logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2004/2005
Facoltà Scuola di Ingegneria dell'Informazione
Insegnamento 072823 - TRASMISSIONE NUMERICA - I
Docente Bellini Sandro
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (2 liv.)(ord. 509) - MI (185) INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI* AZZZZ072823 - TRASMISSIONE NUMERICA - I

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi
Il corso presenta i fondamenti teorici della moderna trasmissione numerica ed ha l’obiettivo di confrontare i limiti teorici derivanti dalla teoria dell’informazione con i risultati ottenibili in pratica mediante le più comuni tecniche di trasmissione, preparando quindi al successivo studio dei metodi più moderni ed efficienti di trasmissione codificata.


Programma delle lezioni e delle esercitazioni
1. Rappresentazione dei segnali e del rumore.
Rappresentazione geometrica dei segnali e del rumore. Forme d’onda ortogonali per la trasmissione numerica in banda base e banda passante.
2. Fondamenti di trasmissione numerica.
Ricevitori a massima verosimigliana e a massima probabilità a posteriori. Statistica sufficiente e componenti irrilevanti. Interpretazione geometrica. Strutture del ricevitore. Calcolo esatto e approssimato della probabilità d’errore. Esempi di insiemi efficienti di segnali in molte dimensioni. Ricezione in presenza di parametri indeterminati. Ricezione non coerente. Ricezione in presenza di rumore non bianco.
3. Capacità di canale.
Limiti superiori alle prestazioni asintotiche di insiemi di segnali scelti casualmente. Prestazioni per complessità e ritardo senza limiti. Capacità di canale. Cenni sulla derivazione assiomatica di Shannon: entropia, informazione mutua, capacità. Capacità delle costellazioni di uso comune. Indicazioni teoriche per la scelta dei codici.
4. Codifica di canale.
Distanza euclidea e distanza di Hamming. Costellazioni binarie e multilivello. Codici a blocco lineari. Rappresentazione polinomiale. Codificatori. Principali codici a blocco. Decodifica hard e soft. Calcolo delle prestazioni. Codici convoluzionali. Traliccio degli stati. Ricezione soft a massima verosimiglianza mediante l’algoritmo di Viterbi. Prestazioni dei codici convoluzionali. Codici di uso più comune. Codici perforati. Codici recursivi sistematici. Codifica concatenata (cenni).


Prerequisiti
Telecomunicazioni (Fondamenti di telecomunicazioni); consigliato Sistemi di comunicazione.



Note Sulla Modalità di valutazione
L’esame consiste in una prova orale.

Bibliografia
Bibliografia consigliata
Sandro Bellini, Trasmissione numerica, CUSL
Altri testi utili potranno essere indicati durante il corso, con riferimento a parti specifiche.



Software utilizzato
Nessun software richiesto

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
26.0
esercitazione
18.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.8 / 1.6.8
Area Servizi ICT
04/08/2021