logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 093032 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 3
Docente Ferre' Pier Alberto , Panero Francesco
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1145) SCIENZE DELL'ARCHITETTURASCAAZZZZG093032 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 3

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il laboratorio aderisce per il secondo anno all’iniziativa  Ri-formare Milano: un progetto didattico che ha l’obiettivo di coinvolgere studenti e docenti nella costruzione di proposte progettuali per aree ed edifici in stato di degrado ed abbandono, selezionati a partire dalla mappatura predisposta dall’Assessorato all’Urbanistica, Edilizia Privata e Agricoltura del Comune di Milano. L’area di cui ci occuperemo è l’Ambito di Trasformazione Urbana Caserma Montello in via Caracciolo/Piazza Firenze: si tratta di un isolato urbano rettangolare occupato da una caserma in dismissione, all’interno del tessuto edilizio consolidato. L’affaccio su Piazza Firenze, snodo tra  corso Sempione e viale Certosa, connette direttamente l’area all’asse nord-ovest  permettendo di cogliere lo scenario della realizzazione dell’Esposizione universale come opportunità per orientare il tema di progetto. Considerata la vocazione del laboratorio ad affrontare esperienze di progettazione di residenza sociale, l’ubicazione dell’area e l’occasione dell’Expo orienteranno da un lato verso i temi della residenza temporanea, che rappresenterà una parte del complesso di residenza sociale previsto, e dall’altro comporteranno l’assunzione di un atteggiamento sperimentale per ricercare all’interno dell’isolato urbano nuove forme di relazione con lo spazio verde e soluzioni energetiche alternative. Si tratterà pertanto di individuare sistemi tipologici capaci di offrire una nuova qualità all’habitat residenziale.

Il progetto sarà affrontato a diverse scale grafiche dal 1:1000 sino all’1:100, dall'interpretazione del contesto alla definizione costruttiva dell'organismo architettonico. Attraverso visite guidate, elaborati d’analisi, studio di edifici residenziali moderni e contemporanei, comunicazioni e discussioni seminariali dei lavori si cercherà di affrontare la complessità dei temi che coinvolgono la lettura e la progettazione dello spazio. Le attività hanno l’obiettivo di far comprendere la necessità di adottare un metodo razionale per indagare il significato delle architetture, di imparare ad immedesimarsi con gli abitanti degli edifici e della città, di abituarsi a considerare il disegno come strumento indispensabile per esercitare questa attività critica e creativa.

La composizione dei diversi apporti disciplinari si esprimerà nello studio di un progetto che metta in relazione le diverse scale dello spazio architettonico: dal paesaggio urbano all’alloggio.

Il lavoro sarà eseguito singolarmente o da gruppi di 2 o 3 studenti.

Il laboratorio si propone di elaborare al suo interno una ricerca tesa alla conoscenza approfondita di alcuni progetti di architettura residenziale milanese moderna. La ricerca sarà effettuata attraverso la rielaborazione dei disegni di progetto, la deduzione di alcune caratteristiche tipologiche e dimensionali e l’elaborazione di un modello anche parziale. I lavori di studio saranno presentati dagli studenti in aula e saranno oggetto di una discussione seminariale e rappresenteranno l’approfondimento teorico del corso.


Note Sulla Modalità di valutazione

Presentazione orale: presentazione (di gruppo o individuale) e discussione seminariale della ricerca sulle architetture milanesi sviluppata durante la prima parte del corso.

Esame orale: domande di carattere teorico sugli argomenti del corso e domande volte a evidenziare la capacità dello studente di elaborare collegamenti fra i vari argomenti del corso e con gli insegnamenti precedenti.

Valutazione elaborato di laboratorio: valutazione (di gruppo o individuale) delle attività sviluppate in sede di laboratorio progettuale.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaZevi B., Saper vedere l'architettura., Editore: Einaudi, Torino, Anno edizione: 1948, ISBN: 9788806169701
Risorsa bibliografica obbligatoriaZevi B., Architecture as space: how to look at architecture., Editore: Da Capo Press, Anno edizione: 1993, ISBN: 0306805375
Risorsa bibliografica obbligatoriaOttolini G., Forma e significato in architettura., Editore: Laterza, Bari, Anno edizione: 1996, ISBN: 88-3874-215-4
Risorsa bibliografica obbligatoriaPugliese R., La città e la ragione., Editore: Guerini e Associati, Milano, Anno edizione: 1997, ISBN: 88-7802-758-8
Risorsa bibliografica obbligatoriaMonestiroli A., La ragione degli edifici. La scuola di Milano e oltre., Editore: Christian Marinotti, Anno edizione: 2010, ISBN: 978-88-8273-114-4

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
56.0
esercitazione
39.0
laboratorio di progetto
62.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
Le presentazioni orali del lavoro e delle ricerche, le cui date e modalità saranno indicate dai docenti all'inizio del laboratorio, saranno comunque valutate complessivamente alla fine del corso.
schedaincarico v. 1.7.2 / 1.7.2
Area Servizi ICT
01/07/2022