logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale
Insegnamento 088497 - SCIENZA DELLE COSTRUZIONI
Docente Taliercio Alberto
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing - Civ (1 liv.)(ord. 270) - MI (342) INGEGNERIA CIVILE* LZZZZ088497 - SCIENZA DELLE COSTRUZIONI
090150 - COMPLEMENTI DI SCIENZA DELLE COSTRUZIONI

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Parte I - Meccanica delle strutture

1.      Statica e cinematica dei sistemi di travi. Vincoli e reazioni vincolari. Strutture isostatiche, iperstatiche e labili. Azioni interne. Travature reticolari.

2.      Analisi dei sistemi di travi deformabili. Equazione della linea elastica per travi inflesse. L’equazione dei lavori virtuali per sistemi di travi deformabili: applicazione al calcolo di spostamenti in strutture isostatiche, calcolo di incognite iperstatiche (equazioni di Müller-Breslau), cenno al metodo delle forze. Sistemi di travi in assenza di effetti anelastici: lavoro di deformazione (teorema di Clapeyron), teoremi di Betti, Maxwell, Castigliano e Menabrea.

3.      La stabilità dell’equilibrio elastico. Approccio perturbativo e statico per sistemi discreti; instabilità di aste compresse deformabili con diverse condizioni di vincolo: carico critico euleriano; limiti di validità della formula di Eulero.

Parte II - Meccanica dei solidi

4.      Statica e cinematica dei continui deformabili. Continuo di Cauchy. Tensore degli sforzi di Cauchy: direzioni principali e invarianti; sforzi isotropi e deviatorici. Stato di sforzo piano: cerchio di Mohr. Equazioni indefinite di equilibrio. Ipotesi di piccoli cambiamenti di configurazione. Tensore delle piccole deformazioni: direzioni principali e invarianti; variazione di volume e variazione di forma. Equazioni di congruenza interna. Equazione dei lavori virtuali per corpi deformabili.

5.      Il legame elastico. Considerazioni introduttive. Ipotesi di elasticità. Potenziale elastico e potenziale complementare. Legame elastico-lineare. Caso isotropo: costanti di Lamé e costanti ingegneristiche.

6.      La verifica di ammissibilità dello stato di sforzo. Criteri di ammissibilità per materiali fragili (Galileo-Rankine, St. Venant-Grashof, Mohr-Coulomb) e duttili (Guest-Tresca, von Mises).

7.      Il problema elastico lineare. Posizione del problema. Unicità di soluzione (teorema di Kirchhoff). Formulazione agli spostamenti. Soluzione di problemi particolari.

8.      Fondamenti del Metodo degli Elementi Finiti. Introduzione al metodo degli elementi finiti per solidi elastici lineari mono- e bidimensionali: discretizzazione, funzioni di forma, matrice di rigidezza, vettore dei carichi nodali equivalenti, sistema risolvente. Esempi di applicazione.

9.      Il problema di Saint-Venant. Formulazione generale e approccio risolutivo agli sforzi. Azione assiale centrata; flessione retta e deviata; azione assiale eccentrica. Momento torcente: formulazione agli sforzi e agli spostamenti; sezioni circolari ed ellittiche; soluzioni approssimate per profili in parete sottile aperti e chiusi (monoconnessi). Flessione con taglio costante: trattazione approssimata di Jourawski; profili sottili aperti, definizione convenzionale del centro di taglio; profili sottili chiusi simmetrici; fattore di taglio.


Note Sulla Modalità di valutazione

Modalità di verifica dell’apprendimento: L’esame consta di una prova pratica e di una prova di teoria. La prova pratica prevede la risoluzione di due esercizi (1. calcolo delle azioni interne in  struttura isostatica, 2. calcolo degli sforzi nella sezione di una trave, o applicazione della teoria della linea elastica o del PLV a sistemi di travi deformabili). La prova di teoria verte sull'intero programma del corso e può essere sostenuta in un qualunque appello della sessione in cui è stata superata la prova pratica.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaR. Baldacci, Scienza delle costruzioni, voll. 1 e 2, Editore: UTET, Torino
Risorsa bibliografica facoltativaO. Belluzzi, Scienza delle Costruzioni, Editore: Zanichelli, Bologna
Risorsa bibliografica facoltativaM. Capurso, Lezioni di Scienza delle Costruzioni, Editore: Pitagora, Bologna
Risorsa bibliografica facoltativaL. Corradi Dell'Acqua, Meccanica delle strutture, voll. 1 e 2, Editore: McGraw-Hill, Milano
Risorsa bibliografica facoltativaV. Franciosi, Scienza delle costruzioni, voll. 1-5, Editore: Liguori, Napoli
Risorsa bibliografica facoltativaL. Gambarotta, L. Nunziante, A. Tralli, Scienza delle Costruzioni, Editore: McGraw-Hill, Milano
Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Taliercio, Meccanica dei sistemi di travi, Editore: Esculapio, Bologna
Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Taliercio, Introduzione alla Meccanica dei Solidi, Editore: Esculapio, Bologna

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
68.0
esercitazione
52.0
laboratorio informatico
8.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
04/08/2021