto della Pedemontana e l'asta del Brembo a Osio Sotto (BG)

 

 


Note Sulla Modalità di valutazione

La valutazione degli elaborati prodotti in corso d’anno e dell’apprendimento dei contenuti teorici e metodologici avverrà in sede d’esame finale e attraverso consegne in itinere, le cui date e modalità verranno indicate dai Docenti all’inizio del Laboratorio. La frequenza è obbligatoria. 

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaD'Acunto G. (a cura di), Complessità e Configurazione. Disegno e Geometria delle Forme Architettoniche, Editore: Libreria Editrice Cafoscarina, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaD'Acunto G. De Rosa A. (a cura di), Rappresentazioni alle soglie del vuoto. Estetiche della sparizione, Editore: Edizioni Il Poligrafo, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica obbligatoriaGiacomini L., Cosmo e Abisso. Pensiero mitico e filosofia del luogo, Editore: Guerini e Associati, Anno edizione: 2004
Risorsa bibliografica obbligatoriaZanni F. (a cura di-), Abitare la Piega, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2010, ISBN: 8838760071
Risorsa bibliografica obbligatoriaZanni F. ( a cura di -), Urban Hybridization, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2011 http://www.urbanhybridization.net

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
57.0
esercitazione
39.0
laboratorio di progetto
63.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua / Italiano / Inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
17/10/2021