logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2004/2005
Facoltà Scuola di Ingegneria dell'Informazione
Insegnamento 072824 - TRASMISSIONE NUMERICA - II
Docente Bellini Sandro
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (2 liv.)(ord. 509) - MI (185) INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI* AZZZZ072824 - TRASMISSIONE NUMERICA - II

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi
Il corso presenta le principali tecniche utilizzate per trasmettere in modo efficiente su canali non ideali, varianti nel tempo, e con modulazioni ad inviluppo costante, tipiche della trasmissione con mezzi mobili. Presenta inoltre le principali tecniche per la stima di parametri continui, applicata in particolare alla sincronizzazione di simbolo e di portante.

Programma delle lezioni e delle esercitazioni
1. Equalizzazione.
Stima della sequenza a massima verosimiglianza. Equalizzazione zero-forcing, decision-feedback e minimum mean square error. Equalizzazione adattativa. Equalizzazione a prese frazionarie. Identificazione del canale. Equalizzazione nel dominio delle frequenze. Sistemi OFDM.
2. Modulazione numerica di frequenza a fase continua.
Tecniche di modulazione numerica angolare (CPM). Modulazione MSK. Modulazioni a risposta totale. Modulazioni a risposta parziale. Stato del registro e stato di fase. Struttura del ricevitore con algoritmo di Viterbi. Ricevitori semplificati. Modulazioni di interesse pratico (TFM, GMSK, RC). Spettro dei segnali CPM.
3. Stima di parametri continui.
Stima di parametri a massima probabilità a posteriori, a massima verosimiglianza e a minimo errore quadratico medio. Rappresentazione geometrica. Calcolo delle prestazioni dello stimatore a massima verosimiglianza. Esempi di stimatori di parametri. Stimatori congiunti. Stimatori non coerenti.
4. Sincronizzazione di simbolo e di portante.
Sincronizzazione di simbolo a massima verosimiglianza. Approssimazioni pratiche. Strutture numeriche derivate dallo stimatore a massima verosimiglianza. Stimatore con quadratore e filtro: strutture analogiche e numeriche. Metodi numerici per la sincronizzazione di portante. Sincronizzatori per modulazioni PSK: metodo di Viterbi e Viterbi per la stima di fase e frequenza.

Prerequisiti
Trasmissione numerica I

 


Note Sulla Modalità di valutazione
L’esame consiste in una prova orale.

Bibliografia
Bibliografia consigliata
Sandro Bellini, Trasmissione numerica, CUSL
Altri testi utili potranno essere indicati durante il corso, con riferimento a parti specifiche.




Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
26.0
esercitazione
18.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
04/08/2021