logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 082488 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 2
Docente Brenna Mariella , Donelli Andrea
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1145) SCIENZE DELL'ARCHITETTURASCAAZZZZD082488 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 2

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

 

Premessa…

 

Il Laboratorio si inserisce all’interno del progetto didattico “RI-FORMARE MILANO 2015. Nuovi paesaggi urbani”, iniziativa che vede la Scuola di Architettura e Società e l’Amministrazione Comunale di Milano unite nel promuovere un confronto aperto su ambiti e temi legati al recupero di aree sottoutilizzate o dismesse di proprietà sia pubblica che privata con l’obiettivo di trasformarle in “risorsa” per riattivare processi di trasformazione urbana, alle diverse scale, del tessuto urbano esistente.  Il Laboratorio ha scelto come area di intervento la zona 7 di Milano e in particolare si occuperà del recupero e valorizzazione dell' area occupata dall'ex Cinema Adriano in via Tommaso Gulli con un progetto di sostituzione dell’edificio esistente. Si tratta di intervenire “innestando” una nuova architettura all’interno di un contesto urbano stratificato partendo da una riflessione sull'identità del luogo, i suoi caratteri e dalla valutazione della capacità di ospitalità degli spazi liberati.

Il tema dell’ innesto dell’ architettura all’interno del tessuto edilizio esistente è anche il tema affrontato nel Padiglione Italia della 14. Mostra Internazionale di Architettura alla Biennale di Venezia. Il curatore riconosce a questa pratica il: “contributo originale della cultura progettuale del nostro paese nell’ultimo secolo: una ‘modernità anomala’, marcata dalla capacità di innovare e al contempo di interpretare gli stati precedenti. Non adattamenti formali a posteriori del nuovo rispetto all’esistente, ma piuttosto ‘innesti’ capaci di agire con efficacia e sensibilità in contesti urbani stratificati”(C. Zucchi).

Chiusa…

Il corso di Rilievo Urbano e Ambientale in sintonia con gli obiettivi del Laboratorio in tutte le sue fasi intende affrontare gli aspetti disciplinari attraverso il processo del ridisegno e della rappresentazione dell’analisi utile al progetto di architettura. Il corso intende dimostrare in modo inequivocabile che l’analisi è deduttiva al progetto e che nel progetto essa si deve riconoscere. Tale atteggiamento di ricerca deve prescindere dalla considerazione dell’osservare e del riflettere sulla carta così come sul luogo oggetto del tema esercitativo di progetto. Cartografia e realtà debbono trovare riscontro ed essere dimostrate quindi rappresentate. Valeria Pezza sostiene che la crisi del disegno della città è la crisi stessa del progetto della città. Partendo da tale presupposto i contenuti del corso si baseranno sulla lettura del disegno storico e dello stato dell’arte, in cui permanenze ed immanenze costituiscono la base utile e necessaria al loro riconoscimento e alla loro descrizione grafica.

Il lavoro di progetto sviluppato in gruppi da due/tre studenti prevede, oltre ad elaborati atti a illustrare lo studio e l'analisi del contesto, la realizzazione di modelli e di elaborati grafici alle varie scale del progetto, da quella micro-urbana a quella del dettaglio architettonico (1:500; 1:200: 1:100; 1:50; 1:20). L’attività di Laboratorio richiede la frequenza assidua nell’arco del semestre e continuativa in ciascuna giornata di lezione/esercitazione ed è articolata in lezioni ex-cathedra e attività applicative in aula. Il progetto sarà verificato in tre stati di avanzamento a cadenza mensile attraverso seminari collettivi in cui lo studente esporrà pubblicamente il percorso di studio e di progetto affrontato.

Nell’ambito dell’iniziativa Ri FORMARE MILANO nel corso dell’a.a. 2014-’15 verranno organizzati dalla Scuola incontri e seminari sui temi progettuali affrontati e al termine di ciascun semestre e per ciascuno dei temi proposti verranno selezionati i lavori migliori che verranno esposti e presentati in seminari pubblici presso sedi istituzionali e dedicate alla promozione della cultura architettonica a Milano.

Un viaggio di studio orientato ai temi del corso completerà l’offerta didattica.


Note Sulla Modalità di valutazione

La valutazione del Laboratorio si baserà sull'esito del progetto finale, dei tre stati di avanzamento del progetto, (previsti a cadenza mensile) e delle esercitazioni di analisi del contesto e di ridisegno e critica di un caso studio esemplare.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaPonti G,, Amate l'architettura, Editore: Rizzoli, Anno edizione: 2008, ISBN: 9788817027755
Risorsa bibliografica obbligatoriaZumthor P., Atmosfere. Ambienti architettonici. Le cose che ci circondano, Editore: Electa, Anno edizione: 2007, ISBN: 9788837054571
Risorsa bibliografica obbligatoriaDocci M., Maestri D., Manuale del rilevamento architettonico e urbano, Editore: Laterza, Anno edizione: 1994, ISBN: 9788842090687
Risorsa bibliografica obbligatoriaIppoliti E., Rilevare. Comprendere misurare rappresentare, Editore: Edizioni Kappa, Anno edizione: 2000, ISBN: 9788878903784

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
56.0
esercitazione
39.0
laboratorio di progetto
62.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
21/09/2021