logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 082488 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 2
Docente Chiesa Antonia Maria Alda , Villa Daniele
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1145) SCIENZE DELL'ARCHITETTURASCAAZZZZC082488 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 2

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Scopo del corso è l’affinamento di un metodo di analisi, interpretazione e progetto dell'architettura del paesaggio come chiave privilegiata di lettura dei processi contemporanei di urbanizzazione e opportunità di sviluppo sostenibile del territorio. Con riferimento a recenti approcci al paesaggio, quali il landscape urbanism, la sostenibilità del progetto verrà definita nell’interconnessione di processi naturali e culturali oggi messa in discussione da processi accelerati e a volte degenerativi di manipolazione del territorio. Una strategia progettuale sensibile ai temi ambientali può invece innescare dinamiche rigenerative di percezione e fruizione del territorio attraverso il disegno dello spazio pubblico, dell’infrastruttura leggera, dell’architettura sostenibile. La ricerca compositiva portata avanti nel laboratorio poggerà sia sull’approfondimento contestuale delle relazioni estetiche, visuali, territoriali e materiche sia sul funzionamento ecologico del progetto e sul suo processo di adattamento al luogo.

Il sito di progetto è a Palanzano (PR), un insediamento montano di piccola scala nell’Appennino Tosco-emiliano, al confine con il Parco Nazionale del Lagastrello e il Parco dei Cento Laghi, nella cornice storica delle Valli dei Cavalieri, a metà strada fra Parma e La Spezia. L’immensa ricchezza del patrimonio vegetale, l’abbondanza di acqua, la peculiare salubrità del clima, l’eccellente tradizione gastronomica, la presenza di un consistente patrimonio fortificato di età medievale ne sanciscono un valore ecologico, estetico e culturale unico. Tuttavia fenomeni di abbandono a favore dei vicini centri urbani, quali Parma, Reggio e La Spezia ne ha determinato il declino economico, il degrado del patrimonio architettonico e la mancata cura delle aree agricole e forestali. 

Il tema del laboratorio, in riferimento ai contemporanei temi di discussione internazionale sulla tutela e sviluppo sostenibile del territorio, è “Architettura nel paesaggio, paesaggio nell’architettura”: i progetti degli studenti, che svilupperanno il tema dell’ospitalità per un turismo eco-sostenibile, si cimenteranno nell'intento di reinterpretare l'identità contemporanea di un contesto locale, con particolare riferimento ai temi paesaggistici, al ripensamento di antiche tipologie industriali e insediative, al disegno di uno spazio pubblico connettivo di qualità.

Proseguendo un’attiva collaborazione di ricerca dipartimentale con le amministrazioni e gli enti territoriali locali e tramite attività di rilievo sul luogo di progetto, il laboratorio intende investigare strategie di accessibilità sostenibile, ecoturismo, sviluppo di infrastruttura leggera, disegno dello spazio pubblico, rivalutazione del paesaggio agrario e forestale, gestione sostenibile delle acque. Tecnici esperti, architetti e paesaggisti italiani e stranieri, rappresentanti degli enti territoriali locali aiuteranno gli studenti nel loro lavoro creativo sia durante il sopralluogo sia in aula con lezioni e revisioni.

 

L’integrazione di Rilievo urbano e ambientale è orientata allo sviluppo delle tematiche della disegno alla scala urbana, paesaggistica e del territorio e all’affinamento delle tecniche di rappresentazione dello spazio, sia manuali che digitali, quali strumenti indispensabili per il processo di lettura e interpretazione dello spazio antropico e di revisione critica degli esiti di ogni fase progettuale.

L’obiettivo dell’organica integrazione con il processo compositivo verrà perseguito attraverso:

  • costruzione di percorsi di analisi del paesaggio e rilievo delle qualità ambientali;
  • definizione dei rapporti fra rilievo metrico quantitativo, alle diverse scale, e lettura qualitativa dei contesti di riferimento, con attenzione agli aspetti identitari, percettivi e legati alla fruizione sociale degli spazi pubblici;
  • attenzione ai codici consolidati e alle tecniche del disegno tanto quanto agli strumenti innovativi ed ibridi di visualizzazione del territorio. 

 

 


Note Sulla Modalità di valutazione

 

Modalità di valutazione

L’attività del corso prevede la partecipazione degli studenti a lezioni, discussioni, esercitazioni, attività di rilievo e di ricerca progettuale, nonché il disegno di un progetto finale. Gli studenti lavoreranno a gruppi di 3 persone. In particolare l’attività richiesta agli studenti prevede

  • per il modulo di Progettazione la compilazione di tre esercitazioni brevi di natura teorica e progettuale e il disegno di  un progetto finale alla scala architettonica. Le esercitazioni brevi saranno scandite durante il semestre.
  • per il modulo di Rilievo Urbano e Ambientale un’esercitazione pratica sullo stesso sito di progetto e funzionale alla redazione del progetto finale

La performance degli studenti viene valutata ad ogni consegna. La valutazione finale tiene conto di quelle intermedie ed è uguale per ogni membro del gruppo di lavoro. Il valore del voto finale sarà determinato per il 65% dal progetto finale, per il 30 % dalle esercitazioni, per il 5 % dalla partecipazione a lezioni e dibattiti in aula

 

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaChiesa Antonia, Ecology for architecture, Editore: Libraccio, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica obbligatoriaContin Antonella, Doñana out of the city, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaLynch Kevin, L'immagine della città, Editore: Marsilio, Anno edizione: 1964
Risorsa bibliografica obbligatoriaMcHarg Ian, Design with nature, Editore: John Wiley&Sons, Anno edizione: 1992
Risorsa bibliografica obbligatoriaPerec Georges, Specie di spazi, Editore: Bollati Boringhieri, Anno edizione: 1989
Risorsa bibliografica obbligatoriaSalerno Rossella, Teorie e tecniche della rappresentazione contemporanea, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica obbligatoriaSalerno Rossella, Intorno ai paesaggi urbani. Sguardi e topografie, Editore: Edizioni Nuova Cultura, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaWaldheim Charles, The landscape urbanism reader, Editore: Princeton Architectural Press, Anno edizione: 2006

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
56.0
esercitazione
39.0
laboratorio di progetto
62.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.9 / 1.6.9
Area Servizi ICT
17/10/2021