logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2004/2005
Facoltà Scuola di Ingegneria dell'Informazione
Insegnamento 061204 - ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE D
Docente Piscitello Lucia
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 509) - MI (110) INGEGNERIA ELETTRONICA* AZZZZ061204 - ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE D
061236 - ECONOMIA ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE B (PER IL SETTORE DELL'INFORMAZIONE)

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi

L’insegnamento fornisce la strumentazione di base per analizzare il contesto in cui l'impresa opera, per rappresentare e valutare risorse e attività aziendali, per supportare le principali decisioni del management. A tal fine il corso introduce le tecniche di base di analisi e valutazione economico-aziendale e semplici modelli di impresa e di mercato.

 

Programma delle lezioni e delle esercitazioni

Parte I. Concetti introduttivi

Concetti introduttivi

L'azienda, i suoi obiettivi, le diverse concezioni dell'azienda, le risorse, i processi e l'organizzazione.

Parte II. Analisi economica della produzione e dei mercati

Il processo produttivo. I costi. Le strutture di mercato: la concorrenza perfetta, il monopolio, l’oligopolio.

Parte III. La contabilità esterna

Il bilancio: stato patrimoniale e conto economico. Elementi introduttivi sulla stesura del bilancio e sulla creazione di utile. Le riclassificazioni di stato patrimoniale e conto economico. La misura degli obiettivi di liquidità e profittabilità: la definizione degli indicatori di bilancio.

Parte IV. La contabilità interna

Gli obiettivi. Diverse tipologie di costo (di prodotto vs di periodo, fissi vs variabili, evitabili vs non evitabili, standard vs storici). I metodi di rilevazione dei costi: job costing, operations costing, process costing, activity based costing. Differenze tra metodi tradizionali e metodi innovativi.

Parte V. Il ruolo delle decisioni all'interno della strategia aziendale. Le decisioni di breve periodo

Le decisioni di breve periodo. Le decisioni routinarie: il budget. La definizione del budget. La misura del raggiungimento degli obiettivi: la misura degli scostamenti. Il ruolo dei sistemi di misura delle performance in una azienda. Le decisioni non routinarie. La valutazione dei margini e dei costi evitabili. Le decisioni di make or buy, mix e break-even.

Parte VI. Le decisioni di lungo periodo.

La teoria del valore ed il concetto di Discounted Cash Flow. I criteri di valutazione di un investimento (tempo di pay-back, ROI, NPV, IRR, PI, NPV modificato, EA), differenze e discordanze tra diversi criteri. Il calcolo dei cash flow, il ruolo dello scudo fiscale. La logica degli azionisti e del capitale investito. Estensioni e critiche ai metodi di valutazione tradizionali.

Prerequisiti

Il corso richiede abilità standard di calcolo algebrico e la conoscenza dei principali risultati del calcolo differenziale. Fornisce concetti e tecniche di base necessari a chi voglia introdurre nel proprio percorso formativo ulteriori contenuti di tipo economico, gestionale o finanziario.


Note Sulla Modalità di valutazione
Modalità di valutazione L’esame è composto di 2 prove scritte in itinere ciascuna delle quali è valutata fino a 33/30. Una prova intermedia viene ritenuta gravemente insufficiente se la valutazione è minore o uguale a 15/30; in caso di insufficienza non grave in una prova in itinere, la valutazione può essere rivista in seguito all'esito positivo di una prova orale, effettuata su richiesta del docente. L’insufficienza grave o la mancata partecipazione ad almeno una delle due prove in itinere comporta la partecipazione agli appelli d’esame. Gli allievi che non sono stati promossi a seguito delle prove in itinere o in un appello d’esame sono rimandati agli appelli successivi. Gli allievi che non sono stati promossi dopo il terzo appello d’esame successivo all’erogazione dell’insegnamento sono riprovati e la frequenza all’insegnamento decade.

Bibliografia

Varian H., Microeconomia, Cafoscarina, Venezia, 1997

 Anthony, R.N., Macrì D.M., Pearlman, L.K., Il bilancio: strumento di analisi per la gestione, McGraw-Hill Libri Italia, Milano, 2000.
 Anthony, R.N., Hawkins D.F., Macrì D.M., Merchant, K. A., Sistemi di controllo: analisi economiche per le decisioni aziendali, McGraw-Hill Libri Italia, Milano, 2001.

 Ross S.A., Westerfield R.W., Jaffe J.F., Finanza Aziendale, Il Mulino, 1997.

Altro materiale didattico

Dispense docente

Azzone G., Economia ed organizzazione aziendale - Esercizi, Città Studi, Milano, 1993


Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
60.0
esercitazione
40.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
21/09/2021